Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Giovedì 06 Settembre 2007
 
   
  SINGAPORE: LA PORTA D’ORIENTE PER LA GIOIELLERIA ITALIANA SINGAPORE CROCEVIA PER I MERCATI DELL’EST ASIATICO.

 
   
  Si è appena conclusa la Terza Edizione del Singapore International Jewellery Show (22–26 agosto), l’importante manifestazione fieristica che coinvolge i principali operatori asiatici del settore della gioielleria e che ha visto la partecipazione di Assicor (l’Associazione delle Camere di Commercio per lo Sviluppo del settore dell’Oreficeria, Argenteria e Affini), Ice e Unioncamere, in rappresentanza del marcato orafo italiano. La decisione di partecipare all’evento deriva dall’enorme valore che il mercato singaporeano rappresenta per il comparto italiano, infatti fra i paesi Asean costituisce il principale mercato di sbocco per le esportazioni del nostro paese. La nazione asiatica è finanziariamente solida, caratterizzata da un efficiente organizzazione delle risorse, dispone di un reddito pro-capite tra i più elevati a livello mondiale ed è retta da una classe dirigente attiva nella promozione del comparto della gioielleria. Gli esponenti di Assicor e i rappresentanti dei distretti orafi italiani (Arezzo, Milano, Napoli/caserta, Valenza e Vicenza) hanno incontrato gli operatori e le autorità singaporeane in occasione del workshop tenuto nello strand istituzionale del Sistema Oro – Made in Italy la mattina del 24 agosto. Dal confronto è emersa la volontà di posizionare Singapore come “hub” per il settore della gioielleria asiatica, il punto di incontro tra gli operatori dei paesi limitrofi (Indonesia, Malesia, India e Cina) e quelli internazionali. Questo obiettivo potrà essere raggiunto attraverso la pianificazione di numerosi eventi fieristici e culturali che coinvolgeranno i principali attori presenti sul mercato orafo asiatico e saranno organizzati sul territorio singaporeano. “Il nuovo obiettivo di collocare Singapore come jewellery hub – dichiara Pietro Faralli, presidente Assicor e della Camera di Commercio di Arezzo – nasce dalla volontà di due enti locali: il Singapore Tourism Board (n. D. R. Ente locale per la promozione del turismo a Singapore) e l’International Enterprise (n. D. R. Ente omologo all’Ice attivo nella promozione del commercio delle piccole/medie imprese) ed Assicor, insieme alle Associazioni di categoria, rappresenta un interlocutore fondamentale per entrambe le istituzioni singaporeane. La scelta di avere un ruolo attivo nell’ambito di questo progetto internazionale è confortata dal peso delle importazioni italiane nel mercato gioielliero di Singapore. Solo nel 2006 su un totale di 88,4 milioni di dollari di gioielleria importata, la quota di prodotto italiano è pari a 12,2 milioni di dollari. Le cifre ci fanno intravedere la possibilità di conquistare ulteriori quote di mercato per i gioielli italiani, risultati che potranno essere raggiunti solo attraverso un’oculata strategia di promozione e collaborazione con gli operatori locali”. L’importanza strategica e la notevole dinamicità del mercato singaporeano è confermata dalla forte ripresa che interessa il settore della gioielleria, in linea col quadro positivo dell’economia in generale del paese. Il potere d’acquisto della popolazione è in forte crescita così come il numero dei turisti internazionali che scelgono Singapore come meta e che frequentano assiduamente i 680 punti vendita di gioielli presenti sul territorio. Si riportano di seguito alcuni dati statistici di import per il settore della gioielleria suddivisa per i vari comparti merceologici: Fonte dati: Ice/istat Articoli di gioielleria in argento placcati o non con altri metalli preziosi (v. D. 711311) Dati relativi al settore:
2004 2005 2006
Import Totale (mln €) 13,3 15,4 14,7
Import Dall´italia (mln €) 4,0 3,4 1,9
Quota Italiana Import 30,1% 21,9% 13,1%
Paesi concorrenti e quote di mercato
Paese 2004 2005 2006
Corea 0,03% 1,5% 35,0%
Hong Kong 27,9% 28,3% 16,9%
Francia 7,7% 9,0% 6,0%
Altri articoli ed accessori di gioielleria placcati o non con metalli preziosi (v. D. 711320) Dati relativi al settore:
2004 2005 2006
Import Totale (mln €) 11,4 21,3 14,0
Import Dall´italia (mln €) 0,5 0,2 0,2
Quota Italiana Import 4,0% 0,7% 1,2%
Paesi concorrenti e quote di mercato
Paese 2004 2005 2006
Hong Kong 70,6% 76,1% 70,4%
Indonesia 4,0% 6,0% 6,5%
Malesia 6,5% 6,0% 6,2%
Articoli di argento di base placcato o non con metalli preziosi (v. D. 711411) Dati relativi al settore:
2004 2005 2006
Import Totale (mln €) 2,0 2,6 3,4
Import Dall´italia (mln €) €) 0,64 0,71 0,73
Quota Italiana Import 32,1% 27,3% 21,8%
Paesi concorrenti e quote di mercato
Paese 2004 2005 2006
Hong Kong 26,9% 17,8% 36,0%
Australia 0,25% 6,6% 10,0%
Stati Uniti 20,1% 9,9% 9,7%
Articoli di gioielleria in oro placcati o non con metalli preziosi (v. D. 711419) Dati relativi al settore:
2004 2005 2006
Import Totale (mln €) 158,2 62,6 11,6
Import Dall´italia (mln €) 2,6 4,5 3,2
Quota Italiana Import 1,6% 7,2% 28,0%
Paesi concorrenti e quote di mercato
Paese 2003 2004 2005
Hong Kong 32,9% 4,2% 28,2%
Indonesia 69,7% 54,0% 22,1%
Fiji 0,03% 0,31% 5,9%
Valutazioni Di Settore/mercato Con la ripresa dell´economia negli ultimi due anni, l´importazione di gioielleria in generale è in crescita. L´italia sta perdendo la sua posizione di “market leader” principalmente per l´importazione di gioielleria in argento. Per quanto riguarda l´importazione di articoli in argento placcato e non (v. D. 711311), la quota italiana è scesa da 30,1 % nel 2004 a 13,1 % nel 2006. Anche altri articoli di gioielleria in argento (v. D. 711411) hanno visto un notevole calo nella quota italiana dal 32,1% nel 2004 al 21,8% nel 2006. I principali paesi fornitori per le suddette categorie sono Corea e Hong Kong che offrono prodotti di alta qualità ma a prezzi più convenienti. Per gioielleria di metalli preziosi (v. D. 711320), la quota italiana è scesa da 4,0% nel 2004 all´1,2% nel 2006. Ii principale paese fornitore anche per questo comparto è Hong Kong. L´unico comparto che vede un miglioramento della posizione italiana è quello di gioielleria in oro placcato o non (v. D. 711419) con una quota del 1,6% nel 2004 aumentando notevolmente a 28% nel 2006. La maggior parte di questa importazione sono prodotti di altissima qualità che vengono acquistati da un ristretto numero di clienti singaporeani, soprattutto dalle famiglie indonesiane che visitano la città stato periodicamente per trovare dei disegni particolari. .
 
   
 

<<BACK