Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Lunedì 04 Settembre 2006
 
   
  MICROSOFT CHIUDE POSITIVAMENTE L’ANNO FISCALE CON UN AUMENTO DEL FATTURATO DEL 16% NEL QUARTO TRIMESTRE E ANNUNCIA UN’OFFERTA DI ACQUISTO PER UN VALORE DI 20 MILIARDI DI DOLLARI

 
   
  Redmond, 4 settembre 2006 - Microsoft Corporation ha annunciato il 20 luglio 2006 un fatturato record di 11,80 miliardi di dollari nel quarto trimestre, che si è concluso il 30 giugno 2006, con un aumento del 16% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. L’utile operativo per il trimestre è stato di 3,88 miliardi di dollari, con una crescita del 30% rispetto ai 2,99 miliardi di dollari registrati nello stesso periodo dell’anno precedente. L’utile operativo per il quarto trimestre include 351 milioni di dollari relativi a spese legali, contro i 756 milioni di dollari dello stesso periodo dell’anno precedente. L’utile netto per il quarto trimestre è stato di 2,83 miliardi di dollari e l’utile per azione è stato di 0,28 dollari, inclusi 0,03 dollari per spese legali. Nello stesso periodo dell’anno precedente, l’utile netto era stato di 3,70 miliardi di dollari e l’utile per azione era stato di 0,34 dollari, inclusi 0,05 dollari per spese legali e 0,09 dollari per credito di imposta. Per l’anno fiscale che si è concluso il 30 giugno 2006, l’azienda ha annunciato un fatturato di 44,28 miliardi di dollari, con una crescita dell’11% rispetto all’anno precedente. L’utile operativo per l’anno fiscale è stato di 16,47 miliardi di dollari, con un aumento del 13% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’utile operativo per l’anno fiscale include 1,11 miliardi di dollari per spese legali, contro i 2,06 miliardi di dollari registrati nello stesso periodo dell’anno precedente. L’utile netto per l’anno fiscale è stato di 12,60 miliardi di dollari e l’utile per azione è stato di 1,20 dollari, inclusi 0,08 dollari per spese legali e 0,01 dollari per credito d’imposta. Nell’anno fiscale precedente l’utile netto e l’utile per azione erano stati rispettivamente di 12,25 miliardi di dollari e di 1,12 dollari, inclusi 0,13 dollari per spese legali e 0,09 dollari per indennità di imposta. “Abbiamo chiuso molto positivamente l’anno fiscale grazie alla forte domanda da parte dei clienti per i prodotti lanciati recentemente, ovvero Xbox 360, Sql Server 2005, Visual Studio 2005 e Microsoft Dynamics Crm 3. 0, che hanno alimentato una crescita complessiva del fatturato dei rispettivi business group del 31% nel trimestre ” ha affermato Chris Liddell, Chief Financial Officer di Microsoft Corp. “L’imminente rilascio di Windows Vista, Microsoft Office 2007, Exchange Server 2007 e altri prodotti chiave ci consentirà di raggiungere 6una forte crescita del fatturato anche per l’anno fiscale 2007. Siamo inoltre molto lieti del fatto che sia Microsoft Business Solutions che il gruppo Mobile and Embedded Devices abbiano ottenuto un profitto nell’arco dell’intero l’anno fiscale”. L’azienda ha inoltre annunciato che il consiglio di amministrazione ha autorizzato nuovi programmi di riacquisto delle azioni, che consiste in un’offerta da 20 miliardi di dollari il cui completamento è previsto per il 17 agosto 2006, oltre a un ulteriore programma di riacquisto delle azioni, già in corso, fino ad un valore di 20 miliardi di dollari con scadenza al 30 giugno 2011. L’azienda ha inoltre comunicato di avere portato a termine il precedente programma di riacquisto delle azioni, per un valore di 30 miliardi di dollari. “Con i programmi di riacquisto delle azioni annunciati oggi, riconfermiamo la nostra fiducia e il nostro ottimismo per il futuro dell’azienda e continuiamo a portare avanti la nostra strategia per restituire quota parte del capitale investito agli azionisti” ha dichiarato Liddell. La crescita del fatturato e dell’utile operativo nel quarto trimestre è stata determinata da risultati positivi sia nei segmenti business che in quelli consumer. Il gruppo Server and Tools ha realizzato una crescita del fatturato del 18% nel trimestre, sostenuta da un aumento del fatturato di oltre il 35% per Sql Server. Il positivo fatturato del gruppo Client è stato determinato da una costante espansione nel mercato dei Pc, oltre che miglioramenti nei risultati delle licenze commerciali e Retail. Microsoft Dynamics Crm 3. 