Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Lunedì 24 Maggio 2010
 
   
  A FIRENZE PIAZZA DELLE LINGUE 2010

 
   
  Firenze, 24 maggio 2010 - Anche quest’anno si svolgerà a Firenze la “Piazza delle Lingue”, l’evento annuale sul multilinguismo che l’Accademia della Crusca organizza in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea. La Piazza delle Lingue 2010, prevista dal 27 al 31 maggio, avrà come tema “L’italiano degli altri”. Dal 27 al 31 maggio 2010 si svolgerà a Firenze la quarta edizione della “Piazza delle Lingue”. La Piazza delle Lingue è l’evento annuale che ormai dal 2007 l’Accademia della Crusca dedica al multilinguismo. Nelle scorse edizioni i temi sono stati: “Le lingue d’Europa patrimonio comune dei cittadini europei” (2007); “Per il multilinguismo nell’Unione europea. A 50 anni dal regolamento n.1/1958” (2008); “Esperienze di multilinguismo in atto” (2009). Il tema specifico di quest’anno è “L’italiano degli altri”. L’italiano degli altri è certamente quello di chi vive fuori d’Italia e parla italiano perché è la lingua nazionale del proprio Paese o di una parte del proprio Paese (Svizzera, San Marino, Città del Vaticano), o perché egli stesso è di origine italiana (emigrato o figlio o nipote di emigrati). La definizione vale anche per chi si è fatto, attraverso lo studio o l’esperienza di vita, tramite appassionato all’estero della lingua e della cultura italiana: insegnante o “facilitatore” di contatti. L’italiano degli altri è anche quello di chi, nato altrove, oggi sempre con maggiore frequenza e intensità è spinto dalle necessità della vita a migrare in Italia ed è costretto a confrontarsi con una nuova lingua (che è anche una diversa cultura). Pensiamo soprattutto alla complessa realtà scolastica di oggi e alle nuove prospettive che si aprono e, insieme, alla crescente presenza di scrittori di altra lingua materna che scelgono l’italiano, senza passare attraverso una traduzione. La Piazza delle Lingue intende essere un momento non solo di riflessione scientifica, ma anche di divulgazione. È per questo che anche l’edizione 2010 prevede, oltre al convegno internazionale “Insegnare italiano, lingua di incontro” presso l’Accademia della Crusca, una serie di eventi collaterali per un pubblico più vasto: giochi di luci e colori nella Piazza della Signoria, una lettura animata di testi di Mario Luzi nella Villa Il Bel Riposo, una tavola rotonda su scrittori di altra madre lingua che scrivono in italiano, uno spettacolo su Pier Paolo Pasolini al Teatro della Pergola, e altro ancora. Per maggiori dettagli vi invitiamo a consultare il programma della Piazza delle Lingue 2010 sul sito web dell’Accademia della Crusca.  
   
 

<<BACK