Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Mercoledì 13 Settembre 2006
 
   
  ARNOLDO MONDADORI EDITORE S.P.A.SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2006: FATTURATO CONSOLIDATO A 810,1 MILIONI DI EURO: -1,9% RISPETTO AGLI 825,5 MILIONI DI EURO DEL 30 GIUGNO 2005 - UTILE NETTO A 45,1 MILIONI DI EURO: -13,1% RISPETTO AI 51,9 MILIONI DI EURO DEL 30 GIUGNO 2005 (+0,2% NEI CONFRONTI DEI 45 MILIONI DI EURO AL NETTO DEL CONTRIBUTO CARTA)

 
   
   Segrate, 12 settembre 2006 — Il Consiglio di Amministrazione di Arnoldo Mondadori Editore S. P. A. , riunitosi ieri sotto la presidenza di Marina Berlusconi, ha esaminato e approvato la relazione semestrale al 30 giugno 2006 presentata dal vice presidente e amministratore delegato Maurizio Costa. L´andamento Della Gestione Del Gruppo Al 30 Giugno 2006 - Nel primo semestre 2006 il Gruppo Mondadori ha mantenuto la propria leadership nei settori di riferimento, registrando ricavi sostanzialmente in linea con quelli dell´esercizio precedente. Come già evidenziato nel primo trimestre, il mancato rinnovo del contributo governativo sulla carta, pari a 7,2 milioni di euro nel primo semestre 2005, rappresenta un forte elemento di discontinuità rispetto ai dati dell´anno precedente; per un confronto omogeneo con i risultati dello scorso anno viene quindi evidenziato anche il valore al netto del contributo carta. Il fatturato si è attestato a 810,1 milioni di euro (-1,9%), rispetto agli 825,5 milioni di euro delle stesso periodo dello scorso anno. L´utile netto consolidato del primo semestre 2006 è risultato di 45,1 milioni di euro rispetto ai 51,9 milioni di euro dello stesso periodo del 2005 (45 milioni di euro al netto del contributo carta). Il risultato prima delle imposte è stato di 80,4 milioni di euro rispetto agli 84,4 milioni di euro dello stesso periodo dell´esercizio precedente (77,2 milioni di euro al netto del contributo carta). L´utile operativo consolidato si è attestato a 82,1 milioni di euro rispetto agli 89,7 milioni di euro del 30 giugno 2005 (82,5 milioni di euro al netto del contributo carta). Il margine operativo lordo consolidato è risultato di 98,4 milioni di euro rispetto ai 106,8 milioni di euro dello stesso periodo dell´anno precedente (99,6 milioni di euro al netto del contributo carta). Escludendo oltre al fattore carta anche gli oneri netti relativi allo sviluppo di Radio R101, il margine operativo lordo risulterebbe in crescita del 2,3% rispetto al primo semestre 2005. Il cash flow lordo al 30 giugno 2006 è stato di 61,4 milioni di euro rispetto ai 69 milioni del giugno 2005 (61,8 milioni di euro al netto del contributo carta). La posizione finanziaria netta è stata negativa per 121,7 milioni di euro, contro i +32,2 milioni di euro di fine 2005. Ii dato tiene conto della distribuzione di un dividendo di 147,3 milioni di euro. Risultati Delle Aree Di Business- Libri- Secondo i dati Demoskopea, nel primo semestre del 2006 il mercato librario è stato caratterizzato da un particolare dinamismo: a fronte di una sostanziale stabilità delle sue dimensioni a copie (+0,6%), si è registrata una crescita a valore del 3,7% rispetto all´analogo periodo del 2005. In questo contesto, il Gruppo Mondadori ha mantenuto inalterata nel periodo la propria leadership assoluta, con una quota del 29,6% a copie e del 27,2% a valore. Il fatturato netto del gruppo è stato di 192,2 milioni di euro, con un incremento del 2,2% rispetto ai primi sei mesi del 2005. Da sottolineare che il fatturato della divisione risulterebbe in crescita del 6,5%, escludendo il decremento registrato nei ricavi del settore della distribuzione editori terzi, tradizionalmente a bassa marginalità. Tra le diverse case editrici, Edizioni Mondadori ha confermato l´andamento positivo già evidenziato nei primi tre mesi dell´anno con un incremento nei ricavi pari al 7,9% rispetto all´analogo periodo del 2005. In crescita anche Einaudi, che nel primo semestre 2006 ha evidenziato un aumento del fatturato dell´11,5%, il Gruppo Sperling & Kupfer con ricavi netti in crescita dell´8,8% ed Edizioni Piemme, che nei primi sei mesi dell´anno ha registrato un incremento del 7%. Periodici- Nei primi sei mesi dell´anno per Mondadori si è verificata una