Pubblicità | ARCHIVIO | FRASI IMPORTANTI | PICCOLO VOCABOLARIO
 







MARKETPRESS
  Notiziario
  Archivio
  Archivio Storico
  Visite a Marketpress
  Frasi importanti
  Piccolo vocabolario
  Programmi sul web




 


VENERDI

PAGINA 1 PAGINA 2 PAGINA 3 PAGINA 4 PAGINA 5 PAGINA 6
Notiziario Marketpress di Venerdì 24 Luglio 2015
IN VENDITA MARKETPRESS.INFO  
 

La redazione di Marketpress.info informa che la testata è in vendita, nata a Milano nel 1997 oggi, dopo 18 anni di lavoro, il suo archivio continene migliaia di notizie.

Chi lo desidera può fare una proposta economica che verrà valutata l´indirizzo al quale inviarla è: redazione@marketpress.info per informazioni preliminari il cellulare è  il seguente 339 79 70 791

 
   
   
L´EUROPA IN VIAGGIO: 5 COSE DA SAPERE PRIMA DI PARTIRE IN VACANZA  
 
Bruxelles . È il momento di fare le valigie e prendere la macchina o un aereo per andare al mare. Ma cosa succede in caso di emergenza? Sappiamo qual è il numero da chiamare? E come dobbiamo comportarci in caso di incidente? Ecco la risposta a tutte le vostre domande. Se hai bisogno di assistenza (polizia, pompieri o un medico): chiama il 112 - questo è l´unico numero per le emergenze che funziona in tutta l´Ue, ed anche in alcuni paesi non-Ue, come la Svizzera e il Sudafrica. Non scordarti la tessera di assicurazione sanitaria europea che può essere distribuita dall´Istituto nazionale di assicurazione malattia-invalidità: conferisce il diritto di accesso alle cure mediche in caso di urgenza in tutti i 28 Stati membri, oltre all´Islanda, il Liechtenstein, la Norvegia e la Svizzera stesse condizioni e stessi costi (in alcuni paesi significa nessun costo) dei cittadini locali Se il tuo volo o il tuo treno, il tuo bus o la tua nave sono in ritardo o annullati, hai il diritto di: un rimborso in caso di un grande ritardo o cancellazione (minimo 1-5 ore a seconda del mezzo di trasporto). Assistenza (da un pranzo al soggiorno in un hotel) in attesa della partenza- Informati sui diritti dei passeggeri. Se vieni arrestato o perdi il passaporto, o hai bisogno di assistenza da parte del Consolato fuori dall´Unione, ma il tuo paese non è rappresentato nel paese in cui ti trovi: contatta un´ambasciata o un consolato di qualsiasi altro Stato membro dell´Ue hai diritto di essere aiutato da questa istituzione quanto un cittadino della sua nazionalità. E ricordati che dall´1 luglio 2014 non hai più bisogno di spegnere il tuo cellulare quando viaggi perché le tariffe del roaming saranno meno costose! Informati sulle tariffe legate al roaming. Inoltre, il 30 giugno il Parlamento e il Consiglio hanno raggiunto un accordo informale per l´eliminazione del roaming entro il 2017. Buone vacanze!  
   
   
IL FESTIVAL DELLE GENTI E PER LE GENTI CHE VIVONO E AMANO LE DOLOMITI  
 
Anche la Provincia autonoma promuove e collabora con la Fondazione Dolomiti, Dolomiten, Dolomites, Dolomitis Unesco per la realizzazione del Dolomites Unesco Labfest, un festival tematico e multidisciplinare che di anno in anno si sposta tra le cinque province che condividono il Bene Dolomiti Unesco. Quest´anno il Labfest si farà ad Auronzo di Cadore, in provincia di Belluno, dal 28 al 30 agosto, e sarà dedicato al tema #Sconfini. Il Dolomites Unesco Labfest è un laboratorio-festival nato con l´obiettivo di creare occasioni d’incontro, confronto e collaborazione tra le genti dolomitiche. Il Labfest vuole incoraggiare creatività e partecipazione in loco e, insieme, attirare e coinvolgere i turisti. Innovativo per linguaggi e strumenti intende stimolare il dialogo tra mondi diversi e discipline differenti. Fra i partner dell´iniziativa anche la Comunità di Primiero. A breve il programma su www.Dolomitesunescolabfest.it La sfida del festival è trovare una sintesi nella complessità, valorizzando gli aspetti condivisi dell´essere parte di un Patrimonio mondiale Unesco. Ambizioso obiettivo del Labfest è mettere in rete le realtà già esistenti sul territorio (manifestazioni, festival, musei, associazioni, istituzioni, ecc), che si ispirino al tema dell´anno - #Sconfini, quindi - all’interno della propria programmazione e dei propri spazi. Così facendo le varie realtà partecipano alla riflessione collettiva sul tema ed entrano in un calendario comune di eventi nelle Dolomiti. La Rete di eventi del Dolomites Unesco Labfest è già una realtà. Tutte le informazioni al riguardo – i prossimi appuntamenti, i luoghi, la descrizione degli eventi – si trovano nel sito del Labfest (www.Dolomitesunescolabfest.it) nella sezione “Rete di eventi”. L´edizione 2015 del Dolomites Unesco Labfest è resa possibile grazie al prezioso supporto di importanti partner, fra questi La Comunità di Primiero, Lattebusche, il Comune di Auronzo e il Consorzio Turistico Tre Cime Dolomiti, Ait Dolomiti, Legnolandia, la Cassa di risparmio del Veneto; oltre alla collaborazione degli enti provinciali e regionali Soci fondatori della Fondazione Dolomiti Unesco (fs). Informazioni e contatti Fondazione Dolomiti Unesco tel. 0436 8673950436 867395 sito: www.Dolomitesunescolabfest.it  - www.Dolomitiunesco.info  mail: dolomiteslabfest@dolomitiunesco.Info  -  
   
