Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Lunedì 18 Settembre 2006
 
   
  E’ NATO A ROMA IL SOFTWARE AVANZATO CHE RENDE GLI AMBIENTI INFORMATICI VIRTUALIZZATI E DINAMICI

 
   
  Milano 18 settembre 2006 – Ibm presenta un nuovo software sviluppato dal Laboratorio Tivoli di Roma che consente di trasformare le infrastrutture tecnologiche esistenti in ambienti virtualizzati e dinamici, che operano in modo più efficiente, sono facili da gestire e richiedono meno energia e meno spazio. Il software, ideale per gli ambienti di grid computing, riduce la complessità e offre un punto centrale per gestire, con priorità diverse, e integrare carichi di lavoro e dati per l’elaborazione aziendale, grazie a un abbinamento intelligente delle risorse ai carichi di lavoro, senza intervento umano. Tivoli Dynamic Workload Broker espande ulteriormente la leadership Ibm nell’automazione dei carichi di lavoro per i clienti aziendali, estendendo le funzionalità di Tivoli Workload Scheduler agli ambienti di virtual computing - con clustering, pianificazione e gestione di carichi di lavoro di diverso tipo in automatico in tutto l’ambiente virtualizzato. Anche i clienti che adottano la Soa possono utilizzare questa tecnologia nella gestione di carichi di lavoro eterogenei, per accelerare l’integrazione della funzione batch, in cui diversi lavori di calcolo vengono inviati alle code e poi programmati per l’elaborazione. “Con Tivoli Dynamic Workload Broker, Ibm entra in una fase avanzata nella gestione dei carichi di lavoro interaziendali, con funzioni di pianificazione dinamica end-to-end tra ambienti di calcolo mainframe, distribuiti, di grid computing e ad alte prestazioni”, spiega Ken King, vice president, Ibm Grid Computing. “Questo nuovo software espande la nostra soluzione Batch-on-grid, per migliorare l’efficienza di business e ridurre i costi, adattando automaticamente l’esecuzione del carico di lavoro ai cambiamenti ambientali, distribuendo i carichi alla migliore risorsa disponibile attraverso un pool di risorse interaziendali, dinamicamente variabile, e riducendo drasticamente l’oneroso processo di pianificare manualmente l’assegnazione di lavori, attività e servizi a ciascuna risorsa”. L’adozione del grid computing si sta affermando soprattutto nel settore assicurativo e finanziario, perché consente alle aziende di sfruttare le risorse fisiche esistenti anziché costringerle ad acquistare nuovo hardware. La nuova offerta espande il portafoglio Ibm di pianificazione e gestione dei carichi di lavoro, che comprende Tivoli Workload Scheduler, Tivoli Workload Scheduler Loadleveler e Websphere Extended Deployment. La famiglia Ibm di offerte per l’automazione dei carichi di lavoro fornisce funzioni complete di gestione per i carichi di lavoro batch, i workflow, le applicazioni transazionali J2ee e applicazioni parallele tra cluster e grid eterogenei. Tivoli Dynamic Workload Broker è un elemento importante per l’obiettivo Ibm di aiutare le organizzazioni a gestire in modo intelligente sia il carico di lavoro che le risorse tra ambienti operativi eterogenei, al fine di ottimizzare gli investimenti It e accelerare il time-to-market grazie a offerte aperte e interoperabili. L’offerta sarà disponibile dal 6 ottobre 2006 e potrà essere acquistata tramite Ibm, Ibm Grid e Software Business Partner e rivenditori selezionati. Ibm Batch-on-grid unisce l’autonomic computing con capacità di gestione automatica alla tecnologia presa a prestito da una tecnica di programmazione fondamentale, denominata “calcolo batch”, nata negli anni ’50 e ancora utilizzata da migliaia di clienti del settore finanziario, della pubblica amministrazione e industriale. .  
   
 

<<BACK