Dati Editore | Chi Siamo | Redazione | Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 







MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web




 


GIOVEDI

PAGINA 1 PAGINA 2 PAGINA 3 PAGINA 4 PAGINA 5 MODA E TENDENZE ALIMENTAZIONE
Notiziario Marketpress di Giovedì 17 Luglio 2008
MODA: NASCERÀ UN ISTITUTO DI FORMAZIONE E RICERCA, UN LABORATORIO DI NUOVE PROFESSIONALITÀ  
 
A Porta Nuova sorgera´ il Fashion Institute of Milan, ´´un istituto attivo di formazione, ricerca, analisi, studio e laboratorio per le varie professionalita´ che nutrono il mondo della moda´´ - ha dichiarato il Sindaco Moratti, intervenuto questa mattina a palazzo Marino al convegno ‘Milano e Moda’ organizzato e promosso dalla Fondazione Università Iulm con il contributo dell’Assessorato alla Ricerca Innovazione e Capitale Umano del Comune di Milano. “Il Comune – ha detto il sindaco Letizia Moratti - ha programmato e avviato una politica pluriennale finalizzata a sostenere i processi di innovazione nel mondo della moda. Il binomio ‘Moda-milano’ è ormai ampiamente consolidato a tutti i livelli ed ha una forte valenza economica e culturale. Abbiamo deciso di inserire in questo scenario il consolidamento di un importante progetto del Comune per la realizzazione del Fashion Institute of Milan, un istituto – ha concluso il sindaco Moratti - che possa diventare catalizzatore di idee, un laboratorio, un simbolo, un valore aggiunto di un settore molto competitivo che a Milano produce un importante indotto”. Il Fashion Institute of Milan coinvolgerà partner e istituzioni diverse (Camera Nazionale della Moda Italiana, Consorzio Interuniversitario Lombardo per l’Elaborazione Automatica - Cilea, Consorzio Cattolica-bocconi-politecnico, Fondazione Università Iulm, Centro Ricerche L. U. N. A. – Libera università delle Arti) e mirerà, una volta operativo a tutti gli effetti, a raggiungere tre obiettivi principali: fungere da incubatore della Moda fornendo ai giovani stilisti emergenti servizi, spazi ed attrezzature per presentare le loro collezioni; realizzare corsi di formazione professionali internazionali connessi al mondo della moda; predisporre un portale che funga da piattaforma per la raccolta e la rielaborazione delle analisi di trend internazionali “Il Comune di Milano – ha detto l’assessore alla Ricerca, Innovazione e Capitale Umano del Comune di Milano Luigi Rossi Bernardi - come ha ricordato il Sindaco Moratti, ha avviato una politica pluriennale di sostegno ai processi di innovazione. Tra questi quello della moda è stato considerato di punta per tre essenziali ragioni: innanzitutto per la sua connotazione strutturale nel profilo del brand della città. Dunque per aspetti che riguardano l’identità economica, ma anche l’immagine culturale della città e di un suo complesso quadro di fattori pubblici e privati con cui interagisce nello scenario competitivo internazionale e nell’immaginario collettivo internazionale. La seconda ragione – ha aggiunto l’assessore Bernardi - riguarda la fase storica attraversata da un sistema di imprese in cui, insieme al consolidamento del ruolo di quelle tradizionali, si affiancano nuovi soggetti e nuovi interessanti campi di ricerca e applicazione come ad esempio quello dell’uso di processi produttivi. La terza ragione è racchiusa nell’importante progetto del Comune per un centro di servizio e di promozione della moda”. “Fin da quando ho ideato il primo Incubatore della moda – ha sottolineato Tiziana Maiolo assessore alle Attività produttive, Moda e Design - ho inteso aprire le porte a dei giovani che spero diventino gli Armani del futuro. Il Comune di Milano vuole investire sulla crescita di una nuova generazione di creativi che possa portare avanti il patrimonio del Made in Italy, traino dell’economia della città e di tutto il Paese. Per questo motivo l’Assessorato alle Attività produttive valorizza in modo significativo proprio le scuole di moda. Credere nei giovani vuol dire innanzitutto aiutarli a diventare imprenditori, affinché possano gestire la loro creatività in modo concreto. Il primato di Milano come capitale mondiale della moda ha concluso l’assessore Maiolo - nasce grazie alla capacità di unire la creatività e l’imprenditorialità. ” “Il convegno segnala un primo serio tentativo di far dialogare istituzioni, imprese, sistema professionale, università formazione e ricerca considerando la moda a milano un mercato in cambiamento ma anche un bene pubblico. – ha dichiarato Giovanni Pugliesi rettore dell’Università Iulm - quindi rispettando le dinamiche creative e di impresa, ma anche stimolando politiche pubbliche per le necessarie sinergie, anche per la creatività serve la formazione e credo che in prospettiva il sistema universitario milanese debba dimostrare anche in questo campo di essere appunto sistema”. “Sono molto soddisfatto – ha comunicato Mario Boselli Presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana - dell’attenzione che le istituzioni pubbliche ed in particolare il Comune di Milano, nella persone del Sindaco Letizia Moratti, stanno riservando alla Moda a favore di tutto il Sistema-paese. Camera della Moda si è proposta al Comune di Milano come l’unico ente idoneo a poter gestire tutte le attività all’interno del The Fashion Institute of Milan e a questo proposito ha già attivato tutta una serie di iniziative sperimentali che poi confluiranno nell’edificio con un format consolidato e riconosciuto: dall’Incubatore della Moda per il supporto ai giovani , ai percorsi formativi di specializzazione, a iniziative culturali come la Mostra dedicata a Maria Callas”. "Milano è la capitale della moda, un settore in continua evoluzione che genera ottima occupazione sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo - ha dichiarato l´assessore alle Politiche del Lavoro e dell´Occupazione Andrea Mascaretti - in questo settore è molto forte la competizione internazionale. Per mantenere l´eccellente livello di competitività delle imprese del sistema moda occorre sostenerle con figure professionali adeguatamente formate. E´ fondamentale, quindi, che gli enti che erogano la formazione nell´ambito della moda facciano sistema. Il Milano Moda Lab sarà un laboratorio–osservatorio collegato all´Osservatorio del Mercato del Lavoro in grado di monitorare i fabbisogni professionali di tutta la filiera della moda e valutarne le necessità formative, di programmare in maniera condivisa l´attività formativa e di progettare la formazione di nuove figure professionali necessarie a vincere le nuove sfide costantemente generate dal mercato. " Durante il Convegno è stata presentata la ricerca ‘Milano&moda’, primo rapporto di studio dell’Osservatorio per le politiche pubbliche sulla Moda a Milano della Fondazione Iulm. Nato con lo scopo di evidenziare le criticità di un settore in continuo sviluppo e cambiamento, con particolare attenzione all’interazione fra le esperienze in atto a Milano e la globalità dei processi che riguardano la moda, lo studio ha indagato su quattro specifiche aree di riferimento. Storia e identità Milano come metabrand. Dalla ricognizione storica al posizionamento tematico; Mercato, imprese e consumi, lo scenario imprenditoriale e il ruolo della tecnologia nel rapporto tra produzione e consumo, comunicazione, promozione e attrattività. Modelli dell’offerta formativa. Le iniziative di formazione a Milano. .  
   
   
BENETTON GROUP, INDICAZIONI PRELIMINARI DEL FATTURATO NEL PRIMO SEMESTRE 2008  
 
Ponzano - Benetton Group rende noto che le stime dell’andamento del fatturato nel primo semestre dell’anno lasciano prevedere un incremento pari a circa il 5%, a cambi costanti, rispetto al primo semestre 2007. Il risultato previsto tiene conto sia dei nuovi calendari di consegna delle collezioni, predisposti per cogliere nuove opportunità di business in un mercato sempre più dinamico, sia di un evento eccezionale che ha comportato un temporaneo ritardo nella spedizione e fatturazione di capi nel secondo trimestre dell’anno. Alla luce delle prime indicazioni sul primo semestre dell’anno, il Gruppo conferma gli obiettivi per l’esercizio 2008 già resi noti lo scorso maggio. .  
   
   
STEFANEL: RISULTATI DELL´OFFERTA IN OPZIONE AGLI AZIONISTI DI MASSIME N. 108.367.086 AZIONI ORDINARIE DI STEFANEL S.P.A. OFFERTA IN BORSA DEI DIRITTI DI OPZIONE NON ESERCITATI  
 
Ponte di Piave - Stefanel S. P. A. , rende noto che durante il periodo di offerta in opzione, iniziato il 23 giugno 2008 e conclusosi l’11 luglio 2008, sono stati esercitati n. 52. 222. 207 diritti di opzione corrispondenti a n. 104. 444. 414 azioni ordinarie Stefanel di nuova emissione, pari al 96,38% delle azioni offerte. In particolare, in forza dell’impegno di sottoscrizione assunto, i soci Giuseppe Stefanel (per il tramite della società fiduciaria Delta Erre S. P. A. E delle società Co. Ge. I. – Compagnia Gestioni Industriali S. P. A. E Finpiave S. P. A. ), Bestinver Gestion Sgiic Sa e Bestinver Pensiones Egfp Sa hanno esercitato integralmente i diritti di opzione loro spettanti. Risultano pertanto non esercitati n. 1. 961. 336 diritti di opzione validi per sottoscrivere complessivamente n. 3. 922. 672 azioni ordinarie, per un controvalore complessivo pari ad Euro 1. 447. 465,968. In adempimento a quanto disposto dall’art. 2441, terzo comma, del codice civile, i diritti non esercitati saranno offerti in Borsa, per conto di Stefanel, a cura di Banca Imi S. P. A. , nelle riunioni del 18, 21, 22, 23 e 24 luglio 2008. Nella prima riunione verrà offerto il totale dei Diritti di Opzione; nelle riunioni successive alla prima verrà offerto il quantitativo eventualmente non collocato nelle riunioni precedenti. I diritti saranno messi a disposizione degli acquirenti presso Monte Titoli S. P. A. E potranno essere utilizzati per la sottoscrizione di nuove azioni ordinarie Stefanel, senza valore nominale, ciascuna, godimento regolare, al prezzo di Euro 0,369 per azione, nel rapporto di n. 2 nuove azioni ogni diritto. La sottoscrizione delle nuove azioni dovrà essere effettuata presso gli Intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata di Monte Titoli S. P. A. Entro il 25 luglio 2008, a pena di decadenza. Le azioni sottoscritte verranno messe a disposizione per il tramite degli Intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata di Monte Titoli S. P. A. Entro il decimo giorno di Borsa aperta successivo all’ultima data utile per la sottoscrizione. Peraltro, si evidenzia che in data 20 giugno 2008, Banca Imi e Mps Capital Services, in qualità di Joint Lead Manager dell’Offerta, hanno sottoscritto con Stefanel un contratto di garanzia in forza del quale le stesse si sono impegnate, disgiuntamente tra loro e senza vincolo di solidarietà, a sottoscrivere o a far sottoscrivere, al prezzo di offerta, le azioni corrispondenti ai diritti di opzione eventualmente non esercitati a seguito dell’Offerta in Borsa. .  
   
   
NUOVI SCENARI INTERNAZIONALI PER I MARCHI BASICNET  
 
 Per Kappa e Robe di Kappa sono stati firmati nuovi accordi di licenza, permettendo ai due marchi di ritornare su importanti mercati quali Russia, Australia, Sud Corea ed Egitto. Sono stati poi rinnovati i contratti con i partner dell’America Centrale (ivi inclusi i Paesi di Venezuela, Bolivia, Ecuador e Colombia), dell’area balcanica (ex Jugoslavia, Ungheria, Romania e Bulgaria), e della Svizzera. Inoltre, per la prima volta, Basic sarà presente sul mercato cubano, che ha mostrato un sensibile interesse per i prodotti del Gruppo, in particolare per i marchi Kappa e Robe di Kappa. Gli accordi raggiunti, secondo lo standard Basic, sono di durata compresa tra i 3 e i 5 anni e genereranno volumi di fatturato minimo garantito complessivo per il periodo per oltre 250 milioni di dollari Usa ed obiettivi commerciali contrattualmente previsti in circa 311 milioni di dollari. Per il marchio Superga le attività sono state concentrate sull’espansione sui mercati internazionali, con la stipula di nuovi contratti di licenza per i mercati del Medio Oriente (Arabia Saudita, Emirati Arabi, Giordania, Yemen, Oman, Qatar, Kuwait ed Egitto), della Svizzera, della Turchia, delle Filippine e di tutta l’area balcanica, ivi comprese Ungheria, Romania e Bulgaria. Questi accordi costituiscono un importante risultato per il rafforzamento del marchio Superga nel mondo, a comprova dell’apprezzamento da parte dei consumatori e degli operatori del settore per la qualità ed innovazione del prodotto, pur nel rispetto della tradizione del marchio, ormai prossima ai cento anni. Gli accordi raggiunti sono di durata compresa, anche in questo caso, tra i 3 e i 5 anni e genereranno volumi di fatturato minimo garantito complessivi superiori ai 16 milioni di dollari Usa, andando a privilegiare, nella fase di avvio della presenza su quei mercati, più l’aspetto del posizionamento del brand verso i canali distributivi che non l’ottica di mera ricerca dei volumi di vendita. Le aspettative da quei mercati sono comunque attese superiori ai valori contrattualmente garantiti. Inoltre, sempre a marchio Superga, sono state recentemente raggiunte le intese per il rinnovo del contratto di licenza con un’importante controparte italiana, per la categoria degli accessori, in particolare delle borse e della valigeria. “L’importanza di questi accordi non si limita soltanto all’aspetto economico, seppur rilevante, - sostiene Franco Spalla, Amministratore Delegato del Gruppo Basicnet – ma soprattutto costituisce un importante riscontro dell’apprezzamento dei mercati internazionali dei marchi di Basicnet, in controtendenza rispetto all’andamento generale del settore. Inoltre, le royalties minime garantite andranno a rafforzare il flusso reddituale atteso per i prossimi esercizi, sia per la componente derivante dalle licenze commerciali che per le commissioni di sourcing correlate alla crescita dei volumi intermediati”. Infine, per il marchio K-way, è proseguita l’attività di raggiungimento diretto, attraverso il licenziatario controllato Basicitalia S. P. A. , dei principali mercati europei, stipulando nuovi accordi di agenzia per la Danimarca, la Svezia, l’Inghilterra, e la Spagna e, dopo aver risolto il precedente contratto di licenza, per il territorio francese. Infine, dopo un periodo di sperimentazione commerciale, è stato definito un contratto di licenza per la Svizzera. Non sono soltanto le nuove licenze e la grande espansione internazionale a rendere importante il momento di Basicnet, avendo il Gruppo recentemente siglato prestigiose sponsorizzazioni tecniche, quali quelle con il Torino Calcio, la Federazione Giamaicana di Calcio e i Comitati Olimpici di Argentina e Serbia. .  
   
   
BIELLA: GRUPPO DI LAVORO PER POLO DI INNOVAZIONE DEL SETTORE TESSILE  
 
Il gruppo di lavoro individuato dal Comitato di Distretto per definire gli obiettivi e le priorità del Polo di Innovazione, composto da Cdc Biella, Città Studi, Provincia di Biella, Regione Piemonte, Unione Industriale Biellese, sta elaborando un piano operativo per concretizzare le azioni previste dalla Regione Piemonte. I Poli di Innovazione sono strutture di coordinamento leggere tra i diversi attori di uno specifico settore per la messa a disposizione di servizi ad alto valore aggiunto e di infrastrutture per l’innovazione. Lo scopo è stimolare la domanda di innovazione favorendo l’identificazione di problemi tecnologici e strategici (organizzativi, progettuali, di marketing…. ) da affrontare congiuntamente. Il gruppo di lavoro incontrerà le principali Associazioni datoriali e cooperative interessate per avviare un confronto sulle azioni in corso giovedì 17 luglio presso la Camera di Commercio di Biella. .  
   
   
“MATRIX NATURA - 2008MINIARTEXTILCOMO” XVIII EDIZIONE DELLA MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE TESSILE CONTEMPORANEA COMO, 27 SETTEMBRE – 16 NOVEMBRE 2008  
 
 Tre Paesi, cinque città e undici mesi di esposizioni. Sono i numeri della diciottesima edizione di Miniartextil, la rassegna annuale di arte contemporanea dedicata al meglio della fiber art mondiale che si svolgerà a Como, dal 27 settembre al 16 novembre, per poi toccare altre quattro città europee. Filo conduttore dell’edizione di quest’anno sarà “matrix natura”: un’intuizione, una fonte di ispirazione per scandagliare le possibilità creative offerte dalla natura all’arte contemporanea. L’edizione 2007 della mostra era invece dedicata al tema “filare il tempo”. Quest’anno, la giuria composta da Luciano Caramel, Monika Engel e Aoi Huber Kono ha selezionato 54 minitessili (dimensioni 20x20x20 centimetri) tra le 456 adesioni pervenute da artisti di 51 nazioni. Accanto alle opere degli artisti emergenti, dal 1997 vengono esposte anche installazioni di grandi dimensioni realizzate da artisti già affermati a livello internazionale. Negli anni hanno partecipato a Miniartextil, tra gli altri: Fausto Melotti, Joseph Grau Garriga, Barbara Shawcroft, Joseph Royo, Maria Lai, Jagoda Buic, Magdalena Abakanowicz, William Kentridge, Hiroko Watanabe, Akio Hamatani e El Anatsui. Quest’anno le installazioni saranno circa 30, realizzate da esponenti della fiber art tra i quali l’americana Gyongy Laky, il brasiliano Walter Goldfarb, i sudafricani Walter Oltmann e Fiona Kirkwood, le giapponesi Tomoko Baba, Masae Bamba, Kakuko Ishii, Yuka Kawai e Naoko Yoshimoto, la polacca Anna Goebel, la tedesca Irene Anton, i francesi Jean Philippe Hausey Leplat , Marie Noelle Fontan e gli italiani Peppe Perone e Maurizio Savini. Miniartextil è un appuntamento nato nel 1991 a Como, da un’idea di Nazzarena Bortolaso e Mimmo Totaro, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Associazione Culturale Arte&arte di Como, con una mostra-debutto che presentava una piccola raccolta di 30 lavori, con dimensioni non superiori ai 20 centimetri di lato, realizzati in maggior parte da artisti italiani. Il successo di pubblico è via via cresciuto nel tempo, così come l’interesse degli artisti, al punto che da cinque anni è stata istituita un’apposita commissione che ha il compito di vagliare tutti i lavori presentati. E a Como, culla della produzione tessile e regina di quella serica, Miniartextil ha da sempre il suo centro e il suo motore, anche se, ormai da qualche anno, la mostra dopo l’inaugurazione ed un primo periodo di apertura in riva al Lario, inizia a girare per città e sedi espositive europee attente al tessile e all’arte tessile. Per questa edizione, nel corso di undici mesi la mostra verrà quindi ospitata, oltre che nelle sedi tradizionali della chiesa di San Francesco, del Palazzo del Broletto, del Museo Civico Archeologico “Paolo Giovio” e della Camera di Commercio di Como, dal comune di Montrouge, in Francia, dalla M. Zilinskas Art Gallery di Kaunas in Lithuania (dove da anni si svolge la Biennale d’Arte Tessile organizzata dalla Kaunas Artists’ Foundation); dal centro di diffusione del Goceano a Nule, in provincia di Sassari, dal Museo di Palazzo Mocenigo a Venezia, sede del Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume. Ma Miniartextil non sarà solo esposizione di opere: collateralmente alla mostra di Como sono state infatti programmate varie altre iniziative. Tra queste, il concerto dell’Ensemble Strumentale “Ix Libro”; un incontro (8 novembre) con l’artista Maurizio Savini che racconterà il suo percorso artistico; una serata organizzata in collaborazione con l’Associazione Parolario; una serata con il Wwf, per informare e sensibilizzare sul tema dell’ambiente; l’assegnazione del Premio Arte&arte, destinato all’autore di un’opera scelta dai membri dell’associazione culturale Arte&arte tra quelle presentate, e del Premio in memoria del Cavaliere Antonio Ratti, assegnato alla migliore opera di piccole dimensioni tra quelle selezionate per la mostra. E’ quasi certo anche un appuntamento sulla moda coordinato dal giovane critico d’arte Roberto Borghi con la partecipazione dello stilista Christian Caterino. Il programma dettagliato degli eventi sarà consultabile sul sito www. Miniartextil. It La mostra, organizzata dall’Associazione culturale Arte&arte di Como, gode del Patrocinio di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia, Comune di Como, Provincia di Como, Camera di Commercio di Como e del Wwf. Alcune curiosità sull’edizione 2008: Sono 3 i lavori che nel titolo rimandano al mondo naturale: Adeline Contreras (F) Cocoon (baco da seta), Makiko Wakisaka (J) Chrysalis (crisalide), Viviane Fontaine (Ch) Butterfly (farfalla). Per 2 opere è stato utilizzato una materiale particolare: l’intestino di animale. Lo si trova nelle opere di Lina Ringeliene (Lt) Depth Structures (insieme a perle naturali) e di Oznur Enes (Tr) Deep (insieme a filo di ferro). 2 opere hanno lo stesso identico titolo: quella di Marialuisa Sponga (I) e quella di Maria Barbara de Marco (I), entrambe intitolate Humus. 2 opere hanno un titolo molto simile: Olga Strungari (Md) Incenerito e Filo Pezzullo (I) Cenere E Sangue. Gli artisti uomini selezionati sono in totale 8: 2 italiani (Salvatore Sava; Enrico Giuseppe Mazzon), 2 sudamericani (Alvaro Diego Gomez Campuzano – Colombia - e Dario Zaruto – Cuba), 1 indiano (Parul Bharat Thacker), 3 mitteleuropei (Nicolas Dellamartina –Austria-; Vincent Bauer – Germania -; Konrad Juscinski –Polonia). Su 54 artisti selezionati, 10 sono under 30: Dagmar Perinovà (Cz, 1986), Klara Forbelska (Cz, 1986), Isabelle Seumel (D, 1979), Olga Strungari (Md, 1987), Maria Barbara De Marco (I, 1982), Nicolas Della Martina (A, 1984), Joanna Pasaj (Pl, 1980), Vincent Bauer (D, 1986), Eva Mazi (Slo, 1980), Firat Neziroglu (Tr, 1981). .  
   
