Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Giovedì 06 Settembre 2007
 
   
  LA COMUNITÀ EUROPEA DELLA RICERCA E DELL´ISTRUZIONE OFFRE LA PRIMA DIMOSTRAZIONE DI UN COLLEGAMENTO DI RETE

 
   
  Bruxelles, 6 settembre 2007 - Le reti nazionali per la ricerca e l´istruzione in Europa (Nrens - European National Research and Education Networks) hanno raggiunto un traguardo importante con la creazione del primo circuito dinamico ad alta velocità, attivo su richiesta dell´utente, fra Irlanda e Grecia. Il concetto, noto come «Bandwidth-on-demand» (larghezza di banda su richiesta), consente agli utenti di richiedere capacità di interconnessione in base alle loro esigenze. I fornitori nazionali di servizi Internet sono riusciti a sviluppare un circuito Ethernet dedicato punto a punto da 1 gigabit fra i computer delle postazioni di lavoro di due utenti finali. Il circuito ha collegato l´infrastruttura della Nren greca, Grnet, della rete paneuropea Geant2 e della Nren irlandese, Heanet. Nel corso della dimostrazione, sono state interconnesse attraverso il circuito due postazioni di lavoro, con una velocità di trasferimento dei dati di 1 000 volte superiore a una linea commerciale Adsl ad 1 megabit per secondo (Mbps), per la trasmissione di video ad alta risoluzione. Il circuito è stato inoltre attivato in maniera dinamica. «Abbiamo dimostrato che per un utente di rete è possibile richiedere la propria larghezza di banda», ha dichiarato Afrodite Sevasti di Grnet, che ha guidato l´attività di ricerca. «Ora vorremmo espandere il nostro lavoro nell´ambito della comunità interconnessa dei ricercatori per conoscere la reazione degli utenti e procedere con la nostra ricerca. Stiamo già lavorando a stretto contatto con i nostri omologhi statunitensi su Internet2 ed Esnet per ampliare le possibilità oltre l´Europa», ha aggiunto. La dimostrazione è stata il risultato della ricerca condotta su una nuova architettura di servizio delle reti di comunicazione, adatta a soddisfare le esigenze della comunità paneuropea della ricerca e dell´istruzione. Nota come architettura «Autobahn» (Automated Bandwidth Allocation across Heterogeneous Networks - Assegnazione automatizzata di banda larga attraverso reti eterogenee), consente agli utenti finali di accedere direttamente alle risorse di rete dal proprio computer, in qualunque parte d´Europa, attraverso la creazione di circuiti dedicati su richiesta che, grazie alla gestione di vari enti e all´impiego di diverse tecnologie, collegano tra loro reti e paesi diversi. Contrariamente ai principi generali di Internet, il concetto Autobahn consente a un utente di definire esplicitamente la destinazione dei suoi dati nonché la velocità e la qualità utilizzate per questa trasmissione. Il servizio può essere offerto su richiesta ed è soggetto alla disponibilità di risorse. Da qualche tempo l´industria delle telecomunicazioni offre servizi simili. Tuttavia, Autobahn si incentra sul controllo da parte dell´utente finale e sulla facilità d´uso, con l´ausilio di semplici interfacce utente basate sul web. La dimostrazione è stata realizzata da un gruppo di partecipanti al progetto Geant2 che hanno lavorato per due mesi e collaborato con gli amministratori di rete di Grnet, Geant2 e Heanet. Con oltre 30 milioni di utenti in 34 paesi nel continente europeo, Geant2 offre una rete ad elevata ampiezza di banda alla comunità europea della ricerca e dell´istruzione. Per ulteriori informazioni consultare: http://www. Geant2. Net/ .  
   
 

<<BACK