Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Lunedì 11 Settembre 2006
 
   
  BUSINESS OBJECTS ANNUNCIA I RISULTATI DEL SECONDO TRIMESTRE 2006: IL FATTURATO GLOBALE È AUMENTATO DEL 12% ANNO SU ANNO; IL FATTURATO DELLE AMERICHE È CRESCIUTO DEL 36% ANNO SU ANNO

 
   
   Milano, 11 settembre 2006 - Business Objects annuncia i risultati per il secondo trimestre 2006, che si è concluso il 30 giugno scorso. Nel secondo trimestre 2006, l’azienda ha raggiunto un fatturato complessivo di 294 milioni di dollari, un incremento pari al 12 per cento anno su anno. Nel secondo trimestre 2006, il fatturato proveniente dalle licenze ha raggiunto i 123 milioni di dollari, una diminuzione dell’1 per cento anno su anno. Il fatturato relativo ai servizi per il secondo trimestre del 2006 è stato pari a 171 milioni di dollari, pari a una crescita del 25 per cento anno su anno. Il tasso di cambio della valuta non ha avuto un impatto sui risultati comparati anno su anno. L’utile da operazioni su base Us Gaap per questo secondo trimestre è stato pari a 13 milioni di dollari, il 5 per cento del fatturato totale. L’utile da operazioni su base non-Gaap per il secondo trimestre del 2006 è stato di 39 milioni di dollari, pari al 13 per cento del fatturato complessivo. L’utile diluito Us Gaap per azione per il secondo trimestre 2006 è stato di 0,08 dollari, mentre l´utile diluito non-Gaap per azione è stato di 0,31 dollari. Tutte le cifre riportate nel presente comunicato sono espresse in dollari statunitensi se non diversamente indicato. I risultati non-Gaap per il secondo trimestre e i primi sei mesi dell’anno fiscale 2006, come sotto definito nella sezione “Use of non-Gaap Financial Measures”, differiscono dai risultati misurati secondo i principi Us Gaap, poiché escludono ammortamenti di attività intangibili e spese relative all’incentivazione basata su azioni. Bisogna considerare che i risultati Us Gaap del 2005 non includono le spese relative all’incentivazione basata su azioni come richiesto dal Fas 123. La riconciliazione dei risultati Us Gaap e non-Gaap è riportata alla fine di questo comunicato stampa. Tutti i risultati riflettono l’acquisizione di Firstlogic, Inc. Avvenuta l’1 aprile 2006. “Grazie alle buone prestazioni delle Americhe, alle recenti acquisizioni e alla diffusa adozione della piattaforma Businessobjects Xi il nostro fatturato è cresciuto del 12 per cento”, afferma John Schwarz, chief executive officer di Business Objects. “Continuiamo a credere che esista una significativa opportunità di crescita per la nostra azienda in quanto i piani di investimento in Bi dei nostri clienti sono solidi. In ogni modo, per sfruttare appieno il nostro potenziale è necessario che anche l’Europa e l’area Asia-pacific contribuiscano in modo più incisivo, e che vi sia un maggior focus sulla chiusura puntuale dei grandi contratti. Per gestire queste aree, stiamo lavorando per mettere in atto alcuni miglioramenti, tra cui la creazione di un team globale per accelerare la migrazione dei principali clienti verso la piattaforma Businessobjects Xi, unitamente all’introduzione di nuovi programmi che incoraggino i clienti mid-market ad aggiungere nuovi utenti e funzionalità. Ci aspettiamo che tali iniziative ci consentano di capitalizzare ulteriormente sulle opportunità di crescita offerte dal mercato della Bi. ” “Il livello dei nostri utili e la crescita della nostra liquidità rispetto alla riduzione del fatturato da licenze software testimonia l’eccellenza dei nostri programmi e delle nostre attività intraprese dal 2005,” afferma Jim Tolonen, chief financial officer di Business Objects. “Confermiamo il nostro impegno per incrementare il nostro margine operativo. ” Il 6 luglio 2006 l’azienda ha rilasciato i risultati preliminari relativi al secondo trimestre 2006. L’azienda aveva previsto un fatturato totale compreso tra i 287 milioni e i 291 milioni di dollari circa, con un fatturato da licenza tra i 116 milioni e i 118 milioni di dollari e un fatturato derivante dai servizi compreso tra 171 milioni e i 173 milioni di dollari. Inoltre, l’azienda aveva stimato gli utili per azione diluita Us Gaap tra 0,05 e 0,08 dollari e gli utili per azione diluita non-Gaap tra 0,25 e 0,28 dollari. Le differenze tra gli attuali risultati e quelli preliminari sono principalmente riconducibili alle precedenti stime conservative su fatturato da licenze e spese di gestione. I punti salienti dei risultati