Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Venerdì 03 Aprile 2015
 
   
  SCOPRIRE LE DOLOMITI PATRIMONIO UNESCO CON GOOGLE TREKKER

 
   
  Dal 27 marzo si possono scoprire le aree delle Dolomiti patrimonio mondiale Unesco anche da casa con un viaggio virtuale grazie a Street View di Google Maps. "La Fondazione Unesco è il primo ente in Italia che può utilizzare il Trekker Loan Program di Google", sottolinea l’assessore provinciale Richard Theiner, presidente della Fondazione Dolomiti Unesco. Da mesi l´Ufficio provinciale parchi naturali lavora con la Fondazione Dolomiti Unesco per avviare la collaborazione con Google. Ora l´obiettivo è raggiunto: la Fondazione Unesco è il primo ente in Italia che partecipa al Trekker Loan Program di Google, attivato da oggi. Questo programma offre a organizzazioni turistiche, enti no profit, istituti di ricerca e università la possibilità di usufruire del Trekker per pianificare tour, come spiega Renato Sascor dell´Ufficio parchi naturali. Nei parchi dell´Alto Adige le riprese con lo zaino Google Trekker (dotato di 15 fotocamere) sono state effettuate, su sentieri conosciuti e frequentati, a cura dell´Ufficio parchi naturali. "Grazie a questo sistema gli amanti della montagna possono scoprire molti percorsi direttamente da casa, dalle Dolomiti a nord al Gruppo del Brenta a ovest fino alle Dolomiti friulane a est", aggiunge Sascor. Soddisfatto della riuscita collaborazione è l´assessore Theiner, presidente della Fondazione Dolomiti Unesco: "L´interesse di un colosso mediatico come Google sottolinea ulteriormente il fascino e l´indiscutibile bellezza delle Dolomiti. Nuovi mezzi informativi come Google Street View possono ora far conoscere il nostro paesaggio direttamente a casa e in tutto il mondo, attirando anche nuovi turisti. Sta quindi ora a noi trovare le giuste vie per gestire al meglio e in maniera oculata il prezioso patrimonio che ci è stato donato." L´area delle Dolomiti proclamata nel 2009 patrimonio Unesco si estende su una superficie di 142.000 ettari nelle cinque provincie di Belluno, Bolzano, Pordenone, Trento e Udine. Questo paesaggio unico sul piano geologico e naturalistico è ora accessibile a tutti attraverso Google Street View. Tra le bellezze visibili, l´area Puez-odle, lo Sciliar, il Catinaccio, il Latemar, il Bletterbach di Aldino e il Gruppo del Brenta.  
   
 

<<BACK