Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Mercoledì 20 Settembre 2006
 
   
  ANNI LUCE MOSTRA FOTOGRAFICA DI LUCA FORMENTON E GIANNI GALASSI 10 – 28 OTTOBRE 2006 MILANO, GALLERIA ARTEUTOPIA

 
   
   Milano, 20 settembre 2006 - Dopo la mostra dedicata a Guido Harari la Galleria Arteutopia prosegue il suo programma espositivo con una mostra fotografica dal titolo “Anni Luce”, dedicata a Luca Formenton e Gianni Galassi, che inaugura lunedì 9 ottobre nella sede milanese di via Gian Giacomo Mora 5. Oltre 60 immagini le immagini in mostra, stampate in bianco e nero nei tre formati da cm 60x160, cm 60x90 e cm 40x60, che due fotografi di tempra hanno scattato negli ultimi trent´anni del Novecento. Le fotografie accolgono il visitatore in un vortice di visi, luoghi, paesaggi, storie che si raccontano in un’ampia visione o al contrario attraverso piccoli particolari: una parete screpolata, abiti appesi fuori da un vecchio negozio francese, una scritta sul muro, bambini sdentati di paesi lontani che sorridono all’obiettivo, utensili in un mercato di Calcutta, un concerto rock milanese degli anni settanta. Commenta Luigi Pedrazzi, direttore della Galleria Arteutopia: la mostra "Anni Luce" non è un’operazione nostalgica: è la testimonianza viva di un modo di fotografare che per molti di noi mantiene ancora un fascino straordinario. Ed è significativo notare come l´approccio comune all´espressione fotografica possa rendere omogeneo il lavoro di due autori in tempi e luoghi diversi. Paesi diversi, visitati e fotografati dalla fine degli Anni Sessanta fino alla soglia del Duemila, testimoniano e restituiscono stralci di storia contemporanea, quella che abbiamo vissuto di persona oppure attraverso i racconti, le immagini e i reportage realizzati da coloro che, sacco in spalla e macchina fotografica al collo, hanno saputo catturare col loro apparecchio la vita straordinaria e contemporaneamente normale, quotidiana, che nel tempo diventa parte di un bagaglio che sentiamo “nostro” e “moderno”. Sottolinea il giornalista Emanuele Giordana, la cui amicizia con Formenton e Galassi risale ai primi anni Settanta: questi scatti di gioventù sanno raccontare ancora oggi, a trent’anni di distanza, le loro storie: un’Italia in via di ridefinizione, lo scomposto melting pot americano, la tensione tra l’Occidente e il Levante che solo si può comprendere varcando i cancelli della Sublime Porta. Raccontano, lo vogliano o meno, la storia di una generazione. Sulla strada e con la macchina fotografica come taccuino. Fan luce su quegli anni. Anni luce appunto. Una tiratura, nel formato di cm 20x30, stampata in B/n a pigmenti su carta Hahnemuehle in pura fibra di cotone, è stata realizzata per la vendita in galleria. Presso il bookshop della mostra è disponibile il catalogo edito da Arteutopia con introduzione di Roberto Mutti, nel formato 24,5 x 33 cm con stampa 2 colori (nero + grigio). Gli autori devolveranno i ricavi alla Fondazione Benedetta D’intino, a difesa del bambino. .  
   
 

<<BACK