   
A SCANDICCI (FI) FESTA DI FINE ANNO DELL’ALTA SCUOLA DI PELLETTERIA ITALIANA  
 
E’ prevista per giovedì 17 luglio alle 18, presso I-place, sede del Consorzio Centopercento Italiano, in viuzzo del Piscetto 6/8 a Scandicci (Fi), la festa di fine anno dell’Alta Scuola di Pelletteria Italiana. Saranno presenti l’assessore provinciale alla formazione, Elisa Simoni, e il presidente della Scuola, Andrea Calistri. Nell’occasione verranno consegnati agli studenti gli attestati di frequenza ai corsi organizzati nell’annata: - “Su misura”, corso di sartoria su misura che ha interessato 12 ragazzi diplomati o laureati per un tirocinio (con esame finale) della durata di 1200 ore, compreso uno stage presso aziende del settore che, al termine, hanno offerto agli stagisti opportunità di impiego diretto all’interno. - “Introduzione alla modelleria tradizionale in pelletteria”, doppio corso di 150 ore, destinato a 12 allievi cadauno già occupati nel settore - “Introduzione alla modelleria Cad”, corso di 150 ore rivolto a 10 ragazzi già occupati in pelletteria. L’alta Scuola di Pelletteria – nata nel 2005 da un progetto dell’Associazione “San Colombano” fra i comuni di Scandicci e Pontassieve, Centopercento Italiano, Cna, Confartigianato, Confindustria, Polimoda, Gucci – è da tempo divenuta non solo il punto di riferimento per la formazione professionale e la specializzazione nel comparto pel! lettiero , ma anche il luogo di incontro in cui si scambiano le idee e si creano le premesse per il futuro della pelletteria italiana di lusso. Dotata di tecnologie d’avanguardia, è una Scuola di eccellenza in grado non solo di formare figure professionali altamente specializzate nel settore del ‘luxury’, oggi quello con le maggiori prospettive di sviluppo, ma di assecondare in tempo reale la domanda di innovazione e la crescente necessità di formazione dettata dalla costante evoluzione tecnologica. Grazie a un accordo stipulato con un pool di costruttori di macchinari per la pelletteria (Del Vecchia, Omac, Elitron Ipm, Camoga, Fratelli Alberti, Ricci2, Colzi), la Scuola usufruisce in comodato gratuito della attrezzature più moderne presenti sul mercato, che vengono automaticamente sostituite dagli stessi produttori ogni volta che escono macchine di nuova generazione. .  
   
   
PASQUALE DE ANTONIS LA FOTOGRAFIA DI MODA 1946-1968 ROMA, PALAZZO POLI (FONTANA DI TREVI) DAL 7 LUGLIO AL 7 SETTEMBRE 2008  
 
 Nel centenario della nascita di Pasquale De Antonis (Teramo 1908 - Roma 2001), Alta Roma gli rende omaggio con una retrospettiva che si incentra per la prima volta sulla sua attività di fotografo di moda tra il secondo dopoguerra e la fine degli anni Sessanta. E’ una preziosa testimonianza di come la Roma dell’aristocrazia, delle celebrità e del cinema si intrecci alla storia dell’affermazione internazionale della alta moda italiana. La mostra, a cura di Maria Luisa Frisa e realizzata in collaborazione con l’Istituto Nazionale per la Grafica, inaugura a Roma il 6 luglio presso Palazzo Poli, nella suggestiva cornice di piazza Fontana di Trevi. Le fotografie di De Antonis scelgono la Roma monumentale e archeologica come sfondo per gli abiti degli atelier d’alta moda della capitale. Creazioni di Emilio Schuberth, Fernanda Gattinoni, Sorelle Fontana, Carosa, Batilocchi, Maria Antonelli, Simonetta Visconti e Alberto Fabiani hanno non solo testimonial d’eccezione come Marella Agnelli, Luce Marinetti, Barbara Stanwyck, Michelle Morgan, Ivy Nicholson ma anche location come la Fontana di Trevi, la Galleria Borghese, Palazzo della Farnesina, Palazzo Torlonia, la via Appia Antica, le Terme e il Museo Etrusco. La mostra ricostruisce anche i rapporti di De Antonis con la vita intellettuale e artistica del suo tempo. La frequentazione degli ambienti culturali e mondani della capitale si riflette nella scelta di set fotografici come il “Caffè Greco”, gli studi degli artisti Carlo Levi e Pietro Consagra, la “Galleria dell’Obelisco”, fondata nel 1946 da Gaspero del Corso e dalla giornalista di costume e di moda Irene Brin. L’amicizia con quest’ultima è il filo conduttore dell’attività di De Antonis nella moda e gli articoli di Brin sulle pagine di “Bellezza” tra il 1947 e il 1968 sono regolarmente accompagnati dalle sue fotografie. Le ultime fotografie di moda di Pasquale De Antonis fatte in occasione della mostra curata da Irene Brin per l’uscita del film 2001 Odissea nello spazio di Stanley Kubrik, sono a colori e mostrano una scena in cui gli abiti di Germana Marucelli si confondono con opere di Alexander Calder e di altri artisti cinetici in una sorta di sogno acido. Nell’allestimento a cura di Arabeschi di Latte, insieme al percorso dedicato alla moda, la mostra mette in risalto la personalità del fotografo, indugiando sul personaggio De Antonis, tra vecchie riviste, dattiloscritti ed effetti personali. È una riflessione sulla sua sensibilità e cultura artistica, che si manifestano nello sguardo neorealista sul folclore italiano, nella contaminazione tra ritrattistica rinascimentale e modelli pittorici dell’Impressionismo francese e nella rilettura in chiave surreale della statuaria neoclassica. Fino alla presentazione del film, appena restaurato, montato da De Antonis con le sue fotografie astratte. Il catalogo della mostra, edito da Marsilio e curato da Maria Luisa Frisa, documenta l’opera del fotografo, con immagini provenienti dall’Archivio De Antonis di Roma e testi di Bonizza Giordani Aragno, Sofia Gnoli, Giusi Lombardi, Diego Mormorio e Alessandra Vaccari. Il progetto grafico è di Alessandro Gori per Laboratorium. Pasquale De Antonis Cenni Biografici Pasquale De Antonis nasce a Teramo nel 1908 e muore a Roma nel 2001. Dopo l’infanzia a Teramo, si trasferisce con la famiglia a Pescara e si dedica professionalmente alla fotografia dall’inizio degli anni Trenta. Nel biennio 1936 – 1937 frequenta il Centro sperimentale di cinematografia di Roma e nel 1939 si trasferisce definitivamente nella capitale dove rileva lo studio di piazza di Spagna del fotografo Arturo Bragaglia. In questo periodo si specializza nel ritratto fotografico e frequenta gli ambienti del cinema, dell’arte e della letteratura. É amico di Ennio Flaiano che gli dedica il racconto Le fotografie. Nel 1946 inizia a lavorare per il teatro collaborando con Luchino Visconti e successivamente con Guerrieri, Strehler, Gassman, Squarzina, Lucignani, Zeffirelli, Tofano e De Lullo. Partecipa alla vita culturale della Galleria l’Obelisco di via Sistina, dove entra in contatto con artisti quali Corrado Cagli, i fratelli Afro e Mirko Basaldella. Il suo interesse per la fotografia di moda matura grazie alla conoscenza di Irene Brin, giornalista affermata e co-fondatrice della Galleria l’Obelisco. Dalla lunga collaborazione con Brin (1946-1968) nascono raffinate fotografie che contribuiscono a definire l’immagine dell’alta moda romana nella sua prima fase di internazionalizzazione. .  
   
   
LAVINIA BIAGIOTTI CIGNA INTERVISTATA DA FEDERICO VESPA SU 7ITV “IL MONDO DELLA MODA NON È LA FIERA DELLE VANITÀ CHE CI VOGLIONO DESCRIVERE. PER L’ITALIA RAPPRESENTA UN’INDUSTRIA MOLTO SERIA E IMPORTANTE.”  
 
On line dal 16 luglio su www. 7itv. Tv la sesta puntata di “Figli di…”. Federico Vespa intervista in video Lavinia Biagiotti Cigna, erede della casa di moda romana. Sesta puntata di “Figli di…” e sesta occasione per Federico Vespa di approfondire i temi dell’eredità familiare nelle nuove generazioni di imprenditori ed artisti. Questa volta il giornalista ha intervistato Lavinia Biagiotti Cigna, figlia di Laura Biagiotti e Gianni Cigna (la mente creativa e il manager di Biagiotti Group). 29 anni, fin da bambina immersa nel mondo della moda, Lavinia lavora a fianco della madre da una decina d’anni, dopo la scomparsa del padre; attualmente ricopre la carica di Junior Vice President dell’azienda romana. Come è ormai tradizione di “Figli di…”, l’intervista comincia con l’analizzare il difficile momento in cui si decide se seguire la strada del genitore celebre, o se intraprendere una carriera diversa: “È stato il destino a scegliere per me – chiarisce Lavinia - Sono nata lo stesso giorno di mia nonna Delia, la fondatrice dell’azienda; era anche il giorno di una sfilata, quindi la moda ha fatto parte della mia vita fin dal primo respiro. […] Mi sentivo una bambina speciale perché ogni sei mesi mi trasferivo a Milano con la tata e le bambole e per due settimane stavo in un mondo fantastico di Barbie giganti che altri pettinavano e vestivano. Un mondo che quindi mi è sempre piaciuto e mi è entrato dentro. Inevitabilmente si affronta il tema del paragone con la madre: “All’inizio avevo paura del confronto – ricorda la Biagiotti - […] Ero piena di insicurezze come ogni adolescente. Ma se si crede in ciò che si fa e si ha buona volontà, si può arrivare ovunque”. Lavinia Biagiotti racconta di un inizio non semplice e di diversi anni di gavetta: “Mio padre e mia madre formavano una bellissima squadra; quando lui è venuto a mancare, avevo 17 anni, non volevo che mia madre rimanesse sola e mi sono buttata, facendo una gavetta “tostissima”: portavo cappuccini e caffè e per due anni non potei neanche rispondere al telefono. […] Non venivo mai presa sul serio: una donna di vent’anni… figurarsi. L’inizio è stato duro proprio perché nel Paese non si dava ai giovani l’opportunità di imparare, anche sbagliando”. Altro tema caro alla rubrica “Figli di…”: quello dei bamboccioni. “Quest’idea dei bamboccioni nasce dal fatto che non ci permettono abbastanza di sbagliare – sostiene la giovane manager, che in un altro momento dell’intervista suggerisce una formula per far crescere le nuove generazioni: “Mia madre rappresenta l’elemento “senior” della saggezza, io quello “junior” dell’energia, della tecnologia e della globalizzazione. Secondo me questo è il massimo che si può avere in un’azienda. […] Questo mix di capelli grigi e di giovani è importantissimo, e credo che farebbe bene anche alla politica e al Paese”. Il rapporto tra madre e figlia è un argomento cruciale dell’incontro tra Vespa e la Biagiotti: “Con mia madre ci sono stati sempre uno straordinario affetto e complicità. I miei genitori mi hanno sempre trattato da adulta ed hanno sempre chiesto il mio parere. Quando sono rimasta sola con mia madre all’inizio è stata dura, adesso il rapporto si è invertito: io sono la madre e lei la figlia, che mi chiede consigli in continuazione e che si mette le scarpe da ginnastica mentre io ho iniziato a portare i tacchi. ” L’intervista completa è visibile a tutti on demand nella rubrica “Figli di…” del canale “Mondanità e Costume” sul sito www. 7itv. Tv. .  
   
   
SINV: CONTINUA IL PERCORSO DI CRESCITA  
 
Sinv s. P. A. , azienda leader in Italia nella produzione e distribuzione di abbigliamento fashion e activewear in licenza, ha chiuso l’esercizio 2007 con vendite complessive pari a 184,7 milioni di euro (+13,8%), con un Ebitda di 23,5 milioni (+56,8%) pari al 12,7% del fatturato e un utile netto di 12,2 milioni (+248%) pari al 6,5%. Il 2007 è stato un anno importante per Sinv che ha acquisito dal gruppo Yohji Yamamoto la licenza per la produzione e la distribuzione del nuovo marchio “Coming Soon” e ha lanciato “Love Moschino”, nuovo nome della linea “Moschino Jeans”. La razionalizzazione del portafoglio licenze e il continuo miglioramento dell’efficienza organizzativa e produttiva, hanno consentito a Sinv di raggiungere le ottime performance del 2007, confermando così l’efficacia della strategia di sviluppo, pianificata tre anni fa da Ambrogio e Francesco Dalla Rovere e dall’Amministratore Delegato Massimo Braglia. Il successo di Sinv è ancor più evidente se si paragonano i risultati del 2007 con quelli del 2005. In due anni, infatti, il fatturato è salito da 113,5 milioni agli attuali 184,7 (Cagr 26,7%), l’Ebitda è passato da 10,1 milioni ai 23,5 milioni (Cagr 52,3%) e l’utile netto da 2,0 milioni a 12,1 milioni (Cagr 144,1%). Sinv è sempre più un’azienda di respiro internazionale. Oltre a una forte presenza sul mercato nazionale, esporta i suoi prodotti in oltre 90 Paesi nel mondo, con una percentuale di export complessivo che raggiunge il 55% del fatturato, che per i prodotti fashion sfiora l’80%. Nel Dicembre del 2007 Sinv ha inoltre inaugurato la nuova sede della showroom di Parigi che si aggiunge a quelle esistenti di Milano e Roma. Gli obiettivi per il 2008. Per il 2008 Sinv ritiene di poter ulteriormente migliorare i risultati del 2007, seppur a livelli più contenuti, grazie al consolidamento delle collezioni appena acquisite. L’esercizio si è aperto con un nuovo accordo di licenza con Blufin per la produzione e distribuzione del marchio “Anna Molinari”. Il brand debutterà con la collezione Primavera Estate 2009. Massimo Braglia, Amministratore Delegato di Sinv spa, dichiara: “Non posso che esprimere grande soddisfazione per i risultati raggiunti nel 2007. Per il secondo anno consecutivo abbiamo continuato a crescere a ritmi molto sostenuti, tra i migliori dell’intero settore. In questo periodo abbiamo rifocalizzato il portafoglio delle licenze, creato la divisione activewear, ripensato completamente il nostro modello organizzativo e aumentato l’efficienza dei processi produttivi per seguire l’evoluzione dei mercati. Sinv inoltre può fare affidamento su una squadra di manager competenti e questo ci fa guardare al futuro con fiducia”. .  
   
   
MANLIO ARMELLINI AD DI COSMIT SPA, PRESIDENTE E AD DI FONDAZIONE COSMIT, NOMINATO CAVALIERE DI GRAN CROCE  
 
Con decreto datato 2 giugno Manlio Armellini è stato nominato Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana. La nomina, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, gli è stata conferita dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. L’altissima onorificenza (attualmente Manlio Armellini, fra le altre cariche, è Ad di Cosmit spa, Presidente e Ad di Fondazione Cosmit, istituzioni espressione entrambe di Federlegno-arredo, massimo Organismo di comparto) gli riconosce una prestigiosa carriera nell’ambito del Salone Internazionale del Mobile e quindi del più importante e famoso strumento promozionale a disposizione del settore dell’arredamento italiano, leader nel mondo. In 47 anni, dei quali gli ultimi 34 sotto la sua guida prima come Segretario Generale e poi come Amministratore Delegato, il Salone è diventato un sistema fieristico complesso. Un sistema, oggi indiscusso punto di riferimento delle aziende, degli stili, delle tendenze dell’abitare in tutto il mondo. Divenuto globale a partire dal 2005 con il lancio del progetto e del marchio “i Saloni Worldwide”, che porta il fenomeno Salone direttamente sugli attrattivi mercati della Russia e degli Stati Uniti. Negli stessi anni in cui il fenomeno Salone cresce e si consolida Cosmit affianca all’appeal commerciale della manifestazione uno straordinario contesto di eventi culturali: monografie dedicate ai “grandi” del design internazionale, grandi mostre a tema ed infine eventi artistici e spettacolari, “omaggio” del Salone alla città di Milano. Queste iniziative contribuiscono a rinforzare la percezione che il design italiano sia un punto di riferimento stilistico, formale e industriale per l’intera filiera produttiva dell’arredamento e contribuiscono altresì alla consapevolezza – ormai ovunque diffusa – che al centro di questo sistema sta la città di Milano. Giornalista, attivo in Associazioni e Comitati (che spesso fonda o contribuisce a fondare) Manlio Armellini ha ricevuto negli anni incarichi, benemerenze, premi, attestazioni in campo nazionale e internazionale. Un’attività che il 10 aprile 1987 è stata premiata col Compasso d’Oro dell’Adi Associazione Disegno Industriale con la motivazione “Per la promozione del design italiano” cui seguirà – nel 1998 – un secondo Compasso d’Oro a Cosmit, con la motivazione “Per la qualità dell’immagine coordinata nella promozione internazionale delle attività fieristiche e culturali di Cosmit”. Ha ricevuto – sia personalmente sia in quanto “riferimento” del Salone del Mobile - anche premi e benemerenze dalle istituzioni locali: nel dicembre 2007 l’Ambrogino d’Oro consegnato al Salone dal Sindaco di Milano Letizia Moratti e, nel marzo 2008, il premio “La Lombardia per il lavoro”, dal Presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni. .  
   
