Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Lunedì 19 Marzo 2007
 
   
  DELEGAZIONE CIPRIOTA RICEVUTA A PALAZZO BALBI A VENEZIA

 
   
   Venezia, 19 Marzo 2007 - L’assessore regionale Flavio Silvestrin, a nome della Giunta, ha ricevuto il 16 marzo a Palazzo Balbi una delegazione di Cipro guidata dalla signora Fotini Papadopoulou, moglie del Presidente della Repubblica cipriota. La visita a Venezia fa seguito alla precedente missione che la Regione del Veneto ha fatto lo scorso ottobre nell’isola, in occasione delle manifestazioni realizzate nell’ambito dell’ultima edizione del “Mese italiano” a Cipro, a cura dell’Ambasciata d’Italia a Nicosia e dedicata al tema dei rapporti storici tra Cipro e Venezia. Nel porgere i saluti anche a nome del Presidente della Giunta, Giancarlo Galan, l’Assessore Silvestrin ha sottolineato l’importanza di questi incontri, dai quali possono prodursi utili esperienze di collaborazione, finalizzate soprattutto a creare un solido tessuto di relazioni tra i popoli del Mediterraneo. Dal canto suo la Signora Papadopoulou , nel ricordare il legame che unisce il suo paese alla città di Venezia e al Veneto, ha detto che attualmente a Cipro sono in corso lavori di recupero di manufatti architettonici presenti sull’isola e risalenti all’epoca in cui l’isola era dominio della Repubblica Veneta. A questo proposito ha chiesto l’aiuto della Regione per il recupero del complesso medioevale di Potamia, non lontano da Nicosia, che fu utilizzato dalla regina Caterina Cornaro prima della sua distruzione, avvenuta ad opera dei veneziani durante l’assedio dei Turchi nel 1570. L’assessore Silvestrin ha risposto che porterà la richiesta all’attenzione della Giunta, dicendosi convinto che la stessa verrà favorevolmente accolta. Un’iniziativa che potrebbe inquadrarsi nel proposito della Regione del Veneto di ampliare a tutta l’area del Mediterraneo l’ambito di attività della Legge 15/94, nata originariamente al fine di tutelare e recuperare il patrimonio architettonico e culturale di origini veneta presente nell’Istria e nella Dalmazia. In tal senso sono infatti in corso valutazioni per una modifica del testo di legge. .  
   
 

<<BACK