contrazione del fatturato e delle diffusioni che può essere ricondotta sostanzialmente a tre fattori: gli effetti perduranti, pur in via di stabilizzazione, dei lanci awenuti nel segmento dei televisivi nei primi sei mesi dello scorso anno; iniziative di sostegno a rilanci e restyling e la riduzione delle iniziative dei collaterali on pack, in particolare sui femminili. La Divisione Periodici ha realizzato ricavi consolidati per 395,2 milioni di euro con un decremento del 7,2% rispetto allo stesso periodo dell´esercizio precedente. Sul fronte delle diffusioni, i ricavi - attestatisi a 153,4 milioni di euro - hanno registrato un calo dell´8,9%. Segnaliamo la buona performance di Grazia (+18,2%) e della versione pocket di Donna Moderna (+2,9%), l´eccellente andamento di Economy (+27%) e di Panorama (+5,4%) e la straordinaria tenuta di Chi, nonostante una competizione molto agguerrita nell´area celebrities. Per quanto riguarda le vendite dei prodotti collaterali, nel primo semestre 2006, le attività dei periodici Mondadori hanno proseguito l´annunciata strategia di focalizzazione sulla redditività. I ricavi netti delle vendite congiunte sono stati di 125,3 milioni di euro, in calo del 12,7%: il risultato è stato determinato dalla decisione di ridurre l´utilizzo di Vhs e l´offerta di oggetti femminili e dal contenimento delle azioni nell´ambito dei cd musicali. Sono continuati invece gli investimenti nel mercato dei dvd (in crescita del 4% in quantità e valore) e la moltiplicazione delle iniziative in un settore ritenuto ancora dinamico come i libri ; i due settori rappresentano 1´88% del totale delle vendite congiunte. Queste azioni, unite a un´attenta gestione dei costi, delle rese e degli investimenti in comunicazione hanno mantenuto la redditività sui rilevanti livelli dello scorso anno. Pubblicità- In Italia il valore complessivo degli investimenti pubblicitari nel primo semestre 2006 ha evidenziato una crescita del 4% rispetto allo stesso periodo del 2005. Le variazioni a livello di singoli mezzi sono risultate abbastanza eterogenee: la televisione ha mostrato un lieve aumento (+1,7%), mentre la carta stampata è cresciuta a ritmi più sostenuti (+4,9%), grazie alla performance combinata dei comparti dei quotidiani (+2,5%) e dei periodici (+8,6%). Questi ultimi hanno beneficiato dell´ingresso di numerose nuove testate, in assenza delle quali la crescita dei periodici raggiungerebbe livelli di poco superiori a quelli di fine 2005. Tra gli altri mezzi, invece, la radio ha registrato una crescita del 14,4%, mentre internet, al suo debutto nella rilevazione Nielsen con un significativo +53,5%, denota un sempre più crescente interesse da parte degli investitori. Mondadori Pubblicità ha chiuso il periodo con ricavi pari a 174,6 milioni di euro, in crescita dello 0,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; in particolare, la raccolta pubblicitaria sui periodici Mondadori ha registrato una crescita complessiva del 2,1%. Da sottolineare il rilevante incremento, in termini percentuali, della radio; positivi i segnali registrati nell´andamento del mezzo internet. La raccolta dei primi sei mesi dell´anno in corso è stata caratterizzata dal buon andamento dei settori moda, cosmetica, largo consumo e finanza, con un effetto positivo soprattutto sulle testate femminili e familiari. Grafica- L´andamento delle attività della divisione nel primo semestre 2006 ha evidenziato, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, una crescita del fatturato del 4,9%, che si è attestato a 235 milioni di euro. Gli ottimi risultati già raggiunti nello scorso esercizio nel mercato del libro cartonato e paperback sono stati confermati; in particolare, è proseguito l´andamento favorevole della stampa dei prodotti editoriali in abbinamento a quotidiani e periodici, con una maggior quota di libro illustrato. Il mercato estero dei cataloghi e prodotti commerciali ha continuato a mostrare segnali di ripresa nonostante lo scenario competitivo europeo sia stato caratterizzato da una forte concorrenza e pressione sui prezzi; in questo contesto la posizione di Mondadori Printing presso i principali clienti tende a consolidarsi positivamente. Il prezzo della carta, nel corso del semestre, ha