Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 













MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web








  LOGIN


Username
 
Password
 
     
   


 
Notiziario Marketpress di Martedì 26 Settembre 2006
 
   
  GEFRAN SPA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2006. FATTURATO A QUOTA 54,2 MILIONI DI EURO, IN CRESCITA DEL 9% RISPETTO AL PRIMO SEMESTRE 2005. MARGINE OPERATIVO LORDO E REDDITO OPERATIVO STABILI IN VALORE ASSOLUTO.

 
   
  Provaglio d’Iseo (Bs), 26 settembre 2006 – Il Consiglio di Amministrazione di Gefran Spa, riunitosi ieri, ha approvato la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2006. I ricavi al 30 giugno 2006 sono risultati in crescita rispetto ai primi 6 mesi del 2005 del 9,2%, a 54,221 milioni di Euro (il dato dell’anno precedente era pari a 49,643 milioni di Euro). La ripartizione dei ricavi per area di business mostra l’area dei sistemi di automazione sostanzialmente stabile rispetto al primo semestre del 2005. Gli azionamenti si confermano l’area con le maggiori occasioni di crescita con un incremento che sfiora il 17% rispetto ai risultati al 30 giugno 2005; anche i componenti e i sensori segnano progressi, rispettivamente +8,5% ed +5,3% confrontati con i sei mesi dell’anno precedente. La suddivisione dei ricavi per area geografica conferma semestre su semestre la crescita delle esportazioni, grazie ai buoni risultati in aree geografiche in forte sviluppo: nel continente asiatico, dove il dato migliora del +57,2%, e nei paesi dell’est europeo dove l’aumento delle vendite è stato del 9,5%. Stabile rispetto al 30 giugno 2005 l’andamento del mercato italiano, che mostra però un’ accelerazione (+6,8%) nel secondo trimestre appena concluso. Il Margine Operativo Lordo al 30 giugno 2006 è risultato pari a 5,105 milioni di Euro (5,126 milioni di Euro al 30 giugno 2005). L’incidenza sui ricavi sfiora il 9,4%, in flessione rispetto al primo semestre del 2005 (10,3%). Le cause sono l’aumento dei costi operativi, dovuto all’incremento delle attività commerciali nei paesi in forte sviluppo e all’intenso programma di sviluppo e lancio di nuovi prodotti. Aumenta inoltre, nel mix delle vendite, il peso percentuale degli azionamenti che hanno una marginalità inferiore. Il reddito operativo al 30 giugno 2006 è di 2,851 milioni di Euro (2,917 milioni di Euro al 30 giugno 2005). L’incidenza percentuale, pari al 5,3%,in lieve flessione rispetto al 1° semestre 2005 (5,9%). Il risultato prima delle imposte al 30 giugno 2006 è positivo per 2,490 milioni di Euro (4,352 milioni di Euro al 30 giugno 2005). Il risultato dei primi sei mesi dell’anno è in flessione rispetto allo stesso periodo del 2005, a causa dell’andamento della gestione finanziaria, negativa per 361 mila Euro, mentre nel primo semestre del 2005 era stata positiva per 1,435 milioni di euro). Nel primo semestre 2006 il recupero della valuta europea ha determinato infatti una differenza di cambio negativa sulle poste patrimoniali denominate nella valuta americana, contrariamente alla variazione positiva registrata nello stesso periodo del 2005. L’importo delle imposte, correnti, differite e anticipate ammonta a Euro 218 mila positivo al 30 Giugno 2006 (Euro 1. 582 mila negativo al 30 Giugno 2005). Le imposte correnti pari a circa Euro 2,1 milioni, sono state completamente compensate dalle imposte differite attive iscritte, in accordo ai principi Ifrs, a fronte delle perdite fiscali riportabili del Gruppo che si presume potranno compensare utili tassabili futuri delle società in cui sono sorti. Il risultato netto di pertinenza del gruppo al 30 giugno 2006 è positivo per 2,624 milioni di Euro stabile rispetto al 1° semestre 2005 (positivo per Euro 2. 678 mila). L’incidenza sui ricavi passa dal 5,4% del 1° semestre 2005 al 4,8% del 1° semestre 2006. Il Capitale Investito netto al 30 giugno è pari a 69,9 milioni di Euro (63,5 milioni di Euro al 31 dicembre 2005 e 63,3 milioni di Euro al 30 giugno 2005). Il valore incrementa rispetto alla fine del 2005, principalmente per l’aumento dei crediti commerciali, delle rimanenze e delle attività non correnti, oltre alla diminuzione dei debiti commerciali. La Posizione Finanziaria netta al 30 giugno 2006 presenta un indebitamento di 2,1 milioni di Euro (una disponibilità di 6,3 milioni di Euro al 31 Dicembre 2005 e 2,8 milioni di Euro al 30 giugno 2005). La riduzione delle disponibilità liquide rispetto a fine 2005 sconta il pagamento del dividendo del maggio 2006 per complessivi 3,5 milioni di Euro. Inoltre nel corso del semestre sono stati realizzati investimenti per oltre 3,5 milioni di Euro ( 1,9 milioni di euro nel corso del primo semestre 2005). Il Patrimonio netto al 30 giugno 2006 è pari a 67,8 milioni di Euro (69,8 milioni di Euro al 31 dicembre 2005 e 66,1 milioni di Euro al 30 giugno 2005) e include la rettifica costituita dalla riduzione per effetto del dividendo 2006, pari a 3,5 milioni di Euro, deliberato dall’Assemblea del 26 Aprile scorso e pagato in data 5 maggio 2006. “La relazione semestrale approvata oggi - afferma Alfredo Sala, Amministratore Delegato di Gefran Spa –ricalca i dati già comunicati in sede di 2° trimestrale: crescita in Asia, ripresa sul mercato domestico, ebitda percentuale in leggero calo a causa dello sforzo di potenziamento tecnico/commerciale e di acquisizione di mercato nelle aree asiatiche. I risultati preliminari al 31 Agosto confermano il trend, con un fatturato a circa 69 milioni di Euro in crescita del 9 % circa rispetto allo stesso periodo del 2005. Siamo quindi in linea con l’obiettivo di fatturato di fine anno, fissato al +7% rispetto al 2005 con una redditività stabile. ” .  
   
 

<<BACK