   
DALL´INDAGINE DI SUITEX INTERNATIONAL GLI STIPENDI MODA CHE SONO CRESCIUTI DI PIÙ DAL 1998 AL 2007: EXPORT AREA MANAGER, DIRETTORE DI PRODUZIONE, UOMO PRODOTTO E VISUAL MERCHANDISER  
 
E’ l’area commerciale quella che offre un maggiore incremento delle retribuzioni ai propri manager. Questi i risultati della ”X Indagine sulle retribuzioni nel settore della moda” di Suitex International, società di ricerca e selezione del personale specializzata nel fashion system. Delle quattro aree prese in considerazione (commerciale, prodotto, produzione, retail), le figure che hanno visto aumentare in modo esponenziale i propri stipendi sono quelle dell’Export Area Manager per l’area Commerciale, del Direttore di Produzione per l’area Produzione, dell’Uomo Prodotto per l’area Prodotto e del Visual Merchandiser per l’area Retail. L’area commerciale è il settore che, negli ultimi dieci anni, ha avuto una crescita degli stipendi maggiore rispetto alla media. “Le aziende stanno cercando nuovi sbocchi commerciali e un maggiore dinamismo sui mercati”, spiega Luigi Castellani, partner e socio fondatore di Suitex International. “Occupandoci di ricerca e selezione del personale nel campo della moda da oltre vent’anni, ci rendiamo conto dei trend di mercato anche dalle ricerche che ci vengono commissionate dalle aziende: nell’ultimo anno almeno un terzo delle nostre ricerche riguardavano l’area commerciale, con richieste di figure quali Direttori Commerciali ed Export Area Manager”. Questi incrementi esprimono le tendenze di mercato che, da qualche anno, stanno interessando le aziende che lavorano nel settore della moda: internazionalizzazione e delocalizzazione produttiva. “A conferma di ciò, vediamo quanto sia importante la figura dell’Export Area Manager per un’azienda: sviluppando nuovi mercati a livello internazionale, quali ad esempio Russia o Far East (l’Europa è ormai considerata un mercato domestico), ovvero mercati non ancora saturi, contribuisce a sviluppare il fatturato”, commenta Castellani. Per quanto riguarda la delocalizzazione produttiva, è evidente la portata del fenomeno se analizziamo la trasformazione che il Direttore di Produzione ha subito nel corso degli ultimi dieci anni. “Se fino a quindici anni fa il Direttore di Produzione gestiva un ciclo produttivo realizzato dall’azienda internamente o, al più, delocalizzato a livello nazionale, ora deve essere in grado di coordinare dei cicli deverticalizzati”, spiega Castellani. “Ciò significa che, al giorno d’oggi, capita spesso che le fasi produttive siano realizzate interamente o in parte all’estero, per poi essere eventualmente rifinite in Italia. Quindi il Direttore di Produzione è una figura che deve gestire flussi di merce a livello internazionale, organizzare le produzioni locali, gestire i fornitori nel rispetto delle tempistiche di consegna e nel rispetto della qualità promessa al cliente”, conclude Castellani. E infatti negli ultimi dieci anni il Direttore di Produzione ha visto aumentare la propria retribuzione tra il 54% (stipendio min) e il 41% (stipendio max). In concomitanza alla sempre maggiore importanza dell’area commerciale, cresce l’attenzione delle aziende verso la propria rete retail. “Se tramite i commerciali le aziende conquistano nuovi mercati, cresce la necessità di sviluppare le reti di vendita per avere una maggiore visibilità. Il negozio monomarca, infatti, è la vetrina dell’azienda sul mercato ed è lo strumento che permette di avere un rapporto diretto con il consumatore, garantendo tutti i feedback necessari alla logica del miglioramento continuo. E’ il modo di vendere più moderno perché il flusso tra il produttore e il consumatore è diretto e tutte le attività del marketing strategico vengono implementate senza intermediazioni”, dice Castellani. Da qui la necessità di una figura che gestisca tutti i punti vendita: il Retail Manager. “Il Retail Manager uniforma e rende efficiente e riconoscibile la rete retail in tutto il mondo: molte aziende, quando decidono di investire all’estero, sviluppano la rete retail aprendo dei negozi monomarca, in modo da rendere immediatamente riconoscibile e identificabile il brand” conclude Castellani. Una figura, quella del Retail Manager, che ha ottenuto un incremento della propria retribuzione del 45% circa negli ultimi dieci anni. .  
   
   
BURANI DESIGNER HOLDING N.V. RETTIFICA DEL BILANCIO D’ESERCIZIO 2007, ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI ACQUISIZIONE DEL 70% DI DULCIOLIVA, ACQUISIZIONE DI GELOSIA ED ACCORDO SIGLATO PER LA CREAZIONE DI UNA JOINT VENTURE CON MALAI HOLDING  
 
Burani Designer Holding N. V. (Lse Aim: Brdh) (“Bdh”) annuncia i risultati consolidati sottoposti a revisione contabile per l’esercizio al 31 Dicembre 2007 così come i risultati preliminari non certificati al 31 marzo 2008. Bdh continua la crescita nelle divisioni Beachwear ed Underwear, Wellness & Skincare e Food Design come evidenzia l’acquisizione del 70% di Dulcioliva, l’ottava acquisizione completata negli ultimi 18 mesi. Si annuncia inoltre la sottoscrizione di una nuova Joint Venture con Malia Holding per lo sviluppo di Bdh Food Design in Medio Oriente. Risultati finanziari 2007 rettificati Il 22 Maggio 2008, Bdh ha comunicato i risultati consolidati non ancora certificati al 31 Dicembre 2007 (“Bdh risultati 2007 non certificati”), che includono il consolidamento del bilancio certificato della società controllata Mariella Burani Fashion Group S. P. A. (“Mbfg”) e dei bilanci delle altre società del Gruppo. Al termine della revisione contabile su Bdh, conclusosi il 30 giugno 2008, è stato identificata la necessità di attuare un cambiamento nel 2006 e 2007. I principali cambiamenti riguardano: · La contabilizzazione relativa alla transazione della cessione della divisione multi-brand di Mbfg (Revedi), avvenuta in data 2 luglio 2007. Nei risultati 2007 si è apportata una modifica che ha portato al una riduzione del conto economico al 31 dicembre 2007. Tuttavia il totale del patrimonio netto non ha subito variazioni; · Cambiamento della voce di avviamento nel 2006 con un incremento del patrimonio netto per 19,3 milioni di €. Nonostante l’errore, Bdh conferma che non c’è stata alcuna variazione nella posizione finanziaria netta al 31 Dicembre 2007 (come visualizzabile nei risultati 2007 non certificati) ed il dividendo finale è rimasto invariato a €0,04 per azione ordinaria. Bdh conferma che l’errore non ha alcun impatto sul conto economico riclassificato 2007 per le voci ricavi, Ebitda ed Ebit che risultano essere al netto della gestione straordinaria, che include la vendita della divisione multi-brand retail. Di conseguenza, i risultati consolidati rettificati e sottoposti a revisione contabile di Bdh per l’esercizio 2007 sono esposti nella tabella qui sotto. Le differenze rilevanti evidenziate fra i risultati rivisti e certificati ed i risultati non certificati di Bdh 2007 sono esposte qui di seguito:
€ milioni Bdh 2007 consolidati Ifrs (non certificati) Bdh 2007 consolidatiRiclassificato (Non certificati) Bdh 2007 Consolidati , Ifrs Certificati
Ricavi 743,8 690,6 718,3
Ebitda 107,0 85,8 81,5
Ammortamenti & Svalutazioni (28,7) (18,8) (28,7)
Ebit 78,3 67,0 52,8
Utile ante imposte 47,2 n/a 21,6
Imposte correnti (16,8) n/a (16,8)
Imposte differite 16,4 n/a 7,7
Utile pre-minorities 46,8 n/a 12,6
Minorities (35,4) n/a (19,2)
Utile Netto 11,4 n/a (6,6)
Dividendo per azione €0,04 n/a €0,04
Attività nette 489,3 n/a 507,0
Nfp 177,5 n/a 177,5
La relazione della società di revisione senza eccezioni è stata presentata oggi dai revisori ed i risultati consolidati rettificati sono stati approvati dal Consiglio di Amministrazione di Bdh oggi. Bilancio 2007 Bdh annuncia inoltre che il bilancio per l’esercizio al 31 Dicembre 2007 è stato pubblicato oggi per gli azionisti ed è ora disponibile presso gli uffici della società a Olympic Plaza, Fred Roeskestraat 123, Amsterdam. Si ricorda che è disponibile anche la versione elettronica sul sito della società, www. Buranidh. Com. Assemblea degli Azionisti Bdh inoltre conferma che l’Assemblea degli Azionisti, convocata oggi al più presto, ha approvato le risoluzioni 2, 9 e 10. Come annunciato in data 24 Giugno, le delibere 3, 4, 5 e 6 saranno discusse ad una successiva Assemblea degli Azionisti, la cui data verrà definita a breve. La risoluzione in merito al punto 7 e 8, che riguardano l’approvazione del bilancio 2007, saranno rinviate alla prossima Assemblea degli Azionisti. Acquisizione del 100% del capita le di Gelosia e Acquisizione del 70% del capitale sociale di Dulcioliva Burani Designer Holding N. V. Ha anche annunciato di aver firmato un accordo vincolante per l’acquisizione del 100% di Gelosia S. R. L. (“Gelosia”), catena di negozi per la distribuzione di gelati e caffè, con Natfood S. P. A. , controllata da Bioera S. P. A. , società controllata dalla Famiglia Burani quotata al mercato Expandi di Borsa Italiana. Burani Designer Holding N. V. Ha anche annunciato oggi la sigla di un accordo vincolante per l’acquisizione del 70% del capitale di Dulcioliva s. R. L. (“Dulcioliva”), con sede a Borgo San Dalmazzo (Cuneo), Italia, attiva nella produzione e distribuzione di specialità a base di cioccolato di alta qualità. Bdh ha inoltre annunciato oggi la sigla di un accordo vincolante per l’acquisizione del 100% del capitale di Gelosia s. R. L. (“Gelosia”), negozio di gelati e caffetteria, da Natfood s. P. A, società controllata dal gruppo Bioera, quotata al mercato Expandi della Borsa di Milano e controllata dalla Famiglia Burani. L’acquisizione di Dulcioliva (Lusso) e Gelosia (high-end) successive all’acquisizione effettuata a gennaio del 50% del capitale sociale di Chocolat, hanno l’ obiettivo di sviluppare un network integrato di boutiques di gelati italiani (Dos e Franchising) in Italia e sul mercato internazionale con i marchi Chocolat, Dulcioliva e Gelosia. Entrambe le acquisizioni, la ottava e la nona effettuata da Bdh negli ultimi 18 mesi, saranno inserite nella divisione di recente costituzione Bdh Food Design s. R. L. Bdh Food Design è una sub-holding specializzata con nata con l’obiettivo di estendere il portafoglio dei brand del gruppo del settore del cibo di elevata qualità e delle bevande, di offrire cibo italiano di alta qualità (cioccolato, gelati e caffè), macchinari (macchine per il gelato e per la distribuzione del caffè) e servizi (boutiques del gelato) dal grossista al consumatore retail in tutto il mondo. Accordo per entrare in una Joint Venture con Malia Holding Bdh conferma di aver firmato una lettera di intenti con Malia Holding, un diversificato gruppo libanese specializzato in produzione, marketing e vendita di prodotti farmaceutici, cosmesi, profumi, tabacco, cibo per stabilire una Jv atta a sviluppare un diversificato network retail nei paesi dell’Oriente (Libano, Giordania, Iran e Siria). I prodotti includeranno anche abbigliamento, accessori in pelle, e fine food, distribuiti dalle società di Bdh. All’interno della divisione Fine Food, la Joint Venture con Malia Holding s. A. L. Avrà l’obiettivo di sviluppare il concept del gelato di Chocolat, attraverso l’apertura di catene di gelati e caffetterie con questi due brand nei paesi del Levante, iniziando da Beirut dove Chocolat inaugurerà il primo negozio nell’estate 2008. Nonostante la rettifica proposta al bilancio consolidato 2007, il management di Bdh rimane fiducioso sulla capacità di sostenere la crescita di Bdh e delle società controllate. Il management ritiene di avere il commitment per sostenere una crescita dinamica e generare valore per gli azionisti. .
 
   
   
A ALESSANDRA CLÒ, STILISTA DELLA LINEA MARE DONNA POISSON D´AMOUR, IL PREMIO "CATANIA, TALENTI & DINTORNI" PER LA CATEGORIA FASHION DESIGNER 2008  
 
Catania 19 luglio: appuntamento con il Galà della Moda “Catania, Talenti & Dintorni” giunto alla sua Ix edizione. Una commissione d’eccezione composta da Agata Patrizia Saccone, giornalista; Catena Fiorello, scrittrice ed autrice Tv; Alessandro Valenti, direttore retail Giorgio Armani States; Rosario Messina, Presidente Salone del Mobile Milano e di Flou; Antonello Carbone giornalista Rai; Federica Brenna P. R. , oltre ai membri onorari, hanno deciso di conferire il premio ad Alessandra Clò per la categoria Fashion Designer 2008. L’ambito riconoscimento, simboleggiato da un elefante d’argento, le sarà consegnato in qualità di stilista della linea mare donna Poisson D’amour prodotto e distribuito da Pin-up Stars srl. Dal 2001 Alessandra Clò disegna con maestria e dedizione, cura pezzi unici ed esclusivi facendo conoscere la sua bravura e le sue creazioni in tutto il mondo. Una sfilata sarà realizzata per celebrare la premiazione, attraverso una piccola antologia dei suoi migliori pezzi, realizzati con quel singolare spirito creativo e distintiva eleganza, che da sempre ne caratterizzano la carriera. L’evento è organizzato dalla Production Moda e Spettacoli in collaborazione con la Regione Sicilia, Provincia Regionale Catania, Comune di Catania, Autorità Portuale e l’Università degli studi di Catania. Scenario naturale della manifestazione sarà ancora una volta il Palazzo del Rettorato, illuminato sapientemente per la prestigiosa serata, la cui conduzione sarà affidata nuovamente a Marco Liorni, giornalista di Mediaset, in compagnia di Cinzia Malvini, giornalista di La7, da anni madrina della manifestazione catanese. Nelle passate edizioni figurano tra i premiati diversi nomi illustri quali il presidente della Camera Nazionale della Moda cav. Mario Boselli, Santo Versace Presidente della maison Versace, il presidente di Altaroma e della maison Gattinoni Stefano Dominella, Raffaella Curiel, Missoni, per il giornalismo Silvana Giacobini, direttore di Diva&donna, le riviste nazionali Vogue Italia, Flair, Vanity Fair, Anna, Lancome Parfum, Dior cosmetique&parfum e molti altri. Grande sarà il richiamo eco mediatico dell’appuntamento per la moda in Europa prima dell’estate. La suggestiva location, lo spettacolo e i volti noti saranno come sempre garanzia di una serata estiva magica ed emozionante. .  
   
   
CNMI ANNUNCIA L’AVVIO DEL FASHION INSTITUTE OF MILAN PROGETTO DI RICERCA STRATEGICO PER IL FUTURO DELLA MODA A MILANO  
 
Il progetto costituisce la realizzazione e la prosecuzione della Città della Moda che nasce più di venticinque anni fa, da un´intuizione di Nicola Trussardi, al quale va il ricordo e il ringraziamento di Cnmi. La Fondazione Milano città della Moda e del Design, della quale Cnmi è Socio Fondatore, ha portato avanti l´idea illuminata di Nicola Trussardi. Oggi il progetto è ufficiale: Milano, grazie alla determinazione del Comune di Milano, avrà una città della Moda e sorgerà nell´area Garibaldi-isola-varesina dove il Comune di Milano ha intrapreso un´opera di riqualificazione urbanistica che la trasformerà in un´area di eccellenza internazionale. L´intero progetto che oggi ha assunto dimensioni maggiori si chiama "Porta Nuova" e il master plan prevede ancora, oltre alla realizzazione di una grande area espositiva che diventerà il nuove Centro Sfilate di Milano Moda Donna e Uomo, un´ area a valenza formativa e culturale in senso lato, così come auspicato dall´ex progetto Città della Moda. In particolare, per la valorizzazione e il supporto al settore Moda è stato progettato e previsto uno specifico edificio che costituirà il Fashion Institute of Milan e che sarà di proprietà del Comune di Milano. Il bando di concorso per la progettazione architettonica di questo edificio è già stato vinto dall´Arch Pierluigi Nicolin con un edificio a forma di "cubo" alto circa trenta metri e che è concepito come un edificio mondo per il coinvolgimento globale che ripropone al suo interno. Cnmi, grazie all´impegno e alla disponibilità dell´Assessore Luigi Rossi Bernardi, sta lavorando ad un progetto di studi e ricerca sulle ipotesi di destinazione d´uso dell´edificio, sulle analisi d´uso economico, l´ipotesi di conto economico e un modello di governance - tipologia di società/ente gestore - ipotesi di azionariato e Soci -. I risultati di questa ricerca e di questo studio saranno diffusi a settembre, in occasione di Milano Moda Donna. "Sono molto soddisfatto - afferma Mario Boselli, Presidente di Cnmi - dell´attenzione che le istituzioni pubbliche ed in particolare il Comune di Milano, nella persone del Sindaco Letizia Moratti, stanno riservando alla Moda a favore di tutto il Sistema-paese. Camera della Moda si è proposta al Comune di Milano come l´unico ente idoneo a poter gestire tutte le attività all´interno del The Fashion Institute of Milan e a questo proposito ha già attivato tutta una serie di iniziative sperimentali che poi confluiranno nell´edificio con un format consolidato e riconosciuto: dall´Incubatore della Moda per il supporto ai giovani , ai percorsi formativi di specializzazione, a iniziative culturali come la Mostra dedicata a Maria Callas". .  
   
