Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Martedì 22 Gennaio 2013
 
   
  PATTO PER LO SVILUPPO: PRESSING SULL´EUROPA PER I FONDI

 
   
  Milano, 22 gennaio 2013 - Tanti impegni concreti quelli emersi agli Stati generali del Patto per lo Sviluppo: ulteriori 12 milioni di euro per il 2013 a favore del welfare aziendale (e, in particolare, della conciliazione famiglia-lavoro); sostegno alla proposta di realizzare una cabina di regia regionale composta dalle istituzioni e dai soggetti rappresentativi del sistema delle imprese; massimo impegno affinché la Commissione europea riconosca la medesima dotazione finanziaria, con particolare riguardo al sistema agricolo lombardo. Sono queste alcune delle novità emerse nel corso dell´incontro avvenuto a Palazzo Lombardia: al centro del meeting il Documento strategico unitario 2014-2020, il Programma d´azione 2013 e un aggiornamento sui Sottotavoli tematici di Expo 2015. Presenti il presidente della Regione Lombardia, gli assessori alla Sanità, all´Ambiente e Reti, allo Sport, alla Famiglia, all´Agricoltura, alle Infrastrutture e Mobilità, al Territorio, Protezione Civile e Casa: seduti al tavolo i rappresentanti delle altre istituzioni lombarde e del sistema imprenditoriale e sindacale, tra cui Anci, Confindustria, Unioncamere, Confcooperative, Confcommercio, Cna e Casartigiani. Programmazione Comunitaria 2014-2020 - Al primo posto dell´ordine del giorno, dunque, la programmazione degli anni a venire per l´utilizzo delle risorse comunitarie che - come ha sottolineato il presidente della Regione - sarà consegnato nelle mani della prossima Giunta, perché non si perda nemmeno un giorno e sia garantito il massimo della continuità per la nostra Regione". Sotto questo aspetto la Giunta regionale sta negoziando con la Commissione europea, al fianco del Governo nazionale, affinché le risorse che saranno destinate ai diversi fondi (Fesr, Fse, Feasr) abbiano una dotazione di risorse almeno uguale a quella precedente. In particolare, per quanto riguarda i fondi della Pac (Politica agricola comune) - ha aggiunto il presidente -, "ci stiamo impegnando moltissimo, affinché le riduzioni previste siano il più possibile limitate per il sistema agricolo lombardo". Documento Strategico In 11 Temi - Undici, in totale, gli obiettivi indicati nel Documento strategico unitario 2014-2020, suddivisi nelle aree riservate alla competitività, all´energia e ambiente, al welfare e, infine, all´ambito istituzionale: tra questi il rafforzamento della ricerca, l´accrescimento della competitività delle Pmi, il sostegno di un´economia a bassa emissione, la protezione dell´ambiente, la promozione del trasporto sostenibile, lo sviluppo dell´occupazione, la lotta alla povertà, l´investimento nell´istruzione e il potenziamento dell´efficienza della Pubblica amministrazione. 107 Mln Per Le Pmi Lombarde - Accanto al Documento strategico unitario 2014-2020 agli Stati generali del Patto per lo Sviluppo sono state condivise le linee del Programma d´azione 2013 nell´ambito dell´Accordo di programma per la competitività. Obiettivo principale del Programma è stimolare condizioni di contesto favorevoli alla ripresa e al consolidamento delle attività di tutti i soggetti economici che operino sul territorio, delle medie e piccole imprese lombarde: per questa ragione - ha annunciato il presidente della Regione - saranno messi a disposizione oltre 107 milioni di euro, di cui 75 milioni da parte della stessa Regione, 28 milioni da parte del Sistema camerale e i rimanenti da parte di altri soggetti. Tra le novità inserite nel Programma 2013 anche 12 milioni di euro destinati a finanziare modelli innovativi di welfare aziendale e la proposta di costituire una Cabina di regia regionale composta dalle Istituzioni e dai soggetti più rappresentativi del sistema delle imprese. Piano D´intervento Per L´expo 2015 - Tra gli impegni della Giunta regionale c´è, inoltre, la preparazione dell´Expo 2015. Per quanto riguarda l´area dell´attrattività del territorio sono stati avviati i primi momenti di lavoro con i Ministeri competenti, il Comune di Milano, il Sistema camerale e la società Expo 2015. In fase di ultimazione è il piano d´intervento congiunto ´Verso Expo 2015´, che definirà una strategia unitaria.  
   
 

<<BACK