Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Lunedì 18 Settembre 2006
 
   
  RIFORMA DEL RISPARMIO: APPROVATO LO SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO DI COORDINAMENTO ALLA LEGGE N. 262/05

 
   
  Nella riunione del 31 agosto scorso, il Consiglio dei Ministri ha approvato in via preliminare lo schema di decreto legislativo di coordinamento e di adeguamento del Tub, del Tuf e delle altre leggi speciali alle disposizioni per la tutela del risparmio e la disciplina dei mercati finanziari contenute nella Legge 28 dicembre 2005, n. 262. Il provvedimento non si limita a dare attuazione alla delega per il coordinamento legislativo contenuta nell´art. 43 della legge citata, ma apporta anche modifiche formali e sostanziali alla medesima legge, ai testi unici bancario e finanziario, alla Legge n. 287/90 sulla concorrenza e al Codice Civile. Lo schema di decreto legislativo sarà sottoposto all’esame delle competenti Commissioni della Camera dei Deputati e del Senato, che, ai sensi dell’art. 44, 1° comma, della Legge n. 262/05 dovranno esprimere un parere. Decorso tale termine, l’eventuale assenza del parere non impedisce l’adozione del decreto. L’approvazione definitiva del provvedimento dovrà avvenire entro il 12 gennaio 2007, termine ultimo per l’esercizio della delega. Tra le principali novità contenute nello schema di decreto legislativo segnaliamo le seguenti modifiche: corporate governance: abolito il voto a scrutinio segreto per l’elezione delle cariche sociali, prevista la presenza obbligatoria di almeno un amministratore indipendente e maggiori garanzie per l’elezione dei rappresentanti delle minoranze negli organi di amministrazione e di controllo; circolazione degli strumenti finanziari: eliminato l’obbligo in capo all’investitore professionale che trasferisce prodotti finanziari ad investitori non professionali di garantire la solvenza dell’emittente per la durata di un anno dall’emissione, sanzionata con la nullità del contratto la rivendita a investitori privati di prodotti finanziari, effettuata senza prospetto e in modo sistematico; vigilanza sull’informazione relativa ai codici di comportamento: eliminato il potere della Consob di vigilare sulla veridicità delle informazioni riguardanti l’adesione ai codici di comportamento da parte delle società quotate; dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari: la dichiarazione su atti e comunicazioni societarie attesta la corrispondenza a “risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili”, anziché “al vero”, estesa l’attestazione del preposto, già prevista per il bilancio, anche alla relazione semestrale, prevista la vigilanza del Cda su poteri e attività del preposto, nonché sul rispetto delle procedure; adeguamenti statutari: il termine ultimo per uniformare gli statuti alle disposizioni della Legge n. 262/05 e dal decreto legislativo è prorogato al 30 giugno 2007. . .  
   
 

<<BACK