Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Lunedì 11 Settembre 2006
 
   
  BANCA DEL VENEZIANO: UN SMS CONTRO LA CLONAZIONE DI BANCOMAT E CARTE DI CREDITO

 
   
   Mira (Ve) – 11 settembre 2006 - È sensibilmente in crescita anche nell’area veneziana la clonazione di bancomat e carte di credito. Un segnale di allarme sul delicato problema viene dall’osservatorio di Banca del Veneziano che lancia un sistema innovativo per prevenire i disagi legati alla clonazione. Il servizio si chiama “Alert” e avvisa i clienti tramite un sms inviato al cellulare ogni qualvolta vengono effettuati prelievi o pagamenti con il bancomat. Il servizio, che viene attivato su richiesta, assieme ad altri servizi innovativi per le carte di pagamento, è disponibile anche per tutti i clienti titolari di carta di credito Cartasì. È un sistema semplice ed efficace per il controllo di tutti i movimenti. E poiché dopo la clonazione del bancomat i prelievi vengono effettuati all’estero, Banca del Veneziano offre un’altra opzione (gratuita) per la sicurezza dei propri clienti. Tutti i titolari di bancomat con possibilità di prelievo dall’estero possono infatti bloccare o sbloccare il massimale estero collegato alla carta bancomat con un semplice messaggio sms dal proprio telefonino. In questo modo il cliente potrà disattivare l’operatività della carta sui circuiti internazionali mentre rimane in Italia. “Il nostro istituto è rimasto, per fortuna, quasi immune da fenomeni di clonazione - spiega il direttore generale Alessandro Arzenton -. Nei primi sei mesi del 2006 anche da noi è emerso qualche caso e con una certa frequenza leggiamo sui giornali notizie di nuovi fenomeni nel nostro territorio. Per questi motivi, oltre ad aver attivato i nuovi servizi, abbiamo anche deciso di anticipare il rimborso della compagnia di assicurazione, relativo ai prelevamenti effettuati con carte clonate, in massimo 48 ore dalla verifica della documentazione presentata, alleviando così l’eventuale disagio subito dalla nostra clientela”. .  
   
 

<<BACK