   
“SMI: ELETTO ALL’UNANIMITA’ IL PRESIDENTE DEL GRUPPO GIOVANI IMPRENDITORI”. GIANMARCO GABRIELI, 34 ANNI, CONSIGLIERE DELEGATO DELL’AZIENDA I PINCO PALLINO  
 
Gianmarco Gabrieli, 34 anni, Consigliere Delegato dell’azienda I Pinco Pallino, principale azienda nel settore dell’abbigliamento del lusso per bambini, è stato eletto ieri Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Sistema Moda Italia. La Federazione, nata nel 2005 dalla fusione tra Smi e Ati, è oggi una delle più grandi organizzazioni mondiali di rappresentanza degli industriali del tessile moda e rappresenta un settore che, con oltre 510. 000 addetti e 60. 000 aziende in Italia, costituisce una componente fondamentale del tessuto economico e manifatturiero italiano. Il neo eletto Presidente ha dichiarato: “Con la costituzione del Gruppo Giovani all´interno di Sistema Moda Italia, una nuova generazione di giovani imprenditori, o meglio di imprenditori giovani, vuole riaffermare la centralità dell´industria tessile moda nella scena economica Italiana. I volti dei giovani, che ho visto riuniti nella prima assemblea del Gruppo Giovani Imprenditori di Smi, sono la più sana rappresentazione di imprenditori che credono che la moda in Italia possa e debba svolgere un ruolo importante, non solo dal punto di vista economico, ma anche per una più vasta strategia di marketing di Sistema Paese: l´industria tessile e della moda è quella che, più di ogni altra, contribuisce a diffondere nel mondo il brand Italia in termini positivi. Ringrazio personalmente Gaia Mariani per aver deciso di sostenere la mia candidatura nonostante lei stessa fosse candidata alla Presidenza: è stato un significativo gesto di stima nei miei confronti e un’indicazione importante che a prevalere è la voglia di una squadra coesa nel fare”. Carlo Rivetti, membro del Comitato di Presidenza di Smi, ha commentato: “Crediamo che i punti di forza di Sistema Moda Italia siano la sua rappresentatività e la capacità di permettere un continuo incontro/confronto, al suo interno, tra imprenditori di diverse sezioni merceologiche, tra loro necessariamente collegati. Lo scambio e il dialogo interno alla Federazione permettono un reciproco accrescimento e consentono di essere più propositivi ed incisivi nell’attività di lobby a favore del sistema moda. In questa ottica, riteniamo fondamentale che tale tipo di percorso virtuoso si estenda alle nuove generazioni e per questo è fondamentale la creazione di un momento istituzionale di incontro in Federazione per i giovani imprenditori del settore. Da ex rappresentante del Gruppo Giovani del settore, so quanto sia importante l’attività del Gruppo e il ruolo di Presidente, per questo formulo a Gianmarco Gabrieli i miei migliori auguri di buon lavoro”. .  
   
   
UNA SEDE PRESTIGIOSA PER LA RHINO GROUP  
 
La società Rhino Group ha scelto per la sua nuova sede a Milano la prestigiosa area ex-Richard Ginori, sito urbanistico in via Morimondo, zona fashion che ospita altre importanti griffe nel settore della moda. L´area considerata come un´oasi urbana a se stante sorge a ridosso del Naviglio Grande, tra via Ludovico il Moro e via Morimondo, a pochi passi dalla Stazione di Porta Genova. Lo spazio di circa 350 mq progettato dallo Studio dall’architetto Maurizio Bonizzoni è stato ricavato in una ex-fabbrica e concepito come head-office e show-room. Si dispone su due livelli con volumi e spazi articolati a creare un continuo gioco di pieni e vuoti. I colori che predominano sono i toni dei grigi e bianchi sia per le finiture che per gli arredi appositamente disegnati. Le finiture sono dall’uso del mattone antico recuperato a memoria storica della fabbrica all’uso della resina come pavimentazione; per le pareti è stato utilizzato il blocchetto stilato che conferisce un effetto di factory all’insieme, per esaltare ancora di più lo stile delle collezioni. Il team che porterà avanti i progetti dell’azienda è un staff di grande esperienza nel settore sport e sport lifestyle e sarà guidato da Alessandro Dell’angelo (Amministratore Delegato), nome che nell’ultimo decennio è stato legato al marchio Puma. Uno dei primi progetti Rhino Group sarà il lancio e la distribuzione sul mercato della nuova collezione Audace Boxe rivolta al segmento fitness e sport-lifestyle per la prossima P/e 09 e le attività di media relations, ufficio stampa e comunicazione rivolta ai diversi organi d’informazione saranno seguite dallo studio di Pr Anteprima con alla guida Meri Ariemma. . .  
   
   
PROGETTO FASHION TIMING  
 
Giusto il tempo di ultimare i lavori di ampliamento spazi della showroom in Via Archimede 6 - Milano, praticamente più che raddoppiati, che l’Agenzia Progetto pone in essere le basi di un nuovo business a complemento della propria attività storica. Con l’atteggiamento di grande fiducia nei confronti del percorso intrapreso, i soci Giancarlo Coltri, Paolo Smagliato e Diego Zorzi, esperti manager nell’area dell’accessorio di lusso, da tempo maturavano l’idea di una mirata strategia di espansione nell’ambito dell’abbigliamento fashion. Da qui la realizzazione dell’ingrandimento degli spazi…. E non solo. Un intero piano quindi quale salotto esclusivo, lussuoso e pronto ad accogliere importanti griffe e giovani linee di ricerca e da qui, un’importante scelta strategica, quella di collaborare in partnership con un qualificato personaggio del settore: Giovanni Biagini, noto nell’ambiente fashion per la pluriennale cooperazione e vendita di importanti brand di abbigliamento. La nuova partnership Progetto Biagini si è aggiudicata la distribuzione di importanti realtà del tessile come: A. Coba uomo e donna – Cash Copenhagen donna – Daniela Del Cima donna - Giuseppe Patané donna – Ines & Marechal donna – Kostas Murkudis uomo e donna - Meg Sasak donna - Trimapee uomo. Una forma di alleanza accomunate dalla stessa filosofia di lavoro: il piacere della ricerca e della scoperta di nuovi talenti e di nuove tipologie di lavoro, la profonda conoscenza dei mercati e dei prodotti, la fidelizzazione di prestigiosi ed importanti clienti e buyers internazionali. .  
   
   
TOSCA BLU INAUGURA LAPRIMA BOUTIQUE A KUWAIT CITY  
 
Estate 2008: debutto di Tosca Blu a Kuwait City. Il nuovo monomarca, situato all´interno del più prestigioso mall della città - l´Avenues Mall - offre, in 68m2, un ambiente raffinato e moderno caratterizzato da un concept esclusivo che, giocato sui toni del grigio e del nero oltre che sulla leggerezza del beige e del bianco, valorizza l´unicità del Prodotto Tosca Blu. L’importante partnership con Al Ostoura, cliente storico che ha creduto nel marchio sin dalla nascita dello stesso, ha reso possibile l´apertura di questo importante punto vendita e fonda basi solide per nuovi e futuri progetti in quest´area. La Minoronzoni srl sempre più proiettata alla conquista di mercati emergenti. Tosca Blu un brand sempre più presente nello scenario della moda oltre i confini europei. Sempre di più. . .  
   
   
BRIC´S APRE UNA NUOVA BOUTIQUE NELLA SUA CITTÀ: COMO  
 
Dopo tanti successi, importanti aperture di Bric’s Boutique in Italia e nel mondo (New York, Dubai, Los Angeles, Firenze, Parigi, Monaco,…solo per citarne alcune) finalmente Bric’s ha inaugurato una Bric’s Boutique a Como, la sua città natale. Bric’s, sabato 14 giugno, in occasione della Notte Bianca di Como, ha inaugurato la sua nuova Boutique di Como. Il negozio, sito nella città natale di Bric’s, arricchisce il network dei prestigiosi Bric’s Store già presenti nel panorama internazionale: a Milano in Galleria Vittorio Emanuele, a New York in Madison Avenue, a Parigi in Rue Bossy d´Anglais, a Firenze, Dubai, Monaco, Los Angeles. Il negozio, realizzato in un palazzo storico della città, rappresenta un luogo accogliente non solo per la clientela locale, ma anche per i sempre più numerosi turisti internazionali che soggiornano ogni giorno a Como e per i personaggi famosi che sempre più spesso cercano un rifugio esclusivo sul lago. La Boutique Bric’s si trova nel cuore del centro cittadino, le sue ampie e luminose vetrine, ben visibili per chi arriva da via Muralto, si affacciano su Piazza Perretta, cornice ideale vicino ai luoghi storici, agli hotel più prestigiosi e nel centro della shopping area comasca. Un ambiente ricercato, all’insegna dello stile e della classe del brand Bric’s; gli scaffali in frassino tinto arredano elegantemente lo spazio che ben si presta ad accogliere le collezioni a firma Bric’s, borse moda ed accessori per il viaggio del design più attuale, eleganti e funzionali. Magellano, Life e Life Pelle, Bojola, Sintesis, Cervo…sono solo alcune delle Collezioni che troveranno posto nella Boutique Comasca. Le pareti sono personalizzate dalle immagini Bric’s, foto scattate dal celebre fotografo Robert Wyatt ed utilizzate anche per la campagna pubblicitaria che ritraggono e danno forma al New Lifestyle di Bric’s: le atmosfere famigliari, l’innata eleganza, lo stile che attraversa le generazioni, il lusso, le tradizioni… Bric’s - Via Michelangelo 21, 22077 Olgiate Comasco (Co) tel. 031 994119 www. Brics. It .  
   
   
MUJI INAUGURA A ROMA LA SUA PRIMA VETRINA  
 
Muji, dopo il suo ingresso nel mercato italiano nel 2004 con i due store a Milano e il successivo a Torino nel 2006, apre il suo quarto store, scegliendo questa volta la capitale. Per il nuovo store di via Del Tritone 199/200, Muji conserverà i valori tradizionali che stanno alla base della filosofia del marchio e resterà fedele alla semplicità, sobrietà e alta qualità di tutti i prodotti proposti sul mercato a prezzi competitivi. Il punto vendita si sviluppa su un livello per una superficie totale di 200 mq, in cui strutture modulari in metallo si alternano armoniosamente con materiali naturali dando una sensazione di solidità e stabilità tramite l’utilizzo di diversi materiali come il vetro, l’acciaio e il legno che creano uno spazio nuovo e innovativo. All’interno del nuovo store, aperto al pubblico sette giorni su sette, i veri protagonisti saranno i prodotti Muji. Sarà ricreato un vero e proprio layout domestico attraverso delle “stanze ideali” in cui abbigliamento, prodotti audio, articoli casalinghi e cancelleria affiancheranno l’ormai sempre più completa collezione arredamento di Muji. Il mondo Muji interpreta alla perfezione le esigenze del consumatore di oggi, offrendo diversi spunti per l’acquisto. Alcuni sono attratti dal prodotto sofisticato, altri ne riconoscono la bellezza nella sua semplicità, altri ancora ne apprezzano l’alto valore ecologico. Di Roma, Masato Arai – Direttore Generale di Muji Italia - afferma: “Una città di assoluta importanza internazionale in cui anche il turismo diventerà parte del nostro target, che offrirà a Muji un’opportunità strategica per un’espansione italiana del no logo”. .  
   
   
PER RICEVERE IL PREMIO SIRMIONE ALLA CARRIERA NATASHA KORSAKOVA IN ABITO LAURA BIAGIOTTI  
 
Natasha Korsakova ha ricevuto il prestigioso riconoscimento “Premio Sirmione alla Carriera”, evento trasmesso da Rai 1 il 4 luglio. Talento d’eccezione riconosciuto a livello internazionale, la giovane violinista di origini greco-russe ha indossato un abito in chiffon a stampa floreale della Collezione P/e 2008 ispirato alle atmosfere naturalistiche di Irving Penn. Figlia d’arte, Natasha Korsakova è testimonial della Maison romana da 5 anni. Suona un violino Panormo del 1765 per gentile donazione della Mannheimer Versicherungsanstalt. .  
   
   
BLUMARINE PER CARMEN ELECTRA  
 
L’attrice Carmen Electra ha indossato un abito della collezione Blumarine a Las Vegas il 12 Luglio 2008. .  
   
   
CPD DAL 27 AL 29 LUGLIO 2008 A DÜSSELDORF  
 
Cpd, che fa parte delle Igedo Fashion Fairs nel polo fieristico di Düsseldorf, si presenta in ottima forma alla linea di partenza (27-29 luglio 2008). Sotto i riflettori le aree speciali indicative dei trend dell’abbigliamento femminile, come Concept 11, Fashion Gallery, Maternity, Supersize e Accessories. Un totale di 80 nomi tra new entry e ritorni, la nuova stagione di Cpd si delinea promettente. Accanto a un più organizzato sviluppo dei comparti, Igedo Company sta decisamente incrementando l’attenzione verso un orientamento più manageriale delle sue fiere. Speciali pacchetti di viaggio confezionati appositamente per ogni paese specifico, personalizzazione telefonica di dati fungono da richiamo per l’industria internazionale interessata a queste quattro manifestazioni fieristiche che si svolgono in contemporanea nel polo delle Igedo Fashion Fairs di Düsseldorf. Le suddivisioni per tema e stile indicano chiaramente i settori e servono per indirizzare i visitatori. Cpd viene sempre più utilizzato dagli espositori come ponte per l’export verso i mercati dell’Est Europa. In questa edizione Cpd è particolarmente forte nelle aree dove il concept raggruppa etichette internazionali del lifestyle come nei padiglioni Concept 11 e Fashion Gallery con i brand alta moda e etichette di design. Settori speciali come Supersize o Maternity che consentono al compratore l’accesso in aree di nicchia, stanno acquisendo importanza e rendono Cpd una piattaforma primaria per il Centro e Nord Europa. Trend Show – Order Info –Trend Zone (nuova): una triade di strumenti che punta all’orientamento veloce e a una informazione consistente. In collaborazione con il German Fashion Institute Dmi, Cpd propone informazioni su misura e a prova d’errore per organizzare vetrine per la primavera/estate 2009. Proposta clou è come sempre l’ “Order Info” del lunedì organizzato in fiera da Textilwirtschaft. Le tendenze esposte saranno poi il rouge delle passerelle di Cpd. Novità: la nuova Trend Zone creata al padiglione 9, accessibile dall’Ingresso Nord, offre una significativa introduzione alle Igedo Fashion Fairs. I quattro punti chiave della stagione (donna, uomo, intimo, mare) sono evidenziati al visitatore con segnalazioni grafiche ed enormi murales fotografici. La Fashion Gallery - padiglione 14 Come punto di forza delle innovazioni nella moda, Fashion Gallery racchiude creatività e un prodotto elitario. Il pluralismo nella moda comporta cambiamenti ed è un indicatore per compratori alla ricerca dell’insolito. La moda con personalità e forza espressiva, stilisti affermati, giovani designer, etichette in voga, apportano il loro inconfondibile stile. In una prestigiosa atmosfera da showroom, stilisti esclusivi e d’aziende d’avanguardia da tutto il mondo si presentano in fiera: Anett Rostel (ritorno), Alexandra Schiess, Anja Gockel London, Artwear, Art & Business (nuovo) – Ludmila Corlateanu, Azizi, Bng, Fashion and More, Francoise Pendville, Ian Mosh, Isabel de Predro, Heide Ost, Monique Leshman (nuova), Mdc Sportswear (nuova), Sylvia Heise, The Swiss Label and Vm Kollektion. Torna nuovamente: Petra Dieler. Tornano anche i giovani stilisti con l’evento “Design am Rhein”: Ewelina Lorenz da Colonia, Seelenkleid by Ella Haberlach da Reutlingen, Silk Bos con Helen + Paris da Neuss e Tjelma by Lisa Winkel da Berlino, tutti presenti al Design am Rhein e con un padiglione unico alla Fashion Gallery. I vincitori presentano le loro attuali collezioni in uno show speciale in passerella, in attesa che la prossima stagione offra nuove opportunità ad altri giovani talenti nazionali e internazionali. Concept 11 - padiglione 11 L’area del Concept 11 offre ai compratori un mix di tendenze e brand che presentano un lifestyle ricercato e innovativo nel settore New Womenswear. Collezioni per giovani donne di gusto sicuro portate ad apprezzare la moda di qualità. Gli spazi sono già esauriti nonostante l’ampiezza del settore. Da notare la presenza di Oxmo and Pepperkorn (Danimarca), di Espresso (Olanda) e Lanius (Colonia) rientrato in fiera in quest’occasione. Altri espositori a Concept 11 sono Lysgaard, Noa Noa, Louis & Louisa, Anna Scott, Sandwich e Remei. Si aggiungono a New Womenswear altre aziende per la donna come Milestone, Gerry Weber, Geox, Non Stop e Red Green che rientra in fiera. Maternity/kids - padiglione 10 In grande crescita tutta la fascia alta di abbigliamento per bimbi e neonati. Cpd offre un’interessante guida, una sorta di “who’s who” della moda internazionale per bambini e neonati. Leader mondiali come Esprit, Noppies e Queen Mum dall’Olanda, La Robe Bleue da Israele e Bellybutton dalla Germania presentano le loro collezioni e tendenze. Supersize al padiglione 10 Il settore Supersize offre un notevole potenziale di crescita alla vendita al dettaglio, mercato interessante non solo per gli specializzati. A Cpd è comunque presente la più ampia selezione di aziende leader del settore. All’incirca 20 etichette, incluse Angel Circle, Doris Streich, Ellbi, Elena Grunert, Sallie Sahne, Chalou, Brand and Mind, si servono della piattaforma Cpd. Le tendenze di questa nicchia saranno presentate giornalmente in passerella da “Super Size Fashion Show” presentati da Lègère, rivista leader del settore. Accessori Order e Direct – Padiglioni 10 e 17 Accessori come nuovi items top fashion, usati dai dettaglianti per incrementare e completare la loro offerta moda sono raggruppati al padiglione 10. Una presentazione così completa e onnicomprensiva, dalle borse ai cappelli, dalla bigiotteria agli articoli per la casa, si trova solo nei padiglioni della fiera di Düsseldorf. Hanno i propri stand aziende come Codello, Passigatti, Schuchard & Friese, Abro, Mayser, Seeberger, Gebeana, Petra Meiren, Langani, Roeckl, Borsalino e Grevi. Ma anche Andree Accessoires, Hans Rehse, Diggers Garden, La Fenice, You’s Fashion, Pyramonte e Usinger, tutti alla Hall 17, sezione Accessories Direct. Panoramica dell’offerta Cpd I tre settori centrali Modern Classic, Modern Woman e New Womenswear alla Hall 11, insieme alle proposte Supersize, Maternity/kids, Concept 11, White, Night e Accessories Order. Accessories Direct invece alla Hall 17. La sezione Fashion Gallery con Inner Circle di designer brand e Personality Collections si colloca sempre alla Hall 14 direttamente accessibile dall’Ingresso Est. Circa 1. 800 tra espositori e collezioni si calcolano tra i padiglioni della Fiera di Düsseldorf e le Düsseldorf Fashion House 1 + 2. “Ancora una volta i visitatori delle Igedo Fashion Fairs possono apprezzare una buona selezione di collezioni. Igedo Company ribadisce la sua funzione di organizzazione a sostegno del mercato, allo scopo di rafforzare la posizione della location Düsseldorf,” dichiara Frank Hartmann, Managing Director di Igedo Company. Per informazioni su Igedo Company consultare i siti www. Igedo. Com www. Cpd. De www. Herrenmode-duesseldorf. De www. Body-look. De . .  
   
   
JORGE LORENZO RAPPRESENTA SWEET YEARS  
 
Mallorquino Doc, nato sotto il segno del Toro, giovanissimo (ha 21 anni): Jorge Lorenzo nel 2007 ha conseguito il titolo di campione del mondo di motociclismo nella categoria 250cc. , tenendo fede al suo motto “Porfuera”, una locuzione spagnola che significa “all’esterno” e testimonia la sua guida spericolata. Dal luglio 2008 Jorge Lorenzo è testimonial della campagna pubblicitaria Sweet Years, grazie ad un accordo biennale, scaturito anche dalla particolare attenzione che il brand del cuore sta riservando al mercato iberico, attuando la commercializzazione delle linee di abbigliamento attraverso una rete di agenti che coprirà interamente la Spagna ed il Portogallo, incluse le isole Baleari e Canarie. In parallelo ad un network di agenti specializzati nei diversi canali provvederà a distribuire le restanti linee sviluppate dal marchio. “Sono contento di questa collaborazione con Jorge. – ci racconta Christian Vieri – Con Paolo (Maldini - ndr) abbiamo seguito le sue imprese fin dagli esordi ed eravamo certi che avrebbe dimostrato il suo talento anche in Motogp, lottando da subito con campioni più esperti di lui e rompendo gli schemi del suo sport. Esattamente come è successo a noi nella Moda. Riteniamo che Jorge rispecchi appieno il carattere e la filosofia di Sweet Years, fatta di colore, gioia, positività e voglia di divertirsi e siamo lieti che ci accompagni in questa nuova avventura”. Il primo incontro ufficiale tra Christian Vieri e Jorge Lorenzo ha avuto luogo lo scorso 2 luglio a Barcellona, in occasione della manifestazione moda Bread & Butter. Ad agosto prenderà invece avvio la campagna pubblicitaria che vede protagonista il campione, con uscite sui maggiori magazine maschili. .  
   
