Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Martedì 04 Novembre 2014
 
   
  POLLENZO (CN): UNIVERSITÀ DI SCIENZE GASTRONOMICHE LA PROPOSTA DI PROGETTO DI COLLABORAZIONE CON LA REGIONE BASILICATA PREVEDE, IN PARTICOLARE, TRE AREE DI INTERVENTO: ‘GRANAI DELLA MEMORIA’, ‘CORSI DI ALTO APPRENDISTATO’, ‘VIAGGI DIDATTICI’

 
   
  Potenza, 4 novembre 2014 - Sviluppare un progetto di collaborazione che ha come finalità principale quello di valorizzare e far conoscere il patrimonio umano e gastronomico della regione; sviluppare stimoli per favorire nuova occupazione giovanile nel comparto agroalimentare riferito alle produzioni tipiche e locali. Sono questi gli obiettivi del progetto di collaborazione di cui si è discusso a Pollenzo (Cuneo) nel corso dell’incontro che il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, ha avuto con i vertici dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche. “Intendiamo così dar seguito – ha dichiarato Pittella – alla convenzione quadro di cooperazione culturale con l’Unisg sottoscritta nel 2011 finalizzata, in particolare, alla promozione di scambi e alla cooperazione nelle aree di ricerca e della didattica e allo sviluppo di nuove aree di ricerca e di insegnamento, alla divulgazione di informazioni e di documentazioni in tutte le aree di comune interesse. La proposta di progetto di collaborazione, in particolare, prevede tre aree di intervento e l’adesione della Regione all’associazione amici dell’Università in qualità di socio sostenitore”. ‘Granai della Memoria’ è un progetto culturale e formativo per valorizzare il patrimonio di saperi tradizionali e formare giovani ricercatori che raccolgano questi saperi. Con i ‘Corsi di Alto Apprendistato’, invece, si intende formare con approccio universitario giovani che riprendano in forma innovativa i vecchi mestieri per rilanciare nei territori tradizioni artigianali che rischiano di perdersi. Tutto, però, in un’ottica di sostenibilità e di qualità complessiva; i ‘Viaggi didattici, infine, mirano a far conoscere il territorio e le produzioni della regione a giovani studenti di Unisg provenienti da tutto il mondo con un programma didattico strutturato che vede artigiani, istituzioni, consorzi, diventare docenti del territorio”.  
   
 

<<BACK