Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Venerdì 30 Giugno 2000
 
   
  RIVA DEL GARDA: DAL 22 LUGLIO - 5 AGOSTO 2000 SI TERRÀ IL MUSICA RIVA FESTIVAL INCONTRO INTERNAZIONALE DI GIOVANI MUSICISTI

 
   
  Siamo a un punto di svolta, senza dubbio, con l´edizione 2000 del Musica Riva Festival. Con un profondo senso di orgoglio e di soddisfazione, ho percepito che la manifestazione che mi accingo a presentare sta assumendo proporzioni che la proiettano al di l° dei confini nazionali ed è per questo che la programmazione prevista raccoglie alcuni momenti che potranno a buon diritto fregiarsi del titolo di "evento". Fra questi, segnalo la prima esecuzione mondiale del suggestivo "Requiem", composto nel 1998 dal musicista giapponese Shigeaki Saegusa: inquadrato nelle manifestazioni per il Giubileo 2000, che il Festival porterà a Trento nella splendida cornice del Duomo. Insieme a Saegusa saranno presenti anche la poetessa Ayako Sono, autrice del libretto, e numerosi importanti personaggi della diplomazia e della cultura internazionale. Altro appuntamento di prestigio è rappresentato dal concerto di apertura del Festival - la cosiddetta "Anteprima" - per la quale avremo l´onore di ospitare a Riva del Garda l´orchestra e il coro maschile del Teatro "La Fenice" di Venezia: sotto la guida dell´ormai affezionata bacchetta di Isaac Karabtchevsky: i complessi veneziani eseguiranno la "Faust Symphonie" di Franz Liszt e i "Quattro pezzi per orchestra2 di Béla Bartók. Nel centenario del capolavoro pucciniano, avremo anche un´esecuzione dell´opera "Tosca" di G. Puccini, che vedrà sul palco dell´Auditorium S. Giuseppe i vincitori del Vi° concorso internazionale per giovani cantanti lirici "R. Zandonai" di Rovereto: una collocazione ideale, a mio avviso, per il tradizionale galà che fino all´anno scorso ha avuto luogo a Rovereto. Così facendo, si verrà a creare una bella continuità fra due manifestazioni a carattere internazionale che hanno il loro punto di forza nella valorizzazione dei giovani talenti. Il concerto di chiusura, ancora sotto la guida del maestro Karabtchevsky, proporrà al pubblico nella chiesa di S. Maria Assunta il "Concerto per violino e orchestra in Mi minore" di Felix Mendelssohn Bartholdy e la "Sinfonia n. 1 in Re maggiore" di Gustav Mahler. Rimane invariata, ma non statica, l´ossatura dei corsi di perfezionamento, pur con varianti sia per il nome di alcuni docenti, sia per gli strumenti che troveranno spazio durante il Festival: le novità in questo senso sono rappresentate dai corsi di saxofono (tenuto dal maestro Claude Delangle) e di oboe (tenuto dal maestro François Leleux). Saranno ancora presenti i giovani vincitori di prestigiosi concorsi internazionali durante la prima settimana, mentre successivamente gli allievi dei corsi avranno modo di esibirsi, in compagnia dei loro insegnanti, in una serie di piacevolissimi concerti. Tutto questo è una nuova occasione per immergersi - magari durante una piacevole vacanza - nel mondo musicale dei giovani, i quali potranno rappresentare un´inesauribile fonte di emozioni e sapranno certo dimostrare una volta in più quanto anche loro abbiano parole, gesti e sensazioni da comunicare a tutte le anime che sappiano recepire l´importanza di un volo - una volta ogni tanto - sulle ali della musica. .  
   
 

<<BACK