Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Martedì 08 Novembre 2011
 
   
  BON WEI CHINESE RESTAURANT: LA NUOVA ELEGANZA DELLA CINA IN CUCINA

 
   
  Il ristorante Bon Wei dà il benvenuto all’autunno e si prepara all’inverno, con zuppe tradizionali e una raffinata tazza di tè Calpestate il legno di acacia birmana vecchia di mille anni, scoprite un ambiente elegante, non opulento e dal design rigoroso. Assaggiate le sue specialità per un tuffo in una nuova Cina. Radiosa e raffinata. I Piatti Della Nuova Stagione Bon Wei, sinonimo di buon gusto, cultura ed eleganza della Cina contemporanea, dà il benvenuto all’autunno e saluta il prossimo inverno presentando, all’interno del suo ampio menu di 101 portate, una selezione di piatti e ricette perfette per le stagioni fredde. Le Zuppe - Selezione che vede protagoniste le caratteristiche zuppe cinesi, un piatto che non manca mai nei pasti più tradizionali. In brodo o dalla caratteristica consistenza gelatinosa, con pochi elementi ben accostati o ricche di ingredienti a costituire un piatto unico, al Bon Wei le zuppe sono servite in eleganti coppette di porcellana bianca (Villeroy & Boch) e si consumano con il classico cucchiaio anch’esso dello stesso candido materiale. Ideali dopo un piatto di riso o a chiusura della cerimonia dei dim sum (svariate portate di involtini o ravioli freschi fatti in casa conditi con verdure, pesce o carne e accompagnati dal tè). Pregiata la Zuppa di abalone, mollusco cotto nel brodo a fuoco lento e poi sfilettato, accompagnato da funghi e erbe aromatiche. Dalla classica consistenza densa e dall’aspetto multicolore dato dalle verdure variopinte, la Zuppa di polpa di granseola (arricchita con uova) e la Zuppa agropiccante (con uova e gamberetti); speciale la Zuppa di wan ton, nella quale saporiti ravioli in pasta di riso fluttuano nel brodo insieme ad alghe, gamberetti secchi, erba cipollina e uovo in frittatina: una vera sinfonia di sapori. Carne E Pesce - Confortevoli ed invitanti quando le temperature si abbassano, il Filetto di manzo alla piastra, piatto tanto scenografico quanto gustoso: arriva in tavola sfrigolando sulla pietra lavica, ricoperto dalla gustosa salsa dello chef a base di soia; la Pancetta di maiale stufata: un trionfo di sapori e consistenze, dato dal croccante della pancetta che incontra il tenero delle verdure (cipolle, peperoni, funghi cinesi e bambù); le rane (specialità della casa) protagoniste della Fonduta, servita in una pentola di coccio rossa riscaldata costantemente dalla piccola fiamma della candela. Capesante al forno, Astice saltato con cipolla, Rombo saltato con verdure, servito intero in una crosta delicatamente croccante, Gamberoni in salsa chili e Calamari in salsa di soia nera, completano la scelta per chi invece preferisce il pesce. Il Tè - Ad accompagnare il pasto, l’ampia selezione di vini, in continuo progress, per offrire al cliente etichette italiane e straniere di alto livello, la linea di birre artigianali Via dei Birrai 32, e - come nella migliore tradizione cinese – una selezione di tè firmati da Francesca Natali di Artedelricevere serviti con apposite tazze e teiere in stile: Perle De Jade, germogli di tè bianco cinese lavorati in serrate palline e con fiori di gelsomino; Anxi Tie Kuan Yin, tè oolong cinese a bassa fermentazione con forti note di magnolia, a basso contenuto di teina e il pregiato Lung Ching, tè verde cinese dal gusto vegetale e zuccherino. La sera, a fine cena, Bon Wei è la prima realtà che propone una mini-cerimonia del Gong fu Cha, rituale cinese per eccellenza in cui il Tie Guanin Imperial e il Pu Er Cru 5 Ans D’age vengono scenograficamente serviti sul battello di legno. Il Bon Wei Il Bon Wei, ristorante di alta cucina cinese, progettato e studiato secondo i canoni della Cina contemporanea - come si potrebbe frequentare nella Pechino di oggi, a Londra, Parigi o New York non presenta nessuna nota fusion, nessuna tipicità estremizzata della cucina tradizionale, ma una cucina classica, con 101 piatti in carta, tutti con ingredienti di prima qualità e un’estrema cura nella presentazione. Aperto in via Castelvetro, dalla coppia Ike Wang e dalla moglie Wang Pei, entrambi dello Zhejiang, porta a Milano una nuova immagine della cucina cinese: ”Ci siamo ispirati al nuovo design delle grandi città d´Oriente, come Pechino, Hong Kong e Shanghai". Sito Internet: www.Bon-wei.it  
   
 

<<BACK