   
ATTILA&CO. SEGUIRÀ LE RELAZIONI PUBBLICHE E L’UFFICIO STAMPA DEL PRESTIGIOSO MARCHIO GIANMARIA BUCCELLATI  
 
Attila&co, Agenzia di Comunicazione Integrata diretta da Andreina Longhi, si occuperà delle Relazioni Pubbliche e dell’Ufficio Stampa Italia per il noto marchio della tradizione italiana di gioielli, argenti e orologi Gianmaria Buccellati. Il marchio Gianmaria Buccellati preserva la tradizione della antica lavorazione artigianale italiana: Gianmaria e suo figlio Andrea disegnano personalmente le loro creazioni, che vengono eseguite a mano nei loro laboratori da abilissimi artigiani. Attila&co conferma la sua expertise in prodotti ad alto valore aggiunto. La nota agenzia milanese oltre ad occuparsi del brand e delle sue collezioni, seguirà la mostra personale retrospettiva ospitata nell’Assumption Belfry al Cremlino dal 25 settembre 2008 al 10 gennaio 2009, dedicata proprio al Maestro orafo Gianmaria Buccellati. La mostra proporrà 147 oggetti accuratamente selezionati per descrivere le peculiarità delle lavorazioni e l’unicità dei prodotti. Saranno esposti oggetti realizzati da Mario Buccellati, precursore generazionale e fondatore del marchio, pezzi da museo scaturiti dal genio creativo di Gianmaria Buccellati e di suo figlio Andrea e pezzi unici richiamati da varie collezioni private. Attila&co. – Agenzia di Comunicazione Integrata con sede a Milano, vanta una ventennale esperienza nei mercati ad alto contenuto d’immagine (Moda, Beauty, Lifestyle e Design). Forte di oltre quaranta clienti operanti nei mercati del prestige, l’Agenzia si avvale della collaborazione di professionisti altamente specializzati nei propri mercati di riferimento. Grazie ad essi ed all’utilizzo di strumenti strategici innovativi quali l’Emotional Branding, il Marketing Aesthetics e le Relazioni Pubbliche Olistiche, Attila&co è in grado di offrire ai propri clienti un supporto consulenziale a 360 gradi unico nel suo genere. Per maggiori informazioni consultare il sito www. Attila. It .  
   
   
POLELLO NUOVA COLLEZIONE GIOIELLI UOMO  
 
Polello, azienda con più di trent’anni di esperienza nel settore orafo, lancia la nuova collezione di gioielli dedicati al mondo maschile. Anelli, bracciali e ciondoli in oro bianco e rosa con diamanti bianchi e neri dal design sofisticato ed accattivante ma allo stesso tempo discreto ed elegante. Pensata per un uomo moderno e cosmopolita, la nuova collezione uomo Polello risponde alle esigenze della gioielleria contemporanea. .  
   
   
ACCORDO DI CO-BRANDING PARTNERSHIP TRA MATTEL E ARENA  
 
Arena, azienda leader nel settore dello sport-waterwear, e Mattel, leader mondiale nel settore del giocattolo nonché proprietaria di marchi leader come Barbie, Hot Wheels, Polly Pocket e Fisher Price, annunciano un accordo di co-branding partnership con l’obiettivo di avvicinare ulteriormente il mondo dell’acqua a quello dei bambini. La co-branding partnership tra le due aziende si concretizzerà in una serie di progetti che vanno dalla creazione di nuove collezioni di costumi ed accessori per il mare e la piscina ad iniziative di social responsability. “Siamo molto orgogliosi di realizzare con Arena un progetto di co-branding così importante e di promuovere attraverso di esso un fondamentale passo verso il sostegno dei popoli e dei bambini più bisognosi – afferma Elisabeth Dubost, senior director Mattel Brands Consumer Product in Europa - Barbie, che da sempre è simbolo di eleganza e charme, riferimento per l’universo femminile di più generazioni per la moda, il lifestyle, i sogni e le aspirazioni, entra nel mondo dello sport scegliendo un partner d’eccellenza: Arena azienda leader, brand di chi ama gli sport, sia professionisti che semplici appassionati. Attraverso l’elemento “acqua” Barbie si proietta in una nuova dimensione confermando l’imprescindibile legame con l’universo moda e divenendo ambasciatrice di uno stile di vita sano e sportivo. E al tempo stesso esprimendo i valori di solidarietà e impegno sociale e promuovendo nelle giovani generazioni una cultura alla solidarietà”. Una delle prime attività realizzate in sinergia da Arena e Mattel si rivolge alle bimbe ed ha come protagonista il marchio Barbie. Gli stilisti di Arena, in collaborazione con il team Barbie, hanno realizzato una collezione per la piscina declinata in costumi interi, accappatoi, cuffie, borse e occhialini, ed una collezione per il mare composta da costumi due pezzi, teli mare, borse e vivaci bandane. Entrambe le linee sono rese uniche da fantasie che si ispirano al mondo Barbie. Nel proporre sul mercato questa collezione Mattel ed Arena vogliono inoltre rendere visibile la volontà comune di contribuire alla realizzazione di una serie di importanti progetti di social responsability legati al mondo dell’acqua e dei bambini. Le due aziende contribuiranno infatti alla realizzazione di pozzi per portare l’acqua alle popolazioni dei paesi più poveri del mondo, oltre a gestire insieme attività di sensibilizzazione dei bambini ad un consumo responsabile dell’acqua, per evitarne gli sprechi e a capirne l’importanza vitale. “Siamo molto orgogliosi dell’accordo di co-branding partnership siglato tra Arena e Mattel – spiega Alessandro Carpignano, Direttore Generale Arena Italia – Crediamo che l’unione di due importanti realtà industriali, pur in contesti e con dimensioni diverse, legate al mondo dei bambini possa portare notevoli risultati non solo in Italia, Paese pilota del progetto attualmente in fase di start up, ma in futuro anche a livello mondiale. Inoltre, la prospettiva di poter contribuire a migliorare le condizioni di vita dei bambini dei Paesi più poveri ci spinge ancora di più a lavorare in sinergia per realizzare i nostri obiettivi comuni”. .  
   
   
JANE ALEXANDER VESTE ABITI LAURA BIAGIOTTI PER IL ROMA FICTION FESTIVAL  
 
Jane Alexander ha vestito abiti Laura Biagiotti in occasione della seconda edizione del Roma Fiction Festival, dal 7 al 12 luglio. L’attrice ha scelto alcuni modelli della collezione Primavera-estate 2008 per il gala di apertura del 7 luglio, durante la serata di premiazione per la fiction “Elisa di Rivombrosa” e per la presentazione della fiction “Il Commissario Manara” e per la proiezione della fiction “Anna e i cinque”, di cui è protagonista insieme a Sabrina Ferilli. Jane Alexander ha indossato un abito da cocktail di chiffon con stampa di maxi papaveri neri e fucsia, un mini abito di maglia plissé nero e un “abito kimono” bianco con cintura obi. .  
   
   
MORELATO “VESTE” I SUOI PRODOTTI IN CASHMERE  
 
L’azienda Morelato, rinomata nel mondo come storica ebanista specializzata nella produzione di mobili e di complementi d’arredo, ha deciso di “vestire” i suoi prodotti in morbido e raffinato cashmere Della Rovere, marchio appartenente al prestigioso Gruppo Royal Peter Brown. Un’idea innovativa per chi ama il lusso e desidera un prodotto di design, realizzato con materiali ricercati e pregiati. Il primo modello rivisitato è stato la poltrona ‘900 scacchi con uno speciale rivestimento della seduta in finissimo cashmere. Il connubio tra l’eleganza senza tempo del legno ed il calore di un filato nobile come il cashmere rappresenta la filosofia dell’azienda Morelato: l’importanza di materiali “classici” e di elevata qualità che, con estrema sapienza e cura artigianale, possono essere trasformati in oggetti d’inestimabile valore. La poltrona è caratterizzata da una struttura a “cubo” realizzata in legno di ciliegio e arricchita da un decoro “a scacchi” che si rincorre lungo i fianchi e lo schienale, donando dinamicità e movimento al modello. L’interno, completamente imbottito, è rivestito in morbido cashmere che impreziosisce la seduta per uno stile ricercato e raffinato. (Misure: L 79 P 79 H 75) .  
   
   
STONEFLY CAMMINA CON L’ARTE  
 
E’ stato assegnato il premio “Stonefly Cammina con l’Arte” alla scultrice Annalù per l’opera Flying Feet. Organizzato nell’ambito della mostra “Dall’accademia alla Fornace” di Asolo, promossa dalla Fondazione La Fornace dell’Innovazione, il premio era rivolto all’artista in grado di raffigurare al meglio i valori dello sportsystem e dell’azienda. Andrea Tomat, Presidente e Direttore Generale di Stonefly, azienda italiana leader nella produzione di calzature altamente innovative, ha premiato il giovane talento Annalù per essere riuscita a creare un’opera capace di esprimere e rappresentare concretamente concetti come innovazione, libertà, movimento e dinamismo, gli stessi sui quali l’azienda e il distretto dello sportsystem hanno basato la propria crescita e sviluppo. L’opera, realizzata in ferro e cemento, rappresenta due piedi a grandezza naturale che descrivono un movimento verso l’alto, enfatizzato dalla composizione in forme di farfalle che tracciano la figura anatomica, grazie alle quali la materia va alleggerendosi sempre più nel movimento ascensionale. La scultura rappresenta una metamorfosi e secondo le intenzioni dell’artista simboleggia lo spirito di ricerca che in esso cerca di catturare il momento del passaggio verso una nuova dimensione. Andrea Tomat ha ricevuto Annalù presso la sede di Stonefly a Montebelluna. La sua opera sarà esposta all’ingresso dell’azienda, a dimostrazione dell’impegno concreto assunto da Stonefly verso l’iniziativa artistica e a testimonianza della stima e dell’apprezzamento verso l’autrice. Andrea Tomat, Presidente e Direttore Generale di Stonefly afferma: “E’ con grande piacere che consegno questo riconoscimento ad Annalù per la sua suggestiva creazione. Cammina con l’arte è un progetto che ho fortemente voluto, e sono molto onorato di poter acquistare l’opera e di esporla all’interno dell’azienda. Con questa iniziativa Stonefly desidera incoraggiare la produzione artistica, e con essa l’economia che ruota intorno alle attività culturali, al turismo e alla promozione del territorio e alle strutture del distretto Veneto”. .  
   
   
GUERRILLA-MARKETING CON “ALIENO” PER L’AZIENDA MODA ROTTERDAM INDUSTRY  
 
La spettacolare manifestazione che ha avuto il suo clou prima in Valchiavenna con l’impiego di mezzi blindati e due elicotteri e poi in piazza della Signoria a Firenze con la “rianimazione di un extraterrestre” da parte di un equipaggio della Croce Rossa, proseguirà nelle prossime settimane con eventi a Milano e a Roma Una poderosa operazione di guerrilla-marketing con…alieno. E’ quanto sta realizzando l’agenzia di comunicazione Pm di Milano per l’azienda specializzata nell’abbigliamento trendy per giovani Rotterdam Industry su un’idea del responsabile marketing Pierluigi Premoli. Dopo una prima fase articolata in tre eventi che hanno avuto il loro clou prima in Valchiavenna e poi a Firenze in occasione delle sfilate di Pitti Uomo, la grande operazione di guerrilla-marketing proseguirà nelle prossime settimane a Milano e a Roma con una serie di iniziative che coinvolgeranno anche alcuni tra i più importanti punti vendita della rete Rotterdam Industry. “Abbiamo raccolto la proposta lanciata da Pierluigi Premoli di progettare e realizzare un evento ispirato al tema degli Ufo per valorizzare il marchio dell’alieno disc-jockey scelto dalla Rotterdam Industry per una delle proprie linee più trendy , senza esitare, animati dall’entusiasmo che da sempre caratterizza la mission della nostra agenzia, che per essere sempre all’avanguardia, utilizza le più innovative tecniche di comunicazione”, spiega Giovanna Grassi, Executive Account della Pm di Milano. L’originalità e il punto di forza del progetto è consistito nel creare un evento “misterioso” di grande spettacolarità (una finta esercitazione militare con l’impiego di automezzi blindati, due elicotteri ed un gruppo di uomini in divisa mimetica e tute anticontaminazione) che sarebbe stato documentato in modo apparentemente fortuito e maliziosamente inserito nel circuito internet e riportato poi da alcuni media così da attirare l’attenzione del grande pubblico sull’ipotesi dell’arrivo sulla terra di un alieno. “Come location” spiega Giovanna Grassi, “abbiamo scelto la Valchiavenna (dove in passato erano stati segnalati davvero misteriosi avvistamenti di Ufo), più precisamente un’area del il parco protetto della riserva di Pian di Spagna, nelle immediate vicinanze della stazione di ascolto di Telespazio, dotata di enormi parabole che hanno reso lo scenario ancora più suggestivo”. La misteriosa e spettacolare esercitazione militare è stata ripresa con i videotelefonini da due giovani turisti complici dell’agenzia che poi l´hanno diffusa tramite internet su You-tube avanzando il sospetto che si fosse trattato di una manovra per recuperare qualcosa di alieno: in realtà era già stato messo in scena un simpatico manichino con le sembianze di un extraterrestre (così come sono state proposte in decine di film e romanzi di fantascienza) abbigliato con una t-shirt nera della Rotterdam Industry con l’effige dell’alieno disc-jockey diventato il marchio di una delle proprie linee più trendy. In poche ore il sito web con il filmato aveva già fatto registrare migliaia di contatti. Due giorni dopo è scattata la seconda fase del piano denominata tecnicamente “Oop Art” (Out Of Place Artifact): in un campo vicino alla sede di Telespazio è stato fatto ritrovare un monolite di ghiaccio alto più di due metri che sembrava fosse piovuto dal cielo. I due episodi, che avevano alimentato nella popolazione l´ipotesi che fossero collegati in qualche modo agli Ufo e agli alieni, sono stati riportati con una certa evidenza dai media locali incrementando così l’efficacia dell’azione di viral marketing (tecnicamente denominata “Trojan”). Il 20 giugno, a Firenze, in concomitanza con le sfilate di Pitti Uomo, è scattata la fase numero tre dell’operazione ispirata alla tecnica di guerrilla denominata “Urban Legend”: Il manichino-alieno è apparso in pieno giorno nella centralissima piazza della Signoria dove una folla incuriosita e incredula ha assistito alla spettacolare simulazione, da parte di un equipaggio di pronto intervento della Croce Rossa Italiana della sua… rianimazione. L’operazione di guerrilla ha avuto anche un risvolto sociale perché la Rotterdam Industry devolverà alla C. R. I. Una donazione che verrà utilizzata per opere socialmente utili. Le prime fasi della clamorosa operazione di marketing della Rotterdam Industry si sono concluse poi con un “Big Event” nella discoteca Central Park di Firenze. Nel corso del party, insieme ai modelli delle nuove collezioni, è stato presentato in anteprima il filmato integrale dell´intera operazione alien-invasion-projet. La “colonna sonora” è stata assicurata dal noto dj Alex Neri. .  
   
   
PRIMA COLLEZIONE SMILEY FOR ETAM COLLEZIONE AUTUNNO-INVERNO 2008/09  
 
Smiley, la faccina sorridente più famosa al mondo, dopo aver decretato il successo di collezioni fashion, beauty, gift e home decor si declina, a partire dal prossimo autunno-inverno, nell¹underwear in collaborazione con l¹arcinoto marchio francese Etam. Da questa partnership nasce un¹intera linea di lingerie: coordinati, baby­doll e pigiami ³sorridenti² che mescolano il comfort del cotone alle fantasie bicolori del rosa e del grigio, adatti anche alle più giovani, in pieno stile Smiley. Le creazioni Smiley Collection for Etam sono fatte con amore per ricordare a tutti l¹immenso potere di un sorriso. Su ogni capo oltre allo sticker della Swa (Smiley World Association) è riportato il mantra di Smiley ³I sorrisi non costano nulla, non risparmiare su di loro e la vita ti sorriderà a sua volta². Per informazioni: www. Smileycollection. Net .  
   
   
DA CHINOOK, IL BRAND AMERICANO POLO VENTIQUATTRORE  
 
Per la nuova collezione estiva, Chinook, il brand americano diventato nel tempo uno dei più importanti punti di riferimento nel panorama dell’abbigliamento casual internazionale, prosegue la strategia di ampliamento della gamma prodotto attraverso un concetto di total-look e propone una serie di coloratissime e freschissime polo piquet. Le Porti Nella Ventiquattrore, Le Indossi 24 Ore! Avvitate, corte, fresche, in cotone stone-washed dal ricercato effetto charm-used, le polo Chinook sono indispensabili nella ventiquattrore dei viaggiatori di oggi e di domani, con un biglietto a portata di mano, un taccuino, una penna e la voglia di essere sempre sportivi e casual. La polo ventiquattrore, ready-to-wear, può essere indossata, nelle varianti verde, giallo e bluette, anche al posto della camicia per ravvivare di colore le calde serate estive. Costano 59 euro. Info 0572/777556 .  
   
   
SEALY EUROPE: NUOVO PRESTIGIOSO MARCHIO NEL PORTAFOGLIO DE IL QUADRIFOGLIO  
 
Il Quadrifoglio gestirà l’ufficio stampa per il gruppo Sealy Europe, filiale europea della società statunitense Sealy Corporation, primo produttore mondiale di materassi a molle (oltre 6. 500 dipendenti e 32 unità produttive in tutto il mondo). Accoglimento e sostegno sono il “leit-motive” dei materassi a molle Sealy che si distinguono per la qualità dei materiali usati. In particolar modo vanno menzionate le esclusive e brevettate molle Americane Dss e Posturepedic e il sistema di assemblaggio interamente realizzato a mano e senza l’utilizzo di collanti sintetici, sistema che garantisce superiore solidità e durata nel tempo. La gamma Sealy è completata da prodotti in “Schiuma Viscoelastica”, dall’innovativa linea Cosmos (sistema riposo con sospensioni ad aria) e dalla specifica collezione dedicata al più prestigioso e qualificato settore alberghiero. Il gruppo Sealy Europe è inoltre leader mondiale nella produzione di materassi in 100% Lattice con il marchio Pirelli (marchio su licenza di Pirelli & C. Spa), per il prodotto finito, e con il marchio Sapsa Latex per il segmento industria. La filosofia del “dormire sano” contraddistingue la gamma Pirelli con un’ampia Collezione di materassi adatta a ogni tipo di esigenza. La base del successo di questa linea è l’utilizzo di blocchi in 100% Lattice Alta Qualità (Laq), innovativi e pregiati tessuti, imbottiture di ovatte selezionate. Particolare importanza riveste la Linea in 100% Lattice di Origine Naturale, ottenuto esclusivamente da piante tropicali tipo Havea Brasilienis e certificato dal dipartimento di Chimica dell’Università di Genova. Sealy e Pirelli: due marchi leader e competitivi in ogni segmento del mercato Bedding. .  
   
