Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Mercoledì 13 Settembre 2006
 
   
  ASTM - AUTOSTRADA TORINO-MILANO S.P.A. SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2006: L´APERTURA DI NUOVE TRATTE AUTOSTRADALI, LA CRESCITA DEL TRAFFICO (CORRELATA, ANCHE, ALL´EVENTO OLIMPICO) E LA RINEGOZIAZIONE DELLE ROYALTIES HANNO COMPORTATO UN INCREMENTO DEI "RICAVI DEL SETTORE AUTOSTRADALE" DI 13,7 MILIONI DI EURO (+9,8%)

 
   
  Torino, 13 settembre 2006 - Le principali componenti relative alla gestione economica del Gruppo - nel l° semestre 2006 - confrontate con i corrispondenti dati del 2005 sono di seguito sintetizzate:
(valori in milioni di euro) 1° semestre 2006 1° semestre 2005 Variazioni
Ricavi del settore autostradale 154,5 140,8 13,7
Ricavi dei settore costruzioni 28,3 36,5 (8,2)
Ricavi del settore engineering 14,6 12,5 2,1
Altri ricavi 12,4 11,5 0,9
Costi operativi (173,9) (166,9) (7,0)
Costi capitalizzati sulle immobilizzazioni 71,5 62,0 9,5
Margine operativo lordo 107,4 96,4 11,0
Ammortamenti e accantonamenti netti (23,3) (17,3) (6,0)
Risultato operativo 84,1 79,1 5,0
Proventi finanziari 6,3 24,3 (18,0)
Oneri fmanziari (14,8) (13,1) (1,7)
Utile (perdita) da società valutate con il metodo del patrimonio netto 13,6 17,5 (3,9)
Saldo della gestione finanziaria 5,1 28,7 (23,6)
Utile al lordo delle imposte 89,2 107,8 (18,6)
Imposte sul reddito (correnti e differite) (30,8) (28,0) (2,8)
Utile (perdita) del periodo 58,4 79,8 (21,4)
n Quota attribuibile alle minoranze 1,9 1,8 0,1
n Quota attribuibile al Gruppo 56,5 78,0 (21,5)
I "ricavi del settore autostradale" ammontano a complessivi 154,5 milioni di euro (140,8 milioni di euro nel primo semestre 2005); l´incremento, rispetto al corrispondente periodo del 2005 (13,7 milioni di euro, pari al 9,76%), è riconducibile all´aumento dei canoni attivi relativi alle aree di servizio in conseguenza, anche, delle rinegoziazioni operate nel periodo (+3,3 milioni di euro) e dei "ricavi da pedaggio" (+10,4 milioni di euro); quest´ultima variazione è correlata sia all´aumento del traffico (che ha beneficiato, tra l´altro, dello svolgimento a Torino, nel mese di febbraio 2006, dei Xx Giochi Olimpici invernali) sia ai maggiori pedaggi riscossi in relazione all´apertura della tratta autostradale Torino-pinerolo (in capo alla controllata Ativa S. P. A. ), nonché al pedaggiamento aggiuntivo connesso al progredire della realizzazione del collegamento autostradale con il Polo Fieristico di Rho-pero (relativamente alla controllata Satap S. P. A. — Troncoa4). I "ricavi del settore costruzioni" si riducono a seguito della contrazione verificatasi nei lavori effettuati per conto del Consorzio Cav To-mi (il quale sta realizzando la linea ferroviaria ad "Alta Capacità" Torino-milano); l´attività di costruzione delle società operanti nel settore si è, pertanto, focalizzata sulle realizzazioni infragruppo con conseguente incremento dei "Costi capitalizzati sulle immobilizzazioni" (+ 9,4 milioni di euro). I "ricavi del settore engineering" evidenziano una crescita pari a circa 2 milioni di euro nonostante il venir meno di un importo "una tantum" (pari a 1,6 milioni di euro) che aveva influito positivamente sul primo semestre del precedente esercizio; tale aumento è riconducibile alla maggiore attività svolta nel secondo trimestre del 2006. I "costi operativi" aumentano di circa 7,0 milioni di euro a seguito sia dell´apertura al traffico della nuova tratta Torino-pinerolo sia all´evento olimpico, nonché all´incremento dell´attività svolta dalle società operanti nei settori "costruzioni" ed "engineering". Il "margine operativo lordo" si incrementa dell´11,5% (attestandosi su 107,4 milioni di euro). La voce "ammortamenti ed accantonamenti netti", in crescita di circa 6,0 milioni di euro, riflette - per le società concessionarie autostradali - quanto riportato nei piani fmanziari allegati alle rispettive convenzioni. La voce "proventi finanziari" include le plusvalenze