registrato un lieve incremento, già annunciato nello scorso esercizio. E´ stato completato l´investimento nell´area rotative dello stabilimento di Verona, relativo al Nuovo Sistema Rotocalco Integrato, attivo dallo scorso giugno, mentre continuano le azioni ed i progetti mirati al miglioramento dell´efficienza ed alla riduzione costi. Direct marketing- Cemit ha proseguito il suo percorso di revisione del portafoglio di offerta, che ha risentito, come già detto, in modo consistente dei nuovi limiti imposti dall´applicazione della legge sulla privacy. Il fatturato nel primo semestre è stato di 12,6 milioni di euro con una contrazione del 13,1% concentrata nel primo trimestre dell´anno. Il processo di ristrutturazione iniziato nel 2005 ha reso possibile un calo dei costi di struttura di circa il 10% nel periodo di riferimento. Retail- Il fatturato della divisione è cresciuto nel complesso del 10,7% a 64,4 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell´esercizio precedente. Nei primi sei mesi dell´anno Mondadori Franchising ha proseguito il proprio sviluppo, registrando un incremento del fatturato del 25%: le librerie sono passate da 155 (al 30 giugno 2005) a 177; la nuova formula di punti vendita "Edicolè" ha raggiunto i 53 negozi contro gli 11 di fine giugno 2005. Mondadori Retail ha proseguito nell´attività di sviluppo e di ristrutturazione della rete di librerie in gestione diretta, conseguendo una crescita del fatturato del 5,4%. Tale strategia ha portato all´apertura di cinque punti vendita nei centri commerciali e alla chiusura di due; è stato inoltre firmato un accordo con il Comune di Milano per l´apertura di un grande Multicenter in Piazza Duomo nei primi mesi del 2007. Radio- L´intensa attività di comunicazione effettuata nei primi sei mesi dell´anno e la qualità del prodotto editoriale hanno permesso a Radio R101 di raggiungere, secondo la prima rilevazione Audiradio dello scorso giugno, circa 1,4 milioni di ascoltatori nel giorno medio: il valore registrato risulta quasi raddoppiato rispetto al primo semestre del 2005. Di particolare successo è risultato anche l´indice di fedeltà che è passato da un valore di 12,9 registrato a giugno 2005 all´attuale valore di 21,7. Nel primo semestre 2006 il fatturato netto della società (quota editore) è stato di 4,1 milioni di euro, pari a una raccolta pubblicitaria lorda di 6,6 milioni di euro (2,9 milioni di euro al 30 giugno 2005). Risultati Della Capogruppo- Il bilancio della Capogruppo Arnoldo Mondadori Editore S. P. A. Al 30 giugno 2006 presenta un utile netto pari a 54 milioni di euro rispetto ai 59,7 milioni di euro dell´esercizio precedente. La riduzione è riconducibile sostanzialmente all´incidenza del contributo carta iscritto nel primo semestre 2005. Si ricorda che i conti individuali della capogruppo Arnoldo Mondadori Editore S. P. A. Sono stati predisposti secondo i principi contabili internazionali Ias/ifrs a decorrere dalla relazione semestrale al 30 giugno 2005; pertanto, i raffronti tra i dati del semestre 2006 con quelli del corrispondente periodo dell´esercizio precedente sono omogenei. Le riconciliazioni richieste dai paragrafi n. 39 e n. 40 del principio contabile internazionale Ifrs 1 sono state pubblicate contestualmente al bilancio al 31 dicembre 2005. Fatti Di Rilievo Awenuti Dopo La Chiusura Del Semestre- Come già annunciato, lo scorso 31 agosto, a seguito dell´ottenimento delle autorizzazioni Antitrust da parte delle competenti autorità europee, è stato perfezionato l´accordo per l´acquisizione dell´intero capitale di Emap France, sottoscritto nel mese di giugno con Emap Plc. L´esborso finanziario per il Gruppo Mondadori è stato di 551 milioni di euro, comprensivo dell´ammontare di 6 milioni di euro relativo ad aggiustamenti contrattualmente previsti. Evoluzione Della Gestione Per L´anno In Corso- Per quanto attiene all´andamento economico dell´esercizio 2006, il Gruppo Mondadori stima di confermare, a perimetro costante, i positivi risultati di gestione operativa del 2005, assorbendo anche i costi relativi ai business in sviluppo. A quanto sopra si aggiungerà il contributo negli ultimi quattro mesi dell´anno delle attività editoriali recentemente acquisite in Francia. . .  
   
 

<<BACK