   
OMAS : THE PARAGON FASHION COLLECTION  
 
The Paragon Fashion Collection, colorata versione della celebre collezione Omas “Arte Italiana”, è un set composto da 8 pezzi nei colori moda 2008. Realizzato in soli 100 esemplari certificati e numerati, il set è stato concepito per celebrare, con le sue più belle creazioni, il Cinquantenario della morte di Armando Simoni, fondatore di Omas. La collezione Arte Italiana, detta anche la “Faccettata”, unico modello di produzione ininterrotta, è il capolavoro del Fondatore di Omas e resta tuttora l’esempio per eccellenza della creatività italiana nel campo delle stilografiche: dalla Omas Extra alla Extra Lucens degli anni 30, dalla veste più severa, del dopoguerra alla preziosa The Paragon divenuta simbolo della Casa. Ricordando queste autentiche pietre miliari, nel 2005 ho voluto introdurre una nuova evoluzione attraverso la quale ho enfatizzato gli elementi emblematici di Omas e al tempo stesso apportato varianti e accorgimenti che rendessero la celebre penna a 12 facce ancora una volta interprete dell’attualità. Anche nelle 8 stilografiche a stantuffo che compongono il set The Paragon Fashion Collection, quindi, la O di Omas campeggia e domina sulla testa del cappuccio, richiamando immediatamente al marchio. La curvatura della clip indica la velocità che domina il nostro tempo: dal trasporto alla comunicazione, dall’evoluzione tecnologica alla rapidità con cui tutto cambia intorno a noi. Con questa simbologia ho, però, anche inteso tracciare un ponte che congiunge passato e futuro, secondo e terzo millennio. Una sola veretta prende il posto delle tre che hanno caratterizzato per lunghi anni questa serie. Un prezioso contrasto lucido-opaco pone in evidenza il nome Omas e la greca favorendo il giusto bilanciamento estetico con la parte che sovrasta il particolare. Molto bella la parte terminale del serbatoio della The Paragon, che crea un corpo unico con il portapennino, con un innesto dodecagonale, protetto dai graffi da un ingegnoso sistema. Resina vegetale il materiale; innovativo il sistema di caricamento. .  
   
   
LA PANTOFOLA CESARE PACIOTTI: “MUST HAVE” DELLA STAGIONE!  
 
Interpretata da Cesare Paciotti in camoscio nero con fodera e suola rosse: aspetto dandy, con l’emblema interamente ricamato in filo d’oro 18 carati. Immancabili nel guardaroba di Julio Iglesias come in quello di Flavio Briatore, Lapo Elkann e Adrien Brody. A partire da fine Luglio nelle boutiques Cesare Paciotti nel mondo. .  
   
   
CHARME E FEMMINILITÀ NELLA COLLEZIONE SARA V  
 
“Sarav. ” propone per la prossima stagione Primavera-estate 2009, una collezione pensata per esaltare lo charme , la femminilità, grazie alle linee impeccabili, ai colori tenui e forti allo stesso tempo ed ai tessuti pregiati ed esclusivi, come sete stampate, chiffon , jersey, denim , lycra. Un look raffinato, soffice, con un’immagine delicatamente sensuale. Una collezione dedicata ad una donna grintosa, in carriera, ma anche romantica, che si concede ai sogni ed alle emozioni . Abiti colorati dalle forme semplici, ma dall’effetto stravagante, con tagli vertiginosi, fluttuanti al movimento, da indossare nei vari momenti della giornata, senza passare inosservate. A fare da cornice alla collezione i costumi da bagno, molto seducenti dalla giusta atmosfera mediterranea, con tagli sensuali. L’effetto è gradevole, aggraziato e un po’ ribelle ed allo stesso tempo da vera diva, per un’estate calda come a Los Angeles. Questa collezione è un flirt tra languore e malizia, con tanta voglia di dolcezza. .  
   
   
THE NATURAL COLLECTION BY SOFAR/SONEAR: IN ANTEPRIMA A MILANO LE NUOVE COLLEZIONI 2009 DI TESSUTI E TAPPETI REALIZZATI CON MATERIALI NATURALI ED ECOLOGICI CERTIFICATI  
 
Sofar/sonear è da sempre sinonimo di design sostenibile. La società milanese, infatti opera nella fascia alta dell’interiors proponendo linee innovative di tessuti e tappeti rispettando i principi dello sviluppo sostenibile. Una ricerca attenta e paziente di lavorazioni e materiali sta alla base di ogni collezione proposta da Sofar/sonear. Con la stessa passione nasce The Natural Collection, una collezione unica di tessuti naturali ed ecologici stampati a mano. The Natural Collection è composta da due diverse linee di tessuti. La prima si distingue per l’uso di materiali che nascono dalle fibre vegetali, come l’abaca, una fibra di banano lavorata a mano nelle Filippine e l’ananas tessuta con i fili di seta. Le stampe a mano arricchite da oro e argento creano tessuti di grande semplicità e raffinatezza. Cotone e lino organico mischiati con canapa e viscosa sono i materiali utilizzati per la linea Sofar/sonear by Oecotextiles, azienda americana specializzata nella lavorazione di tessuti ecologici certificati. Ogni tessuto è realizzato in Italia nel rispetto della natura. Oltre ai nuovi tessuti naturali ed ecologici, Sofar/sonear propone una collezione di tappeti annodati a mano realizzati con lane tinte con colori vegetali o lasciate al naturale. Disegni semplici di taglio maschile ideale complemento per ambienti eleganti e raffinati. . .  
   
   
STAMPE FLOREALI ED ESCLUSIVE DALLO STILE INCONFONDIBILE PER IL MARCHIO JANTZEN  
 
Linea Colore – azienda leader nella produzione e distribuzione di abbigliamento sportivo e per il tempo libero – presenta i nuovi capi dall´inconfondibile tocco estivo del marchio Jantzen - importante brand americano nel settore swimwear sia a livello nazionale che internazionale - di cui l´azienda italiana è licenziatario esclusivo per l´Italia. Tutti i capi casual, ma allo stesso eleganti, hanno in comune l´attenzione per le stampe colorate e vivaci, tramandando così la radicata tradizione americana del marchio Jantzen. Le stampe si ripropongono sia per gli abiti da uomo che donna e perfino su i costumi e comprendono fantasie floreali e stampe esclusive quali la “diving girl”, cioè la riproduzione della donna che si tuffa che rappresenta il logo, lasciando un´impronta ben visibile dell´importante brand. Si tratta in particolare di t-shirt, canottiere, polo dai forti colori estivi del rosso, verde e blu, ma anche pantaloni e gonne che riportano, in tutta la loro essenza, la stessa importanza per le stampe fantasia. A proposito di Jantzen Jantzen, uno dei più importanti brand nel settore swimwear sia a livello nazionale che internazionale , è leader nello stile, innovazione e design da quasi 100 anni. Fondata nel 1910 a Portland, Oregon, Jantzen ha acquistato velocemente grande importanza tra i brand swimwear. Grazie ad un design dalla moda innovativa e alle silhouette eleganti, i costumi da bagno Jantzen diventarono ben presto i favoriti dalle star del cinema. Le moderne collezioni mescolano elementi senza tempo a design contemporaneo e continuano a trarre la propria ispirazione dal glamour della tradizione Jantzen, dando così ai costumi da bagno tradizionali un look moderno. Per ulteriori informazioni visitate il sito Internet www. Jantzen. Com. .  
   
   
SONNO-BENEFIT LA NUOVA LINEA DI GUANCIALI SAUBER PER DORMIRE COMODI E ‘AL FRESCO’.  
 
Da Sauber arriva Sonno-benefit, la linea di guanciali che migliorano la qualità del sonno, prevengono i dolori cervicali e, grazie ai materiali innovativi come Technogel e Memory Foam assicurano massimo comfort, relax e una piacevole sensazione di prolungata freschezza che, in estate, fa la differenza. Sempre più persone soffrono di disturbi legati al sonno, addirittura 18 milioni durante il periodo estivo, quando l’umidità e il caldo torrido creano difficoltà ad addormentarsi e a riposare serenamente; le conseguenze si manifestano al risveglio con difficoltà di concentrazione oltre a irritabilità e sbalzi d’umore. Sauber Sonno-benefit è la risposta sicura a questi comuni disturbi spesso sottovalutati e sotto-diagnosticati. I guanciali Sonno Benefit sono frutto di avanzate ricerche nel campo dei materiali e del design, per offrire un prodotto che non solo aiuta a risolvere i problemi del sonno e a prevenire i disturbi reumatici e cervicali ma che, grazie al Technogel di cui è composto, si mantiene fresco per tutta la notte. Il Gel Technogel è un materiale totalmente atossico, che si caratterizza per l’elevata capacità di distribuire la pressione corporea in base alla conformazione fisica dell’utilizzatore (normalmente invece, nelle imbottiture vengono impiegati materiali che tendono a creare una concentrazione di pressione). Questa caratteristica consente un notevole miglioramento della circolazione sanguigna, agevola la capacità di mantenere una postura corretta per lungo tempo, diminuendo così la ricerca fastidiosa di posizioni innaturali per il riposo notturno. Un altro elemento distintivo del Gel Technogel è la bassa conducibilità termica. La sua capacità di disperdere il calore, lo rende un alleato indispensabile nella stagione estiva; il gel Technogel infatti impiega due ore per subire un incremento di temperatura di 1°C, stabilizzandosi in seguito ad una temperatura costante, di alcuni gradi inferiore a quella corporea, assicurando una piacevole sensazione di freschezza. La Schiuma Memory Foam, è una speciale schiuma progettata dalla Nasa in grado di adattarsi alla personale struttura morfologica del corpo, distribuendone il peso in modo uniforme su tutta l’area di contatto e garantendo una posizione fisiologicamente corretta e confortevole. Questa speciale schiuma consente alla colonna vertebrale e alle articolazioni di riposare senza tensioni muscolari favorendo inoltre il miglioramento del flusso sanguigno. Sauber Sonno-benefit è antiacaro, anallergico ed è stato clinicamente testato da specialisti in Ortopedia e Posturologia. È dotato di federa morbida e removibile e di una fodera in puro cotone La linea Sonno Benefit comprende il guanciale a forma tradizionale sia basso (12 cm) che alto (14 cm) e il guanciale a forma anatomica da 10 cm. In farmacia, prezzo consigliato al pubblico: 120 € per i modelli a forma tradizionale e 130 € per il modello a forma anatomica. Con Sonno-benefit , scoprirete che dormire bene, significa vivere meglio .  
   
   
VERYSIMPLE E KODAK INSIEME A BREAD&BUTTER BARCELLONA 2008  
 
Conosciuta per i rullini fotografici, Kodak è oggi molto di più: player di grandissimo rilievo nel campo della fotografia digitale, delle arti grafiche e della stampa digitale, è presente in Italia da oltre un secolo, continuando a rinnovarsi e rimanendo un’azienda sempre giovane. La società, all´avanguardia nell´offerta di nuovi prodotti e tecniche per semplificare la fotografia e renderla più utile e divertente, è diventata una delle principali multinazionali, il cui marchio è noto praticamente in ogni angolo del mondo. E divertimento, semplicità, freschezza sono anche i punti chiave della filosofia Verysimple, che firma una collezione semplice da indossare e da vivere, ma allo stesso tempo frizzante e innovativa. Ecco spiegata la nascita della collaborazione tra i due brand, un’operazione di co-marketing che prende avvio con l’edizione di Bread&butter Barcellona, per prolungarsi a supporto di tutta la stagione primavera/estate 2009. Durante la fiera, Kodak è quindi lo sponsor fotografico del lunapark allestito dai ragazzi di Verysimple. Tutte le attrazioni tipiche dei grandi parchi di divertimento sono ricreate con simpatiche personalizzazioni nel magico Verysimple Luna Park. Gli avventori del lunapark hanno la possibilità di conoscere di persona il vero Mais e farsi fotografare insieme a lui, grazie alla presenza di un photo point sponsorizzato Kodak, con stampanti e pc per stampare le foto ricordo scattate e decorarle con cornici e grafiche coloratissime. Kodak sarà presente nei più bei negozi di tutta Italia, accanto a Mais e alla collezione Verysimple primavera/estate 2009. .  
   
   
ONITSUKA TIGER SS 2009 COLLECTION: FOCUS SULLE NOVITÀ DELLA TIGRE  
 
Street shoes ultra-light, low e high cut, nei colori fluo mixati a tinte pastello e in tessuti high tech rinforzati da inserti in suede e pelle. Anche la proposta basket non scherza a novità: canvas, tessuto banshuori, pelle traforata. Colori e accostamenti infiniti: classici, ton sur ton, cuciture a contrasto. Toni accesi persino sulle tomaie. Alla Mexico, scarpa olimpica di estrazione training e icona del marchio, si aggiugno nuovi colori e materiali. Da registrare una new entry: la Win 58, rivisitazione del modello da tennis anni ’50 reinventato in stile-oggi. Nel suola sono disegnati i 60 anelli annuali di un albero, quello che si trova a Kobe, città dove tutt’ora ha sede il quartier generale della Tigre. Gli eighties permeano anche la collezione abbigliamento, con colori shocking, forti, esagerati. Felpe fiammate con impunture in contrasto, t-shirt frizzanti che giocano col logo, ampia scelta di polo e bermuda in cotone. E ancora varietà di tessuti: ciniglia, morbida felpa elasticizzata, lurex. Stampe glitter e paillettes vezzo esclusivo per lei, mentre per lui e per lei ritorna a gran voce l’ultra-pratico k-way. Immancabili gli accessori, cappellini colorati e borse in vernice, rigorosamente super colorate. Per informazioni: 0171 416111 – www. Onitsukatiger. It .  
   
   
AQUAFAN DÀ IL VIA AL “MIRTILLO DAY”  
 
Il prossimo sabato 12 luglio 2008 sarà un giorno di festa per il parco Aquafan di Riccione e i suoi visitatori. Mirtillo, il marchio di abbigliamento amato dai bambini, dai più piccoli ai più grandi, organizza una giornata speciale all’insegna del divertimento e del buon umore. L’aquafan si tinge di rosso, colore dei palloncini disposti in tutte le aree del parco e delle magliette dello staff vestito Mirtillo per l’occasione che regalerà a tutti i visitatori dei simpatici gadget. Una giornata da non perdere! .  
   
   
“CARPISA MUY LIGERA MAS FUERTE!”. JOAQUÌN CORTÉS, CELEBRE BALLERINO DI FLAMENCO E PRODUTTORE, INTERPRETA CARPISA PER LA REGIA DI LUCA TOMMASSINI, COREOGRAFO DI FAMA INTERNAZIONALE E REGISTA  
 
"Resistenza e leggerezza": questo è il messaggio che Carpisa intende comunicare con il suo primo spot pubblicitario. Due qualità che insieme rappresentano il mistero e la magia della danza in ogni sua forma. La danza è un´arte in cui l´esperienza, la tecnica e la profonda conoscenza di sé si sposano con l´estro, la passione, il rischio. Esperienza e passione sono anche le parole chiave del marchio italiano Carpisa che, per questa occasione, ha voluto affidare l´interpretazione del suo prodotto al ballerino spagnolo Joaquín Cortés. Con il suo flamenco dal tratto personale e inconfondibile, Cortés rappresenta infatti in tutto il mondo l´anima latina, sintetizzando con maestria la forza di una tradizione e la leggerezza della sua continua reinvenzione contemporanea. Resistenza e leggerezza sono anche le caratteristiche principali della nuova linea valigeria Carpisa, a cui si uniscono oltre ai modelli tradizionali, nuove tipologie di articoli ed accessori. Punta di diamante della nuova collezione valigeria Carpisa è la linea protagonista dello spot: rigida, adatta al trasporto verticale su quattro ruote rotanti a 360°, è realizzata in policarbonato, materiale che conferisce al prodotto resistenza, durezza ed allo stesso tempo flessibilità e leggerezza. Lo spot. Nello scintillio delle luci di una atmosfera spettacolarmente onirica, nel crescendo incalzante e sensuale di un travolgente flamenco, sostenuto ritmicamente dal suono/rumore dei passi della danza, con energica eleganza e puro virtuosismo acrobatico, Joaquín Cortés gioca un incontro-scontro con un fiammante trolley Carpisa, facendolo suo partner in un passionale passo a due. È un voler mettere a dura prova la valigia, esaltandone la robustezza, evidenziandone leggerezza e contemporaneità del design. Una sfida dove entrambi i protagonisti risultano vincenti. .  
   
   
PARAH: NOMINATO IL NUOVO DIRETTORE VENDITE PER L’ITALIA  
 
Dallo scorso giugno Claudio Racca è stato inserito nell’organico di Parah Spa con l’incarico di Direttore Vendite Italia. Nato a Bra (Cn) trentasei anni fa, dopo un percorso di studi professionali inizia la sua carriera nell’ambito commerciale nel 1993. Prima di arrivare nell’azienda di Gallarate, Claudio Racca ha ricoperto incarichi di responsabilità nel settore intimo e mare. L’esperienza in Parah con la responsabilità dell’organizzazione dell’area vendite e del coordinamento del team e delle attività di marketing del mercato italiano, si pone come un’importante sfida professionale per Claudio Racca, che si dedicherà allo sviluppo del portfolio dell’azienda. .  
   
   
100 % COTONE ORGANICO L’UNICA FIBRA CON CUI È STATA REALIZZATA LA COLLEZIONE P/E UOMO E DONNA SMILEY  
 
Non è una moda. Infatti, dietro il famoso logo sorridente ( è quarto al mondo per riconoscibilità) c’è il serio e fattivo impegno di Nicolas Loufrani che, proprietario del brand dal 1972, ha scelto di portare avanti una missione: migliorare la vita degli altri. E la realizza attraverso la messa a punto e la vendita di prodotti e collezioni che dicono No a soprusi e a pesticidi flagello di luoghi e popolazioni (in una sua recente ricerca, Nicolas Loufrani riporta alcuni fatti e denuncia numeri scandalo). 100% cotone organico, gomma naturale e plastica riciclata sono le materie con cui vengono create le collezioni smiley, alcune frutto di partnership con celebri nomi del fashion system. Ma non è tutto: il 10% del turnover di Smiley Company viene gestito dalla Smiley World Association per iniziative volte ad aiutare e tutelare ogni forma di discriminazione, ingiustizia ed emarginazione. “Perché – afferma Loufrani - acquistare prodotti Smiley non significhi soltanto avere uno spirito positivo, ma anche dividere il proprio sorriso con coloro che ne hanno bisogno”. E’ un impegno a cui già in tanti hanno aderito. E’ anche un invito rivolto a maison e a marchi sensibili all’ambiente e alla solidarietà a partecipare, con operazioni in co-branding, al lavoro di Smiley. Mood “freeedom, peace, love”/ Hippy style e Pop Art Movement. Proposte di tutto e di più: pantaloni, casacche, giacche, tuniche, vestitini, shorts, gonne, t-shirt… Colori pastello, kaki e verde in contrasto con toni accesi. Vestibilità slim. Tessuti rigorosamente 100% cotone organico. Dettagli logo Smiley, naturalmente: piccolissimo e ripetuto, grandissimo, stampato, ricamato o abbinato a icone portatrici di messaggi (save the planet, gimme a smile, love, greeaat…). Smiley è il movimento del sorriso, l’impegno fattivo di Nicolas Loufrani, proprietario del marchio, per promuovere positività. Il 10% del fatturato Smiley viene impiegato per garantire ai coltivatori africani una vita dignitosa e per finanziare programmi educativi. Viene infatti usato solo cotone organico per proteggere queste popolazioni dai pesticidi chimici, altamente tossici. Per informazioni: www. Smileycollection. Net .  
   