derivanti dalla cessione di azioni della Assicurazioni Generali S. P. A. Per un importo pari a circa 2,1 milioni di euro. La riduzione intervenuta in tale voce è riconducibile al fatto che il primo semestre 2005 aveva beneficiato delle significative plusvalenze sulla cessione di azioni della Milano Serravalle-milano Tangenziali S. P. A. E della Salt S. P. A. (pari a circa 20,4 milioni di euro). La crescita degli "oneri finanziari" riflette la maggiore esposizione finanziaria correlata al progredire del significativo programma di investimenti relativi ai beni autostradali La voce "Utile (perdita) da società valutate con il patrimonio netto" recepisce, per la quota di pertinenza, i positivi risultati conseguiti dalle collegate Sias S. P. A. , Sitaf S. P. A. E Road Link Ltd. ; la riduzione intervenuta nel periodo in esame è riconducibile, principalmente, alla minore contribuzione ascrivibile alla collegata Sitaf S. P. A. Per quanto sopra, la quota attribuibile al Gruppo del "risultato del periodo" risulta pari a 56,5 milioni di euro (78,0 milioni di euro nel primo semestre 2005). Gestione Finanziaria Del Gruppo Le principali componenti relative alla gestione finanziaria alla data del 30 giugno 2006 (raffrontate con quelle al 31 dicembre 2005) possono essere così sintetizzate (valori in milioni di euro):
(valori in milioni di euro) 30/6/2006 31/12/2005 Variazioni
Disponibilità liquide e mezzi equivalenti 77,5 93,7 (16,2)
Altre attività fmanziarie a breve termine 8,9 59,9 (51,0)
Debiti verso Banche ed altri finanziatori a breve (105,9) (86,4) (19,5)
Saldo a breve termine (19,5) 67,2 (86,7)
Altre attività fmanziarie a medio termine (*) 50,6 5,6 45,0
Debiti verso Banche ed altri finanziatori a medio- (603,5) (561,4) (42,1)
lungo termine
Posizione finanziaria netta (572,4) (488,6) (83,8)
(*) Trattasi di contratti di capitalizzazione e di obbligazioni che, seppur di durata ultra annuale, risultano monetizzabili — su
richiesta - nel breve termine.
La posizione finanziaria netta del Gruppo evidenzia, al 30 giugno 2006, un saldo passivo di 572 milioni di euro (489 milioni di euro al 31 dicembre 2005); tale importo, inclusivo del valore attualizzato del "debito verso il Fondo Centrale di Garanzia ed Anas", risulterebbe pari a 708 milioni di euro (621 milioni di euro al 31 dicembre 2005). I "debiti verso banche" risultano garantiti dallo Stato per un importo di circa 40,4 milioni di euro. I flussi di cassa generati nel periodo sono stati utilizzati sia per la realizzazione delle opere incrementative relative all´infrastruttura autostradale (che registrano un incremento di circa 106,1 milioni di euro) sia per l´acquisto di "partecipazioni" per un controvalore complessivo di 11,8 milioni di euro. Sono stati inoltre corrisposti - da parte della Capogruppo - i dividendi relativi all´esercizio 2005, pari a 26,4 milioni di euro. Nell´ambito del processo di razionalizzazione del portafoglio delle partecipazioni, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato la cessione, alla controllata Civ S. P. A. , dell´intera partecipazione detenuta nella Ferrovie Nord Milano S. P. A. , rappresentata – ad oggi – da n. 5. 997. 486 azioni (pari al 2,9% del capitale) ad un prezzo unitario – trattandosi di Società quotata – non inferiore a quello che sarà determinato sulla base dell´andamento delle quotazioni rilevate sul mercato borsistico, delegando al Presidente ed all´Amministratore Delegato ogni più ampio potere per la formalizzazione e conclusione dell´operazione. La cessione si inquadra e si configura, pertanto, come operazione fra parti correlate la quale, per oggetto, corrispettivo, modalità e tempi di realizzazione, non ha effetti sulla salvaguardia del patrimonio aziendale. Nessuno degli Amministratori delle società partecipanti alla compravendita ha interessi personali nell´operazione e non è prevista alcuna modifica dei compensi degli Amministratori in relazione all´esito dell´operazione stessa. .
 
   
 

<<BACK