0 continua a mostrare una risposta molto positiva da parte dei clienti, con più di 50. 000 nuove installazioni nel trimestre, mentre le licenze per i telefoni Windows Mobile sono aumentate del 90% nel corso dell’anno fiscale 2006. “I risultati di questo anno fiscale evidenziano il valore e la maggiore soddisfazione che i nostri clienti stanno ottenendo grazie all’introduzione di un ciclo di rilascio pluriennale per i nuovi prodotti” ha dichiarato Kevin Turner, Chief Operating Officer di Microsoft Corp. “Stiamo inoltre assistendo a una fenomenale crescita dei programmi di licensing pluriennali, dato che l’interesse dei clienti per i nuovi prodotti che stanno per essere rilasciati ha portato a un aumento superiore alle aspettative delle vendite di licenze per abbonamento e a una crescita di fatturato anticipato”. Durante il trimestre Microsoft ha restituito agli azionisti oltre 5 miliardi di dollari in forma di dividendi e riacquisti di azioni e 23 miliardi di dollari nell’anno fiscale 2006. Il management di Microsoft fornisce le seguenti linee guida per il trimestre che si concluderà il 30 settembre 2006:
Fatturato previsto compreso tra 10,6 e 10,8 miliardi di dollari.
Utile operativo previsto compreso tra 4,0 e 4,2 miliardi di dollari.
Utile operativo per azione previsto compreso tra 0,30 e 0,32 dollari.
Il management fornisce le seguenti linee guida per l’intero anno fiscale che si concluderà il 30 giugno 2007:
Fatturato previsto compreso tra 49,7 e 50,7 miliardi di dollari.
Utile operativo previsto compreso tra 18,9 e 19,4 miliardi di dollari.
Utile operativo per azione previsto compreso tra 1,43 e 1,47 dollari.
Nell’ambito dell’offerta di acquisto, l’azienda riacquisterà proprie azioni ordinarie per un valore fino a 20 miliardi di dollari, a un prezzo per azione non superiore a 24,75 dollari e non inferiore a 22,50 dollari. Questo rappresenta un riacquisto fino a 808. 080. 808 azioni ordinarie, pari a circa l’8,1% delle azioni ordinarie in circolazione. L’offerta di acquisto avrà inizio il 21 luglio 2006 e scadrà, a meno di prolungamenti, a mezzanotte del 17 agosto 2006 (ora della costa orientale degli Stati Uniti). Una versione modificata dell’asta a sistema olandese consentirà agli azionisti di indicare il numero di azioni che desiderano offrire e il prezzo, all’interno dell’intervallo specificato dall’azienda. In base al numero di azioni offerte e ai prezzi specificati dagli azionisti, l’azienda determinerà il prezzo più basso per azione all’interno dell’intervallo che consentirà di acquistare fino a 808. 080. 808 azioni, o un numero inferiore in base all’offerta. L’azienda non acquisterà azioni al di sotto di un prezzo definito dall’azionista, e in alcuni casi potrà acquistare azioni a un prezzo superiore all’indicazione dell’azionista, nell’ambito dei termini della versione modificata dell’asta a sistema olandese. Istruzioni specifiche e una spiegazione completa dei termini e delle condizioni dell’offerta saranno disponibili nell’Offerta di acquisto e nelle informazioni correlate che saranno inviati per posta agli azionisti a partire dal 24 luglio 2006. Goldman Sachs e Deutsche Bank collaboreranno alla gestione dell’offerta di acquisto. Georgeson Inc. Si occuperà delle attività informative e Mellon Investor Services opererà come depositario. .
 
   
 

<<BACK