   
SILVANO SASSETTI: PASSIONE, ESPERIENZA E QUALITÀ A DISPOSIZIONE DI CHI CERCA UN PRODOTTO MADE IN ITALY UNICO E INIMITABILE  
 
Dalla produzione artigianale di una famiglia con la passione per le scarpe, all’esportazione internazionale di un marchio “Made in Italy”, il brand Silano Sassetti ha contribuito a fare la storia della calzatura italiana, mantenendo negli anni la tradizione e la manualità di un prodotto fatto a mano. Silvano Sassetti, oggi marchio di successo, produce da oltre trent’anni, calzature di alto livello per uomo e donna, realizzate a mano con le migliori tecniche artigianali e i pellami più pregiati, e con una cura quasi maniacale nei dettagli e nelle forme. L’azienda nasce nel 1977, ad opera del mastro artigiano Silvano Sassetti, in un piccolo laboratorio nella splendida località marchigiana di Monte San Giusto, culla dell’arte artigianale calzaturiera italiana; nell’arco di 20 anni diventa l’attuale calzaturificio del noto imprenditore. Oggi lo stabilimento Silvano Sassetti, sempre a conduzione familiare, è una delle realtà produttive più affermate al mondo che, grazie ai suoi 30 dipendenti e 150 paia di scarpe prodotte ogni giorno, esporta con successo l’esperienza e la qualità italiana in Gran Bretagna, Francia, Stati Uniti, Giappone, Europa e Paesi dell’Est, con un fatturato di ca. 4 milioni di euro nel 2007. Lo stile delle calzature viene continuamente rinnovato nei dettagli per soddisfare le esigenze di una clientela sempre più raffinata, che ama indossare calzature elegante e casual allo stesso tempo. Questo continuo percorso di ricerca ha portato alla nascita di un’importante tecnica di lavorazione innovativa brevettata Goodyear Flex, che ha come risultato una suoletta morbidissima che garantisce alla calzatura la massima flessibilità e comfort. A seguito delle molteplici richieste provenienti soprattutto dai mercati dell’est Europa, l’azienda Silvano Sassetti, attenta al presente e sensibile agli scenari futuri, ha avviato una nuova “production on measure” ossia una produzione di calzature da uomo interamente fatte a mano e su misura. Ciascun modello proposto potrà essere personalizzato secondo il gusto e le esigenze del cliente non sempre sono conformi agli standard industriali; potranno quindi essere apportate modifiche sui materiali impiegati, utilizzando anche pellami pregiati come ad esempio il coccodrillo o la pelliccia per l’interno della calzatura. .  
   
   
GLI OCCHIALI SPORTIVI BERTONI EYEWEAR PER IL MONGOL RALLY 2008 (DAL 19/7), IL CAMPIONATO MONDIALE DI DELTAPLANO (DAL 19/7 AL 2/8) E IL TORNEO DI BEACH VOLLEY “105 ON THE BEACH” (DAL 27/7 AL 2/8)  
 
Gli occhiali tecnici Bertoni eyewear, affermato marchio di occhiali per lo sport e il tempo libero nati dalla ventennale esperienza nel settore ottico-sportivo della società Iride di Varese presente in tutt´Italia e all´estero in oltre 40 paesi, saranno protagonisti quest´estate in tre importanti eventi sportivi nazionali e internazionali: il 5° Mongol Rally 2008 insieme al team "Inform Our Mothers" (con partenza italiana da Milano il 19 luglio), il Campionato Mondiale di Deltaplano (dal 19 luglio al 2 agosto a Sigillo/pg), il torneo di beach-volley maschile e femminile "105 on the beach" (dal 27 luglio al 25 agosto in 5 spiagge italiane). L´uso di un corretto occhiale tecnico-sportivo, con lenti di elevata qualità e montature innovative, consente di salvaguardare la salute degli occhi e di migliorare le performance visive, durante l´attività sportiva (agonistica o amatoriale) e nel tempo libero. I numerosi modelli di occhiali tecnici Bertoni eyewear, curati in tutti i dettagli e sottoposti a rigorosi controlli di qualità, sono progettati per garantire sempre massima vestibilità e performance elevate per ogni disciplina sportiva, senza tralasciare fashion e stile. L´occhiale sportivo Bertoni eyewear F325, indeformabile e resistente agli urti con lenti fotocromatiche antiappannanti che garantiscono un’ottima performance visiva in auto di giorno e anche di notte (Photochromic line), accompagnerà il team "Inform Our Mother" nel corso della 5° edizione del raid più pazzo d´Europa, il Mongol Rally 2008, la cui partenza è prevista per il 19 luglio da Milano, Londra e Madrid. La destinazione è Ulaan Bataar, capitale della Mongolia: oltre 16. 000 km alla guida di una normale auto con un motore da 1000 cc o di una moto di 125 cc per, senza navigatori satellitari e assistenza, per ritrovare il gusto dell´avventura. [Info: www. Mongolrally. Com - www. Lxj. It/informourmothers] La maschera Bertoni eyewear Af79, ultraleggera e resistente agli urti e alle infiltrazioni d´aria, con monolente antiappannaggio, antigraffio, specchiatura esterna antiriflesso ideale per il volo libero (Antifog line), sarà protagonista al Campionato Mondiale di Deltaplano, che si terrà dal 19 luglio al 2 agosto all´interno del Parco del Monte Cucco nel comune di Sigillo (Pg), tra i luoghi più apprezzati per il volo libero a livello mondiale. 80 piloti provenienti da tutto il mondo gareggeranno per la classe 1 femminile e le classi 2 e 5 maschili. Il campionato è stato assegnato all´Italia dalla Federazione Aeronautica Internazionale e organizzato dall´Associazione Sportiva Cucco´08, in collaborazione con la Federazione Italiana Volo Libero, il Delta Club Laveno, l´Aero Club e il Comune di Sigillo. Durante i 9 giorni di gara si svolgeranno anche una serie di eventi culturali, musicali ed eno-gastronomici. [Info: www. Cucco08. Org - www. Fivl. It] Il modello Bertoni eyewear D996, ultraleggero, flessibile, resistente agli urti, con riposizionamento di memoria, lente antiriflesso interno e specchiatura esterna ideale per il beach volley e in condizioni di luminosità intensa (Fly-drive line), sarà indossato dai finalisti del torneo di Beach Volley maschile e femminile del tour estivo di Radio 105 "105 on the beach". Dal 27 luglio al 25 agosto il tour farà tappa nelle località balneari più gettonate d’Italia anche con i concerti di Irene Grandi, Le Vibrazioni, Fabri Fibra, Francesco Renga, Paolo Meneguzzi e Marco Carta (date: Lignano Sabbiadoro (Ud) dal 27/7 al 03/8; Rimini (Rn) dal 04/8 al 10/8; Giulianova (Te) dall’11/8 al 17/8; Soverato (Cz) dal 18/8 al 24/8; Cefalù (Pa) da al 25/8 al 31/8). Bertoni eyewear sarà presente durante tutto il tour "105 on the Beach" con la collezione occhiali 2008. Inoltre, il modello fashion femminile per il tempo libero Bertoni eyewear Ft666b, con preziosi brillantini sulla montatura e adatto anche per la moto e la bici (Freetime Line) sarà presentato durante la sfilata di moda di costumi mare Parah che si svolgerà nel corso del tour. [Info: www. 105. Net] Bertoni eyewear è un affermato marchio di occhiali per lo sport e il tempo libero nati dalla ventennale esperienza nel settore ottico sportivo della società Iride. Gli occhiali Bertoni eyewear, tutti caratterizzati da un´elevata qualità, sono da tempo apprezzati nell´ambiente motociclistico, in quanto uniscono stile, design ed eleganza agli ultimi ritrovati tecnologici in ambito di lenti, materiali, protezione e comfort visivo. I numerosi modelli, curati in tutti i dettagli e sottoposti a rigorosi controlli di qualità, sono pensati per essere indossati per ogni specifico sport: motociclismo, ciclismo, mountain-bike, automobilismo, beach-volley, volo libero, sci, golf, sport nautici e tante altre discipline sportive, garantendo sempre massima vestibilità e performance anche nel tempo libero. La collezione 2008, con pratici ed eleganti modelli maschili, femminili e diversi accessori, si differenzia in 8 principali linee caratterizzate da importanti peculiarità di lenti e prestazioni che le distinguono fra di loro: Fly-drive, Aluminium, Photochromic, Polarized, Freetime, Antifog, Antireflection e Mask. Tutti gli occhiali sono realizzati nel pieno rispetto delle norme vigenti Ce e sono caratterizzati da un accurato comfort ed estrema leggerezza, con particolare attenzione nella scelta delle colorazioni delle lenti con protezioni Uva, Uvb ad effetto riposante, indispensabili per la guida sia notturna che diurna Le lenti utilizzate nelle linee Bertoni eyewear bloccano il 100% dei raggi nocivi Uv. Iride, proprietaria tra gli altri del marchio Bertoni eyewear, realizza da oltre 20 anni ogni tipo di occhiali e maschere (fashion, sportivi, da lettura, da vista). Rivolta al mercato più esigente nel campo dell´occhialeria, si occupa anche della personalizzazione dei prodotti per la grande e piccola distribuzione, curando ogni fase della realizzazione e della progettazione, per offrire ai propri clienti occhiali per ogni uso, caratterizzati da alta qualità, design e performance elevate. Www. Bertonieyewear. It - www. Irideglasses. It .  
   
   
I MUST HAVE DEHA DELLA COLLEZIONE A/I 2008-09  
 
Deha presenta alcuni must have della prossima collezione A/i 2008-09. Attenta da sempre alla qualità e originalità del prodotto, il marchio propone temi dal tono romantico, ispirati alla delicatezza della danza. I capi sono ravvivati da tonalità fluo e profili argento-dorati, mentre per gli accessori non mancano paillettes a dare un vero tocco glamour. Le protagoniste della sera sono le paillettes argento: scintillio di luce e stile glamour per la borsa e la pochette coordinata. Accessori abbinabili ad un look semplice o più appariscente: borsa capiente per una serata con gli amici o mini pochette per lo stretto necessario ad una festa di gala. Prezzo: borsa 74 euro – pochette 29,00 €uro. T-shirt fuxia “Deha tune your passion”! la maxi scritta risalita su un background fluo per comunicare la carica esplosiva e il ritmo della danza. Per chi ama il movimento e… tiene sempre il tempo! Prezzo: 43,00 €uro. Anche le belle giornate d’autunno offrono ancora spazio per indossare alcuni capi sgambati e simil-estivi: è il caso dei pants lilla! Niente male da indossare per una passeggiata autunnale con la amiche, sporty-chic da portare con una décolleté. Prezzo: 95,00 €uro. .  
   
   
VIVACE E FRIZZANTE LA COLLEZIONE MEETING KIDS A/I 2008-09  
 
Il marchio Meeting è da più di 40 anni specializzato nell’abbigliamento sportivo. Per la prossima stagione A/i 2008-09, l’azienda veneta presenta una frizzante collezione Kids. Pratica e comoda, si sposa in modo perfetto con la moda dello scolaro per uno strepitoso Back to School! La Collezione Bimba maglietta rosa – pantaloni vinaccia è la soluzione perfetta per le ore di lezione e pratica per l’intervallo. La maglietta, 100% cotone, è rosa per le femminucce che amano la dolcezza mentre il pantalone cargo, con le sue cuciture a contrasto, libera tutta lo spirito sportivo. Prezzo: maglia 39 euro – pantaloni 79 €uro. La polo rossa fiammante della Collezione Bimbo Meeting può essere usata in sostituzione della camicia, per un look meno informale. I dettagli della polo e l’abbinamento con i pantaloni verdi evidenziano il carattere sportivo dell’outfit. Prezzo: polo 47 euro – pantaloni 91 €uro. .  
   
   
PER UNA DONNA DINAMICA BEYOND MILANO COLLEZIONE DONNA P/E 2009  
 
Progettata per una donna attiva, la linea donna Beyond Milano si articola in capi technowear di uso quotidiano, ma con un sostegno stilistico sofisticato e di tendenza. Il mix dei materiali sottolinea l’allure contemporaneo della collezione, stemperata tra lini sottili della migliore tradizione french fabbrics e viscose di seta, cotoni light e mescole naturali votate alla freschezza. Gli abitini conquistano per la disarmante semplicità dei tagli che alternano lino e plissé di viscosa che disegna una silhouette fluida, che si fa più ricercata nelle camicie di voile di cotone leggero, simbolo di una nuova eleganza discreta. Capo must della nuova stagione la tuta intera tracciata da linee sofisticate e di eleganza contemporary che ritorna nei pantaloni morbidi chiusi in vita da una fascia-bustier, accompagnati da micro giacche avvitate. I colori invitano all’evasione, citando verdi paesaggi e distese sabbiose, tra le nuance terrigne bruciate dal sole e sapienti pennellate di viola e rosa antico. Beyond Milano, il marchio di abbigliamento uomo e donna fondato nel 2006 da Massimiliano Lamanna con la collaborazione di Carlotta Boggio e prodotta da Marcovaldo srl, ha aperto tre boutique monomarca: a Como, Novara e Seregno, dopo il negozio pilota di Monza inaugurato lo scorso anno. Ma nei progetti della giovane azienda milanese c’è anche uno store a Milano con un opening previsto per febbraio 2009. .  
   
   
GIANANTONIO A. PALADINI PRESENTA IN ANTEPRIMA LA COLLEZIONE P/E 2009 LINGERIE E BEACHWEAR: MATERIALI ULTRAMODERNI, COLORI VIVACI E TANTA FANTASIA  
 
"Lussi quotidiani da concedersi e da esibire. Intimi privilegi, da conquistare per conquistare. Sogni a occhi aperti per vestire le forme della realtà". La sfilata che ha presentato in anteprima assoluta la collezione Primavera-estate 2009 della prestigiosa firma bolognese trasmette tutto questo e molto di più Con un 2007 archiviato a quota 6mln di euro di fatturato e l´obiettivo di raggiungere i 10mln di euro entro il 2009, la G. A. Paladini è attualmente "un´azienda di famiglia". Gli unici titolari sono infatti Gian Antonio Paladini e Alba Rosa Ceccatelli che, insieme alla figlia Donatella Governatori, è la stilista della collezione. Una collezione, quella dell’intimo, che presenta tessuti nuovi e che accompagna al cotone micromodale elasticizzato (lanciato qualche tempo fa e oggi conosciuto come la "maglina Paladini”) un micromodale misto seta che aggrazia le forme e rende splendente ogni capo. I materiali utilizzati sono ultramoderni, con colori vivaci e molta fantasia. Si è cercato di coniugare le potenzialità del mondo artigianale, che è il solo a garantire un´altissima qualità del prodotto, con la creatività. Il risultato è una collezione che ha come target le donne tra i 28 e i 48 anni. Due generazioni, quelle delle madri e delle figlie, che mai come oggi sono fuse. Diversamente rispetto al passato, le madri e le figlie di oggi ascoltano la stessa musica, escono insieme e si mettono le stesse cose. I capi sono giovani ma non teen; la Collezione ha personalità ed equilibrio e interpreta uno stile molto internazionale. Per i dieci anni dell’azienda si è voluto dare un’importanza al “mare “, con una ricerca esasperata dei tessuti come voile di seta leggera ed impalpabile e preziosi lini irlandesi morbidi. I capi sono giovani senza essere timidi, hanno una spiccata personalità, sono lusso senza essere appariscenti con un interpretazione di uno stile internazionale per poter competere anche all’estero , che al momento costituisce il 50% del fatturato, ma con obbiettivi di sensibile crescita. Lingerie e beachwear sono ben fatti e ben cuciti, secondo la tradizione Gianantonio A. Paladini. Nella Collezione mare spiccano i temi come quelli dei disegni tipici degli anni 60 con i viola e i fucsia mescolati con i gialli ed i turchesi. Kaftani, bikini, costumi interi e pantaloni sono arricchiti da particolari ricami e accessori preziosi. Completano il tutto borse e scarpe da casa e da mare ,disegnate sempre da Alba Rosa Ceccatelli. Il brand G. A. Paladini è stato il primo italiano a vincere il prestigioso premio Ultra Material Trophy allo scorso Salone Internazionale della Lingerie di Parigi. .  
   
   
IRONICA E SCANZONATA LA DONNA COAST + WEBER + AHAUS  
 
In un’epoca in cui tempi, luoghi e situazioni si mescolano e si confondono, l’imperativo è farsi trovare sempre pronti. Atmosfere frizzanti e clima di festa che ammiccano alle serate trascorse nelle grandi metropoli che non dormono mai. La donna Coast+weber+ahaus è impeccabile anche in pantaloni di seta da notte, tanto meglio se con un paio di tacchi alti ai piedi. Il pigiama esce dalla camera da letto. Una collezione di capi che fondono il concetto di giorno e di notte, di semplice ed eccentrico. I pantaloni in seta tinta unita o fantasia si portano con le camicie in tono o spezzate. Gli abitini a trapezio con stampa fantasia ricordano corte e spiritose camicie da notte e i soprabiti sono vestaglie in lana spigata o in velluto morbido e lucente. .  
   
   
LA GUARDIA COSTIERA CON VALLEVERDE  
 
Basta pronunciare queste parole: Capitaneria di Porto e Guardia Costiera per evocare i più nobili valori di cui dispone il nostro Paese: ovvero sicurezza, avanguardia, lealtà, classe e protezione dei beni naturali, che il mondo intero ci invidia. Un patrimonio enorme racchiuso nel simbolo della Guardia Costiera, un valore da salvaguardare e da esaltare in ogni occasione. E così, una delle più autorevoli istituzioni del nostro Paese, decide di affiancarsi ad un grande marchio per diffondere i propri Valori. Giovedì 12 giungo a Coriano, presso la sede della Valleverde, l’Ammiraglio vice comandante generale Pier Luigi Piccolo incontra il titolare dell’azienda Armando Arcangeli al fine di stipulare un accordo per unire in una lunga collaborazione lo stemma della Guardia Costiera con il Logo della Valleverde. L’azienda specializzata in calzature Moda-comoda è stata quindi incaricata dal Comando della Guardia Costiera Italiana per realizzare una linea di prodotti che rappresentano a pieno i grandi valori del Corpo. Ovviamente verrà realizzata un’importante linea di calzature tecnologiche per uomo, donna e bambino, in più tutta una serie di accessori in pelle, nonché articoli da viaggio e una esclusivissima linea di occhiali da sole per la nautica. Questa collezione, al momento in fase di studio e di progettazione, sarà disponibile per il grande pubblico a partire dalla stagione primavera-estate 2009, in tutti i punti vendita Valleverde. “Siamo sicuri - afferma Arcangeli - che la gente sarà particolarmente fiera di indossare un prodotto con un’effigie ricca di classe ed eleganza come la Guardia Costiera. Da parte nostra ci stiamo impegnando Al massimo per realizzare prodotti con elevati standard qualitativi”. La nuova collezione Valleverde-guardia Costiera infatti comprenderà vari modelli che oltre alla consueta comodità si distingueranno sul mercato per il loro stile inconfondibile e alla moda. Una anteprima nazionale della Collezione la potremo ammirare tutti il 17 Luglio a Riccione, nel Piazzale Tosi dove verrà organizzata una sfilata di alta classe alla quale prenderà parte il Comandante Generale Ammiraglio Raimondo Pollastrini e le più importanti cariche del Corpo della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera…ovviamente tutte in alta uniforme. Uno spettacolo unico, direttamente sul mare. Da non perdere. .  
   
