Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Martedì 22 Gennaio 2013
 
   
  L’ATTIVITÀ DELL’ASSAM PER LA FORMAZIONE E L’AGGIORNAMENTO DEGLI OPERATORI E TECNICI DELLA FILIERA AGROALIMENTARE MARCHIGIANO

 
   
   E’ cominciato a dicembre e si concluderà a fine gennaio il 2o Corso in agricoltura sociale - agrinido di qualità, organizzato dall’Assam con l’obiettivo di fornire le conoscenze di base per avviare un’attività specifica: s’identificano le caratteristiche delle aziende agricole sociali, si forma la capacità d’analisi e di valutazione delle dinamiche sociali del territorio e quella di identificare il rapporto tra obiettivi dell’impresa e risorse necessarie per la realizzazione. E’ questa una delle attività per la formazione e l’aggiornamento degli operatori e dei tecnici della filiera agroalimentare realizzata dall’Assam. “La formazione – afferma Gianluca Carrabs, amministratore unico dell’ente - è indispensabile per acquisire sempre nuove competenze e migliorare la gestione delle attività”. L’assam ha ottenuto ormai da tre anni l’accreditamento per la formazione e ha puntato sull’offerta formativa nei settori tradizionali e innovativi dell’agricoltura. E’ inoltre presente nel catalogo dell’offerta formativa regionale del Psr, sollecitata da alcuni segmenti della filiera produttiva, con tre proposte: la qualità e il settore agroalimentare; il benessere animale negli allevamenti zootecnici; la filiera orticola e il mercato locale. Una seconda serie di proposte è invece di tipo volontario in parte programmate e in parte già realizzate. Il 3o Corso di potatura dei fruttiferi è invece rivolto a quanti vogliono affinare e migliorare la loro tecnica di potatura. Si forniscono aggiornamenti di frutticoltura sulla tecnica colturale e aggiornamento varietale. Sono previste lezioni teorico-pratiche in campo: dall’impianto di un moderno frutteto all’allevamento, concimazione, potatura di formazione delle piante giovani e potatura di produzione delle piante adulte nonché esercitazioni pratiche. Sempre a gennaio avrà inizio il 14o Corso di potatura dell’olivo attraverso cui si propongono aggiornamenti d’olivicoltura, tecnica colturale e soprattutto potatura, da quella d’allevamento a quella di produzione e di riforma. A febbraio partirà il 1° Corso base di tartuficoltura dove si affronteranno le tematiche per la realizzazione di una nuova tartufaia, la corretta valutazione dell’ambiente potenzialmente idoneo, dei principali aspetti per l’impianto della stessa, la gestione e la manutenzione di una produzione costante e duratura. Notevole interesse ha suscitato il Corso di benessere animale negli allevamenti zootecnici il cui scopo è quello di migliorare le competenze in fatto di benessere. Temi generali del corso sono i sistemi d’allevamento e stabulazione, il controllo ambientale, l’alimentazione e acqua di bevanda, l’igiene, sanità e aspetti comportamentali. E’ stata programmata già una seconda edizione in provincia di Pesaro e una terza è in fase di programmazione in provincia di Macerata. Infine, sono in fase di organizzazione i corsi per apicoltore professionale e uno per la produzione di Pappa reale. “Complessivamente – conclude Carrabs - sono circa trecento le persone che hanno usufruito delle attività di formazione nel periodo in corso: una risposta concreta a fronte di esigenze specifiche che necessitavano di risposte adeguate. Un lavoro svolto in accordo con l’assessorato Agricoltura della Regione e che in questo ultimo anno ha avuto un notevole impulso, a dimostrazione della flessibilità operativa dell’agenzia, che ne rappresenta uno dei suoi punti di forza”.  
   
 

<<BACK