finanziari del secondo trimestre 2006 Il fatturato totale è cresciuto del 12 per cento anno su anno Il fatturato derivante dalle licenze delle soluzioni di enterprise performance management (Epm), incluse le applicazioni di pianificazione, budgeting e dashboard, hanno raggiunto nel secondo trimestre 2006 la cifra di 15 milioni di dollari, pari ad una crescita del 69 per cento anno su anno. Il fatturato da licenza relativo alle soluzioni per l’enterprise information management (Eim), tra cui data quality e data integration, ha raggiunto la cifra di 12 milioni di dollari, pari ad una crescita del 78 per cento anno su anno. Il fatturato derivante dalle licenze delle applicazioni di business intelligence ha raggiunto quota 96 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2006, una diminuzione del 12 per cento anno su anno. Il fatturato relativo alla manutenzione è stato di 123 milioni di dollari nel secondo trimestre, ovvero una crescita del 23 per cento anno su anno. I rinnovi di manutenzione continuano a dimostrare una forte fedeltà da parte dei clienti. Il fatturato generato dai professional services, inclusi formazione e consulenza, è stato pari a 48 milioni di dollari nel secondo trimestre 2006, un incremento del 30 per cento anno su anno. Sono state registrate 4 transazioni al di sopra del milione di dollari di fatturato derivante da licenze, rispetto alle 13 transazioni concluse nello scorso anno. Sono state registrate 113 transazioni tra i 200. 000 e il milione di dollari, un aumento del 18 per cento anno su anno, che compensano parzialmente la diminuzione di transazioni superiori al milione di dollari. Le Americhe guidano la crescita del fatturato e compensano Europa e Asia-pacific Il fatturato complessivo nelle Americhe per il secondo trimestre 2006 ha raggiunto i 168 milioni di dollari, pari al 36 per cento di crescita anno su anno. Il fatturato complessivo in Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) è stato pari a 107 milioni di dollari, una diminuzione dell’8 per cento anno su anno. Il fatturato nella regione Asia Pacific, incluso il Giappone, ha raggiunto quota 20 milioni di dollari, un calo del 10 per cento anno su anno, ma un aumento sequenziale del 5 per cento rispetto al primo trimestre che crediamo sia un segnale di ripresa in questa regione. Businessobjects Xi continua a guadagnare terreno. L’ampia adozione di Businessobjects Xi da parte dei clienti continua a crescere raggiungendo un fatturato da licenze pari a 82 milioni di dollari nel trimestre. Il fatturato delle licenze di Businessobjects Xi è aumentato del 51 per cento rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, e il fatturato delle licenze di Businessobjects Xi Release 2 ha rappresentato oltre il 70 per cento del fatturato da licenze di Businessobjects Xi. Bilancio solido. La liquidità totale e gli investimenti (liquidità e strumenti equivalenti a liquidità, e investimenti a breve termine) ammontano a 475 milioni di dollari al 30 giugno 2006; un aumento netto di 44 milioni di dollari rispetto al primo trimestre. Il Dso (days sales outstanding) è stato di 73 giorni al 30 giugno 2006, un miglioramento rispetto agli 80 del trimestre precedente. Il fatturato differito e differito sul lungo periodo ha raggiunto i 274 milioni di dollari al 30 giugno 2006, in crescita del 32 per cento anno su anno e del 7 per cento rispetto al 31 marzo 2006. I principali clienti del secondo trimestre 2006- Alcuni tra i principali clienti del trimestre: Blue Care Network of Michigan, Catholic Healthcare West (Chw), Chick-fil-a, Inc. , China Pacific Insurance Co. , Datacard Group, Deli Xl B. V. , Groupm, Gruppo Itas Assicurazioni, Iron Mountain, Ministry of Education & Human Resources Development (Korea), Mos Food Services, Inc. , Principal Financial Group, Sterling Savings Bank, Sei, Smorgan Steel, State of Alaska Department of Administration, Sydney Water Corp, The United States Army, and United States Navy. Un caso di successo importante è Expedia, un fornitore leader di viaggi online, che è migrato a Businessobjects Xi Release 2 e ha adottato le nostre soluzioni di Enterprise Performance Management, incluso Crystal Xcelsius quale tool di visualizzazione. National Health Service Scotland continua ad ampliare le proprie implementazioni Business Objects e ha standardizzato su Businessobjects Xi Release 2. Altri successi - L’azienda ha completato l’acquisizione dell’azienda a capitale