Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Lunedì 19 Ottobre 2009
 
   
  NAVE DEI VELENI, UNA ´TASK FORCE´ PER BONIFICARE L´AREA ACCOLTE LE RICHIESTE FATTE DALLA REGIONE TOSCANA AL MINISTERO DELL´AMBIENTE

 
   
   Roma, 19 ottobre 2009 - Il Governo ha risposto alle sollecitazioni della Toscana ed ha costituito una ´task force´ che si occuperà della messa in sicurezza e della bonifica del tratto di mare contaminato dall´affondamento di una nave carica di rifiuti speciali a largo della costa livornese. Con una nota inviata al presidente della Regione Claudio Martini, il capo di Gabinetto del Ministero per l´ambiente e la tutela del territorio e del mare Michele Corradino, ha assicurato che “la questione è attentamente seguita dagli uffici competenti del Ministero” ed ha comunicato che “a tal proposito è stata costituita recentemente una ´task force´ con il compito di adottare tutte le misure essenziali per la messa in sicurezza e la conseguente bonifica delle aree interessate”. «Spero – ha detto l´assessore regionale all´ambiente Anna Rita Bramerini – che questi intervent i siano fatti con la massima urgenza e che si possa fare luce su una vicenda molto seria e preoccupante che rischia di compromettere oltre che la salubrità del nostro ambiente anche le attività connesse all´economia del mare. La Toscana sta seguendo la questione con gli altri colleghi delle Regioni interessate dalle dichiarazioni del pentito Fonti, con il coordinamento dell´assessore Greco della Regione Calabria«. «E´ necessario che il Governo porti avanti gli accertamenti necessari per verificare se le queste ´presunte navi´ davvero si trovino sui fondali delle nostre acque – ha aggiunto l´assessore – ma sottolineo ancora una volta che se il Paese e la Toscana non si doteranno di impianti per il trattamento dei rifiuti speciali, il mercato illecito gestito dalla criminalità organizzata sarà sempre più prolifico». .  
   
 

<<BACK