   
YACHT CLUB DE MONACO COLLECTION E ÁLVARO DE MARICHALAR: ARTE E PASSIONE DI VIVERE IL MARE  
 
Inedito incontro tra eleganza e passione per lo sport nell’esclusiva cornice di Firenze, durante la kermesse internazionale di Pitti. Yacht Club de Monaco Collection ha ospitato, sullo sfondo della nuova collezione Primavera/estate, il celebre campione di acquascooter Álvaro de Marichalar, portando in scena quel concetto di spostswear couture che ispira la sua filosofia. Álvaro de Marichalar, noto nel mondo sportivo per ben undici record mondiali raccolti in ventisei anni di imprese, è socio prestigioso dello Yacht Club de Monaco, ed anche grazie alle sue nobili origini spagnole rappresenta l’arte di vivere il mare con passione e soprattutto con stile. Due professionisti dell’eleganza per raccontare un mondo fatto di amore per la tradizione: quella di Yacht Club de Monaco Collection per la cura sartoriale di capi classici ma sempre all’avanguardia, e quella di Marichalar per l’arte della navigazione, oltre che per il meraviglioso patrimonio mondiale di mari ed oceani. Sport come linguaggio che non conosce barriere di comunicazione. Eleganza come capacità di interpretare il proprio stile con raffinatezza anche nel tempo libero. Lo stile di vita sportivo ha trovato a Pitti la sua anima più sofisticata, profondamente caratterizzata da uno spirito dinamico, giovane ed amante del prestigio, che solo in Yacht Club de Monaco Collection raggiunge l’eccellenza. Showroom: Via Lodovico il Moro, 25 | Milano - Tel. +39 02 81881911 | email: info@peterbrown. It .  
   
   
SLAM SCEGLIE DRYARN PER LE DIVISE UFFICIALI DI BMW ORACLE. ROTTA VERSO LA 33^ COPPA AMERICA  
 
L’italia vola a vele spiegate verso la Coppa America con Slam. Dopo aver raggiunto il top nelle regate a 5 cerchi come fornitori della squadra nazionale italiana di vela per molti quadrienni olimpici, Slam - ha annunciato con grande soddisfazione Carla Gardino, presidente Slam, l’8 Luglio a Malcesine in occasione della conferenza stampa, sarà Official Apparel Supplier di Bmw Oracle nella 33^ Coppa America. Un riconoscimento importantissimo per l’azienda genovese che diventa fornitore ufficiale del team e che già da molti mesi è impegnata nella ricerca e nell´igegnerizzazione di capi tecnici sempre più performanti per arrivare preparata al grande appuntamento con la competizione velica più famosa del mondo. La nuova formula di Coppa America, che si svolgerà sui multiscafi, richiederà nuove soluzioni anche nell´abbigliamento e Slam ha già scelto Dryarn come partner sicuro e affidabile per realizzare le divise degli atleti. Saranno realizzate in Dryarn la maglia Area 51 e i pantaloncini indossati durante le regate ed in allenamento da Bmw Oracle Racing team. A seguito di numerosi test effettuati in laboratorio ed in mare, con la collaborazione del grande velista Russel Coutts, Dryarn, la microfibra più leggera al mondo, ha riconfermato l’innovatività della propria formula: resistente all’usura, nonostante i molti lavaggi, leggero e sottile, garantisce agli sportivi agilità nei movimenti. Dryarn, grazie alle sue caratteristiche di igroscopicità consente di trasportare all’esterno del tessuto acqua, sudore e umidità: non assorbendo l’acqua la fibra non aumenta neppure di peso. Possiede, inoltre, una capacità di isolamento eccezionale, che mantiene inalterata la temperatura corporea. Resistente all’abrasione è antipilling e antibatterico: l’unione di queste caratteristiche rende altamente performanti i capi realizzati in Dryarn indossati dai velisti nei momenti di massimo impegno fisico. “Una riconferma del team che abbiamo creato da 3 anni a questa parte con Slam – afferma Nathalie De Marco, responsabile marketing di Dryarn. Siamo molto orgogliosi che il nostro brand e la nostra tecnologia si associno a questo importante brand italiano per tenera alta la bandiera del made in Italy nel mondo” .  
   
   
UN NUOVO ALFABETO PER LA MAGLIERIA. LA PRIMA COLLEZIONE DI NAIRA KHACHATRYAN  
 
A Pitti Filati il Gruppo Lineapiù si fa vetrina di stile e tiene a battesimo la prima collezione di Naira Khachatryan: talento emergente della moda. Armena di nascita, Naira si è formata all’accademia della moda di Mosca per poi approdare, nel 2001, al Master Lineapiù in tecnica e progettazione della maglieria, istituito proprio con l’obiettivo di insegnare l’arte di lavorate i filati e stimolare la creatività nella maglieria. Così, dopo aver firmato le collezioni di filati e ideato minicollezioni sperimentali per 4 anni quale responsabile dello stile di Lineapiù - sviluppando un lavoro di ricerca unico nel suo genere - Naira Khachartryan si appresta oggi a presentare la propria prima collezione completa di maglieria. La collezione si ispira ai temi del movimento Futurista, all’insegna di una semplicità apparente e delle forme geometriche. Un nuovo alfabeto della maglieria: per elaborazione stilistica, impiego di tecniche, lavorazioni e sviluppo punti. Il caleidoscopio è l’elemento simbolico di questa visione in movimento, della capacità di individuare una immagine, metterla a fuoco e poi trasformarla, rimodularla in un nuovo contesto. “Parametri che applicati alla maglieria - afferma Naira Khachatryan - ci servono per descrivere, interpretare e risolvere le trasformazioni che i pensieri e le vite degli uomini e donne di oggi stanno compiendo: pensieri e vite ad alta velocità; in rapida, costante, modificazione”. Nello stand Lineapiù, allestito per l’occasione in tema futurista, vengono esposte 15 creazioni che rappresentano il cuore della collezione, dove la maglieria si fa strumento espressivo capace di descrivere un percorso di scomposizione e moltiplicazione delle geometrie, utilizzando colori brillanti, vivaci e aggressivi. Un tripudio di stimoli visivi che esaltano la capacità interpretativa dei fili fantasia. Ai filati più sottili, alle lane e ai pregiati cachemire, è affidato il compito di interpretare il concetto di linee forza: vere e proprie rette tracciate sulla composizione per sottolinearne il moto, i continui cambiamenti. Presentando Naira Khachatryan, Lineapiù sceglie di innovare anche le modalità di espressione e rappresentazione dei filati, creando un contesto moda che intende essere una ventata di creatività per tutto il settore. Lineapiù Collezione Autunno-inverno 2009-2010 …. Un’ingegneria del filo abilmente calcolata…. Un linguaggio inedito per una maglieria innovativa. Un’attenta ingegneria del filo abilmente calcolata, con soluzioni che rivelano la preziosità delle composizioni, giochi di cromie inaspettate e una leggerezza portata agli estremi. Il tradizionale concetto di grande Nord cede il passo a feltri ingegnosi che avvolgono il corpo dolcemente. Creazioni di apparente ispirazione rustica divengono stravaganti, evolvendosi in talismani contemporanei. Lineapiù risponde così alle richieste del mercato, sempre più alla ricerca del mai proposto, con una collezione autunno inverno ‘09/’10 giocata sul ruolo degli opposti, su apparenti controsensi, sull’interazioni fra materia e tecnologia. Nascono da qui filati stravaganti, estrosamente in bilico fra sobrietà e glamour, tradizione e innovazione, in una “irragionevole” ma oculata voglia di fantasia. Elk, colorato e super sofisticato, rivela un tocco sensuale nelle mischie di lana e viscosa. Diventa un “mantello animale” degradé, dall’ aspetto selvaggio ma dall’ essenza dolcissima in Lizard, un’efficace alternanza fra la scivolosità del mohair e la morbidezza della lana. Il mohair declinato in ogni possibile variante diviene romantica nuvola di fibra estratta o garza evanescente nel filo Cliquot, dove la mano preziosissima del cachemire si nobilita con la sofficità e la luce naturale del mohair. Creazioni tecnologiche e grafiche si traducono in filati basic, futuristici e asessuati, capaci di adattarsi ad ogni contesto e pensati in virtù della loro massima funzionalità per prestazioni high-tech. L’elevata malleabilità, conferita dal polietilene in anima, al filato Pergamena, scopre la sua indole super-plasmabile, quasi un’architettura filata, che offre inoltre un’innovativa mano saponata e plurisensoriale. Il volume diventa sinonimo di leggerezza. Fili e maglie giganti scorrono delicatamente sul corpo come magma lanoso, strutturando macro-filati e mega-dimensioni all’insegna del non peso. Si ridefiniscono i canoni estetici della pelliccia concepita come creazione futuristica dalla duplice valenza di manto animale o pelliccia-couture, con effetto notturno scintillante. Un’esplosione di puro colore accende i filati del prossimo inverno, che vanno dal rosso aranciato al fucsia in tonalità che si ispirano ai fosforescenti. E i grigi si tingono nelle trame. .  
   
   
STONEFLY JUNIOR S/S 2009: PIÙ CAMMINI, PIÙ TI RICARICHI  
 
Con Stonefly mentre cammini risparmi energia. L’esclusivo Blu Soft System sfrutta l’elasticità del gel. Assorbe l’impatto del piede al suolo e trattiene l’energia senza disperderla. Al Pitti Bimbo di quest’anno in corso a Firenze dal 27 al 29 giugno, il comfort di Stonefly prende forma nella collezione Bambino Ss09 e si trasforma in una fonte di energia per affrontare la voglia di gioco e passatempo dei più piccoli. Le divertentissime suole della collezione Junior sono pensate per stimolare il divertimento senza trascurare il bisogno di cura e protezione. L’esclusivo Blu Soft System, lo speciale cuscinetto in gel sviluppato nel comfort lab di Stonefly, facilita la camminata e addolcisce l’impatto del piede al suolo durante il gioco. Blu Soft System, mentre cammini trattiene l’energia del movimento senza disperderla. Per la collezione bambino, Stonefly ha creato con il gel due figure in allegro movimento per raccontare la gioia e positività dei piccini. Blu Soft System diventa quindi desiderio ed emozione ma allo stesso tempo è garanzia di leggerezza e sostegno in ogni fase della crescita. Un connubio perfetto di tecnologia e design per una collezione Junior a prova di mamma e bambino! Blu Soft System: tre parole, tre passi verso un modo di camminare unico. Ammortizzare l’impatto con l’asfalto per trattenere energia all’interno del piede, non per scaricarla. Attutire gli urti prima che vengano assorbiti dal corpo. Così mentre cammini risparmi energia. La tua. .  
   
   
JANSPORT DRIVER: A SCUOLA CON LE RUOTE!  
 
A settembre la scuola sarà ancora più leggera! E’ Driver8 di Jansport, un funzionale zaino-trolley, che si prenderà carico di tutto il peso dei libri! Colori brillanti, tasche multifunzione, maniglia singola retraibile, fanno di questo zaino il prodotto che rivoluzionerà il Back to School 2008-09! Forma e design accattivanti e alla moda lo rendono ricercato da bambini, ragazzini e persino dagli adulti (può essere usato anche come vero e proprio trolley – rispetta le misure Iata per l’imbarco sugli aerei). E’ indistruttibile: la base è realizzata con materiale anti-proiettile così, trascianandolo su qualsiasi superficie, rimarrà intatto! Dotato di porta laptop, gancio chiavi e tasca laterale porta bottiglietta, è ideale per contenere tutto il necessario per affrontare preparati un’intensa giornata scolastica! Capacità 37 l. .  
   
   
MANAS DESIGN COLLEZIONE PRIMAVERA/ESTATE 2009: EVOLUZIONE DI UN PRODOTTO VERSO UN MADE IN ITALY SEMPRE PIÙ MARCATO E RICONOSCIBILE  
 
La nuova collezione primavera/estate 2009 di Manas Design, la linea di calzature prodotta dell’Azienda Manas, è stata presentata all’Expo Riva Schuh, la più importante fiera internazionale per le calzature, che si è tenuta dal 14 al 17 Giugno sulle rive dello splendido lago di Garda. Una location unica e suggestiva, che riflette il lifestyle e la manifattura calzaturiera italiana, riconosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Per Manas ha rappresentato un’importante occasione non solo per rafforzare la propria immagine, ma anche per presentare le nuove tendenze di uno dei suoi marchi, Manas Design, per la prossima primavera/estate: una collezione rinnovata e più giovanile, con linee sportive ma rese più eleganti dai materiali e colori usati, per una donna sicura di sé, moderna e pratica, che vuole uno stile soft glamour. Grande attenzione e cura è riservata alla scelta dei materiali, combinati insieme in modo originale e inedito grazie all’utilizzo di pellami naturali, di camosci spazzolati, croste e nappe. Gli accessori più utilizzati sono le fibbie e pietre naturali, di tutte le grandezze e in tutti i colori, accostati ad accessori in plastica ricoperti in pelle colorata, che rendono la calzatura ancora più particolare e ricercata. I protagonisti assoluti della collezione sono i colori naturali, dai coloniali tipo deserto, duna, ai colori più cangianti come l’iris, il lilla e il rosa. Toni di colori vivaci e allegri, come il giallo, l’arancio e il rosso, affiancano il nero elegante, con qualche tratto di testa di moro, per una stagione calda e luminosa. La collezione Manas Design si sviluppa su tre filoni principali che rappresentano la parte sportiva della donna Manas. L’outdoor propone scarpe comode dalle forme rotonde, fondi in gomma, suola antiscivolo con battistrada/cararmato, il tutto con tacchi non superiori ai 20 mm. Nell’urbano non lavoro con stile più casual compaiono stivali dalle forme più affusolate con tacchi che vanno dai 20 mm ai 50 mm. Uno sviluppo di linee innovative e moderne con una maggiore attenzione alla formalità per l’urbano lavoro con scarpe aperte in punta ed ai lati, con tacchi grandi che hanno un’altezza dai 30 ai 55 mm. Le zeppe, un must dell’estate, sono state ideate in due diverse altezze, quelle più alte di 60mm e quelle più basse di 40 mm. .  
   
   
TENDENCE, IL RE DELLA SPIAGGIA  
 
Tendence segna il tempo dell’estate italiana sulle spiagge più sportive della penisola! Il noto marchio di orologi è infatti fornitore di ben due campionati italiani e uno mondiale su sabbia, che movimenteranno le stazioni balneari lungo tutta la penisola, tra giugno e agosto 2008: il campionato di serie A maschile di Beach Soccer, il Campionato di serie A femminile di Sand Volley 4x4, giunto alla sua quindicesima edizione, e il World Championship Tour di Beach Volley 2x2. Gli orologi Gulliver e Bubble di Tendence saranno il premio al “Miglior Giocatore” e il premio “Fair Play” nelle partite di calcetto, mentre orneranno il polso della squadra femminile vincitrice di ogni tappa di volley. All’interno del villaggio itinerante, Tendence sarà presente, oltre che nell’area sportiva con orologi e marchio sui tabelloni a bordo campo, anche nelle aree rivolte al pubblico, con uno stand personalizzato e hostess dedicate per far conoscere a tutti l’innovativo mondo Tendence: un modo nuovo di vivere il tempo facendone espressione della propria personalità, attraverso forme, colori e materiali sempre all’avanguardia. .  
   
   
CIT E MASSIMO ALBA: UN GENTLEMEN´S AGREEMENT  
 
Cit distribuirà e produrrà in licenza il marchio Massimo Alba tramite aziende e artigiani con consolidata abitudine alla qualità, alla bellezza e alla ricerca. Aziende e persone con le quali ho condiviso negli anni la mia avventura professionale. Si tratta di un progetto ambizioso che corrisponde al valore intrinseco delle collezioni. Tutti i tessuti, i filati, le stampe sono prodotti in esclusiva per Massimo Alba. Le collezioni sono presentate nel medesimo studio nel quale vengono progettate, in via Corsico 8 a Milano. Il luogo è fondamentale per raccontare al meglio l’attitudine del marchio e definire nel dettaglio il merchandising. Grandi immagini fotografiche stampate su tela, rinnovate ad ogni stagione, rifletteranno l’immaginario e l’ispirazione delle collezioni, mettendo in scena i diversi aspetti dell’identità del marchio. Showroom Massimo Alba - Via Corsico 8, Milano - 20144 Milano - Tel. +39 02 89415710 - www. Massimoalba. Com - info@massimoalba. Com .  
   
   
GIANANTONIO A. PALADINI SPONSOR DEI BAGNI ANNETTA DI FORTE DEI MARMI  
 
Gianantonio A. Paladini diventa sponsor ufficiale dei prestigiosi e storici Bagni Annetta di Forte dei Marmi. Infatti oltre ad esporre la collezione Beachwear 2008 nelle apposite e personalizzate vetrinette del bagno , ha personalizzato i prestigiosi teli mare che vengono donati agli ospiti particolari. La piscina dellaspiaggia che è abitualmente frequentata da Elisabetta Canalis,christian De Sica, Leonardo Pieraccioni, dai campioni del mondo Gigi Buffon e Marcello Lippi e da altri calciatori e personaggi del mondo dello spettacolo e della finanza che transitano dal Forte, è stata scelta come set per il prossimo spot della Tim ; dove ovviamente i costumi della collezione Beachwear di Gianantonio A. Paladini saranno protagonisti. A settembre sarà organizzato un particolare evento per la stampa e per gli Amici di Gianantonio A. Paladini, per presentare la Collezione Beachwear 2009. " .  
   
   
LOTTO SPORT ITALIA PREMIA MARIO CIPOLLINI COME TOSCANO DI SUCCESSO  
 
Lotto Sport Italia, azienda italiana leader nella produzione e distribuzione di calzature, abbigliamento e accessori per lo sport e il tempo libero, ha premiato oggi, presso il proprio stand al Pitti Immagine Uomo “Il Leone di Toscana” Mario Cipollini, il campione sportivo dalla forte personalità che ha saputo coniugare performance sportive e un look raffinato e attento al dettaglio. Per l’occasione Lotto, nella persona del direttore Commerciale Italia, Roberto Carpignani, ha donato a Cipollini un paio di scarpe Lotto Leggenda della limited edition “Re Leone”, simbolo del ciclista toscano. Mario Cipollini, lucchese di nascita è ormai una leggenda nel mondo dello sport. Conosciuto per le sue fulminee accelerazioni che il più delle volte lasciavano letteralmente al palo i suoi avversari, si è fatto conoscere anche per il suo notevole appeal, la forte personalità e alcuni comportamenti estrosi che lo hanno presto trasformato in un divo. Sempre attento alla moda e al look raffinato, è finito spesso sulle copertine dei rotocalchi. La premiazione si è tenuta presso il nuovo stand Lotto allestito al Pitti Immagine Uomo di Firenze, al padiglione Cavaniglia, A/27. Allo stand è possibile ammirare le ultime collezioni Lotto Leggenda della collezione Primavera/estate 2009 e il flash della linea Autunno/inverno 2008/09. Espliciti richiami all’arte, assieme a dettagli e colori fortemente ricercati, sono gli elementi che contraddistinguono le nuove proposte Lotto. Particolare enfasi è posta inoltre su tessuti e materiali, impreziositi da stampe e ricami e da speciali trattamenti che creano un effetto di unicità. Nella linea Lotto Leggenda, composta da un pezzo unico, una polo pensata sia per l’uomo che per la donna, è possibile ritrovare un gusto radical chic declinato in uno stile elegante e sportivo, irrinunciabile in ogni occasione. .