Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Lunedì 11 Settembre 2006
 
   
  AL VIA L’ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA ADICONSUM, FEDERCONSUMATORI, MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO E BANCA POPOLARE ITALIANA. FIRMATO PROTOCOLLO D’INTESA TRA LE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI E IL GRUPPO BANCA POPOLARE ITALIANA PER MIGLIORARE LA TRASPARENZA E LA QUALITÀ DEI SERVIZI BANCARI AI CONSUMATORI

 
   
  Roma, 11 settembre 2006 - Le Associazioni dei Consumatori Adiconsum, Federconsumatori, Movimento Difesa del Cittadino e il Gruppo Banca Popolare Italiana hanno siglato il 9 agosto un protocollo d´intesa per la costituzione di tavoli di confronto dedicati a sviluppare i temi più sensibili del rapporto banca-consumatore: trasparenza, chiarezza e convenienza dei servizi e dei prodotti offerti. La durata dell’accordo è stata indicata in un anno, con possibilità di rinnovo o prolungamento e di allargamento ad altre Associazioni facenti parte del Consiglio Nazionale dei Consumatori e Utenti presso il Ministero delle Attività Produttive. Le Associazioni e la Banca hanno stabilito di formare congiuntamente un Comitato d‘Indirizzo chiamato a definire le linee guida dei progetti e a coordinare gli interventi operativi. Le iniziative che verranno intraprese saranno sviluppate attraverso l´avvio di specifici “tavoli di lavoro": Alfabetizzazione bancaria e finanziaria dei cittadini, con interventi finalizzati ad aumentare la consapevolezza e la conoscenza dei consumatori verso i prodotti bancari e gli strumenti di investimento; Rafforzamento del rapporto di fiducia con i consumatori attraverso la definizione di una carta dei diritti dei clienti, la revisione della contrattualistica in ottica di semplicità e trasparenza, la progettazione condivisa di prodotti per categorie ‘deboli’, per esempio i lavoratori atipici o gli immigrati; Istituzione di un canale preferenziale per la gestione dei reclami; Formazione del personale del Gruppo Bpi e delle associazioni attraverso specifici percorsi formativi. Fin da subito verranno avviati: 1. Un tavolo di conciliazione permanente; 2. Una verifica congiunta della trasparenza e semplicità delle comunicazioni pubblicitarie; 3. Interventi per recepire le logiche di difesa dei consumatori affermate dal "Decreto Bersani". “La richiesta di collaborazione e di confronto avanzata verso le Associazioni dei Consumatori – spiega Emanuele Giustini, responsabile della Direzione Retail del Gruppo Banca Popolare Italiana - si fonda sul bisogno concreto di comprendere in modo approfondito le esigenze, le priorità e gli elementi di maggiore criticità nel rapporto banca-cliente, con l’obiettivo ultimo di costruire un’offerta di prodotti e servizi realmente innovativi in ottica di trasparenza e convenienza. In questo senso l´esperienza maturata dalle Associazioni costituisce un elemento prezioso da cui trarre spunto per il raggiungimento di tali obiettivi. ” Adiconsum, Federconsumatori e Movimento Difesa del Cittadino hanno accettato la proposta di collaborazione con Bpi consapevoli dell´importanza di garantire ai cittadini il massimo della trasparenza nei rapporti bancari e della giusta informazione sui prodotti e i servizi della banca. Le associazioni si impegneranno, in un confronto corretto e dialettico con la Bpi, nei tavoli di lavoro finalizzati a raggiungere questi obiettivi e nella gestione rapida ed efficace dei reclami anche attraverso la conciliazione. Gli interventi nella formazione infine permetteranno uno scambio di competenze e di esperienze che certamente saranno molto utili sia ai quadri della Bpi che a quelli delle associazioni. .  
   
 

<<BACK