privato Firstlogic, Inc. , fornitore mondiale di software e servizi per l’enterprise data quality. Per la prima volta, i risultati finanziari di Firstlogic, Inc sono inclusi nei risultati dell’azienda. Nel trimestre l’azienda ha introdotto la propria strategia ed offerta per l’Eim. Grazie alle soluzioni Eim, Business Objects fornisce un framework cross-platform unico per l’integrazione delle informazioni e la data quality che garantisce ai clienti informazioni affidabili su cui fondare il processo decisionale. Le attività Oem sono cresciute del 7 per cento anno su anno nel secondo trimestre del 2006, con 15 nuovi partner Oem nel trimestre. Continua l’ampliamento del programma di partnership dell’azienda, con 88 nuovi Var a livello mondiale che sono entrati a far parte della rete di partner di Business Objects. In occasione della user conference Business Objects Insight Europe, l’azienda ha lanciato due nuovi prodotti per il mid-market: Crystal Vision, studiato per singoli utenti, e Crystal Vision Server, per ambienti gestiti. Durante il trimestre l’azienda ha ricevuto diversi riconoscimenti e ha vinto diversi premi, tra cui “Best in Show” per crystalreports. Com in occasione del Gartner Midsize Enterprise Summit e numerosi reader’s choice award per Crystal Reports Xi dalle riviste asp. Netpro, Javapro e Visual Studio. Previsioni finanziarie Business Objects fornisce le seguenti indicazioni per il trimestre che si concluderà il 30 settembre 2006: Il fatturato globale per il terzo trimestre si prevede stabile, leggermente più alto su base sequenziale, in quanto la diminuzione stagionale a livello di fatturato da licenze è compensata dal continuo positivo trend nei servizi e da un più alto fatturato derivante dai rinnovi di manutenzione a seguito dell’acquisizione di Firstlogic, Inc. Il fatturato complessivo sarà compreso tra 293 milioni di dollari e 298 milioni di dollari. Gli utili per azione diluita Us Gaap sono previsti tra 0,15 e 0,18 dollari. § Gli utili per azione diluita non-Gaap sono previsti tra 0,32 e 0,35 dollari. Si prevede che gli utili per azione diluita non-Gaap per il trimestre che si concluderà il 30 settembre 2006 riporteranno circa 11 milioni di dollari per l’ammortamento di attività intangibili, e circa 11 milioni di dollari di spese relative all’incentivazione basata su azioni, pari a un aumento di circa 0,17 dollari per azione, post-tasse. Business Objects ha aggiornato le indicazioni per l’anno fiscale che si concluderà il 31 dicembre 2007: Per l’intero anno, l’azienda ha rivisto al ribasso le proprie indicazioni per il fatturato rispetto a quelle fornite in precedenza, alla luce dei risultati del fatturato da licenze registrato nella prima parte dell’anno, ed in particolare durante il secondo trimestre del 2006: Il fatturato complessivo sarà compreso tra 1,2 miliardi di dollari e 1,215 miliardi di dollari. Gli utili per azione diluita Us Gaap sono previsti tra 0,72 e 0,80 dollari. Gli utili per azione diluita non-Gaap sono previsti tra 1,47 e 1,55 dollari. Si prevede che gli utili per azione diluita non-Gaap per l’anno che si concluderà il 31 dicembre 2006 riporteranno circa 44 milioni di dollari per l’ammortamento e la cancellazione di asset intangibili, 47 milioni di dollari relativi alle spese relative all’incentivazione basata su azioni, pari a un aumento di circa 0,75 dollari per azione, post-tasse. Le indicazioni sopra fornite includono spese relative all’incentivazione basata su azioni dall´applicazione del Fas 123. Queste spese, pari a circa 11 milioni di dollari nel trimestre che si conclude il 30 settembre 2006, e 47 milioni per l’intero anno 2006, includono l’impatto di opzioni assunte in acquisizioni precedenti, come sovvenzioni anticipate per i dipendenti e sovvenzioni per i dipendenti stimate per l’anno in corso. Tali spese sono basate su stime, incluso il prezzo futuro delle azioni, il turnover dei dipendenti, l´aumento nel numero di nuovi dipendenti, sovvenzioni per dipendenti nuovi e attuali, volatilità del titolo e tassi d’interesse futuri. Le previsioni per il trimestre che si concluderà il 30 settembre 2006 e per l’intero 2006 prevedono un tasso di cambio Dollaro Statunitense-euro di 1,26 dollari per 1 Euro, un tasso di cambio Dollaro Americano-dollaro Canadese di 0,88 dollari americani per 1 dollaro canadese, un’aliquota fiscale Us Gaap del 41 per cento e un’aliquota fiscale non-Gaap del 31 per cento. .  
   
 

<<BACK