Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Giovedì 21 Settembre 2006
 
   
  ACQUA ED ENERGIA IN TRENTINO CONFRONTO SABATO A CASTEL TOBLINO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA ANCHE UNA DEGUSTAZIONE DI ACQUE POTABILI

 
   
  Trento, 21 settembre 2006 - Non mancano certo i motivi di interesse e curiosità attorno all’iniziativa organizzata – per festeggiare cinque anni di presenza sulla rete internet – da ambientetrentino. It, il portale del Trentino sostenibile. In programma, sabato prossimo, 23 settembre, a Castel Toblino, con il titolo: “Acqua ed energia: facciamo luce su due grandi risorse del Trentino”, una tavola rotonda (con gli interventi di due assessori provinciali, Mauro Gilmozzi ed Ottorino Bressanini), una mostra sullo stato dei corsi d’acqua trentini ed un punto informativo sul risparmio energetico. Grande attesa e curiosità, poi, per una iniziativa che non ha precedenti in Italia: una degustazione di acque potabili del Trentino. Così come si fa con vini e spumanti degli esperti degusteranno otto acque potabili di diverse zone del Trentino. Il programma è stato presentato ieri durante una conferenza stampa, dai promotori di “ambientetrentino”, Stefano Albergoni e Giulia Coslovich e da Michele Bortoli, che ha curato il volume “I laghi di Santa Massenza e Toblino: proposte per un futuro sostenibile”. L’iniziativa di sabato è frutto della collaborazione tra Ambiente Trentino, gli assessorati provinciali all´energia e all´ambiente, il Bim Sarca Mincio Garda e Trentino Servizi. Unendo “acqua ed Energia” si vuole appunto – è stato detto oggi – affrontare in un solo tema due grandi risorse, il cui destino si incrocia nelle vallate alpine, producendo sviluppo e segnando fortemente il territorio. “In Trentino, in particolare – ha detto Albergoni - nei prossimi anni vedremo crescere il significato del binomio Acqua-energia, dal momento che nuove disposizioni costituzionali e di legge determineranno un aumento di responsabilità da parte della Provincia autonoma di Trento nel settore della produzione di energia idroelettrica. L’esperienza regionale, e alpina in genere, dimostra che la sostenibilità è un obiettivo ancora da raggiungere. Solo il 10% del reticolo idrografico alpino è allo stato naturale e sono per lo più i segmenti che si sviluppano a quota più elevata. Se da un lato si impone di migliorare la gestione di questa attività economica per alleggerire la pressione ambientale, da un altro lato è opportuno diffondere la consapevolezza che sono i comportamenti di tutti gli attori in gioco a svolgere un ruolo determinante nel cercare di garantire la sostenibilità del settore”. Il significato della giornata di sabato 23 settembre, nella splendida cornice di Castel Toblino, sta dunque proprio nel tentativo di cercare punti di equilibrio in una questione complessa, offrendo uno spaccato degli approcci possibili: il valore culturale ed economico della risorsa idrica, le possibili alternative, la maestria tecnica dispiegata nella realizzazione delle centrali, lo stato dei corsi d’acqua trentini, la bontà e salubrità ecologica delle acque potabili delle nostre valli”. Www. Ambientetrentino. It .  
   
 

<<BACK