   
TURISMO IN ABRUZZO: GLI ELENCHI DELLE PRO LOCO FINANZIATE  
 
Pescara In riferimento al comunicato relativo all´approvazione della gradutaoria per la concessione dei contributi alle Pro Loco si indicano qui di seguito i link dell´Allegato A e dell´Allegato B dove sono contenuti gli elenco delle Pro Loco finanziate: http://tinyurl.Com/ndckwr2   http://tinyurl.Com/ndckwr2    
   
   
ARRIVA SUL WEB UNA PANETTERIA MILANESE ATTIVA DA OLTRE 30 ANNI.  
 
Arriva sul web, per far conoscere al grande pubblico le ultime novità sulla focacceria "Impasta e Sforna", attiva da oltre 30 anni a Milano. Nota ormai da molti milanese, la panetteria/focacceria presenta sul web i nuovi prodotti che è possibile scoprire sfogliando le pagine ricche di immagini. Ovviamente una visita al negozio consente di provare personalmente le novità del settore. Oltre ai classici prodotti da forno, all´interno del sito, sono presenti anche prodotti confezionati esclusivamente italiani e regionali che possono essere acquistati anche online http://www.Impastaesforna.it    
   
   
CASTELLI VISCONTEI E MUSEI CARTE DA EXPO DEL PAVESE  
 
Zavattarello/pv - "Un investimento sul territorio, una valorizzazione che mette in rete le ricchezze di quattro comuni della provincia di Pavia in occasione di Expo e del ´dopo Expo´". L´ha detto Cristina Cappellini, assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia, all´avvio della presentazione itinerante, al Museo di Arte contemporanea del Castello di Zavattarello (Pavia), del percorso culturale e turistico ´Tra castelli viscontei e musei´. Hanno preso parte alla presentazione il presidente della Commissione regionale Attività produttive Angelo Ciocca e i sindaci di Zavattarello, Montecalvo Versiggia, Stradella e Belgioioso. Identità Di Un Territorio - "Un progetto valido e fortemente legato alla valorizzazione del territorio - ha sottolineato l´assessore Cappellini -, perché il percorso culturale-turistico ´Dalle risaie ai vigneti dell´Oltrepo´ tra castelli viscontei e musei´ valorizza e fa riscoprire autentici gioielli e l´identità di questo magnifico angolo di Lombardia, ricco di aspetti in grado di conquistare i visitatori dell´Esposizione universale nell´ambito del ´fuori Expo´ studiato dal territorio". "A questo progetto - ha proseguito l´assessore - Regione Lombardia ha contribuito in modo determinante con 251.901 euro sui 395.000 complessivi, nell´ambito dell´´Avviso pubblico per la selezione di progetti di valorizzazione del patrimonio culturale conservato negli istituti e luoghi della cultura in vista di Expo 2015´, che ha come obiettivo quello di rendere tutta la Lombardia sito espositivo". Il Progetto - Il progetto prevedeva una serie di azioni di restauro, di ristrutturazione, di formazione del personale, fino ad arrivare alla creazione di un sistema unico di promozione e prenotazione, la realizzazione di un logo e di una linea grafica comune. Un Itinerario Culturale - "È stato progettato - ha sottolineato l´assessore - un vero e proprio itinerario culturale che ha collegato Pavia e la Certosa, Belgioioso, Stradella, Montecalvo Versiggia e Zavattarello e sono stati realizzati il sito www.Castelliemusei.it e pagine sui più diffusi social network (Facebook, Twitter, Pinterest, Instagram) oltre a cartellonistica, depliant e materiali di comunicazione tradizionali". Partner - Partner del progetto sono il Comune di Belgioioso (capofila), con quelli di Stradella (Museo della fisarmonica e Museo naturalistico), di Montecalvo Versiggia (Museo del Cavatappi) e di Zavattarello (Museo di Arte contemporanea), l´Ente Fiere Castelli di Belgioioso e Sartirana e l´Unione dei Comuni Terre Viscontee-basso Pavese. Coinvolti anche la Provincia di Pavia, il Sistema Turistico Po di Lombardia, l´Università degli Studi di Pavia e l´associazione ´Amici del Castello di Belgioioso´. Lavoro Di Squadra - Questo progetto - ha detto ancora l´assessore - interpreta perfettamente la logica del ´fare rete´, sempre incoraggiata da Regione Lombardia". "La messa a sistema dei tesori dei quattro Comuni lombardi - ha concluso - rappresenta la scommessa vincente del progetto".  
   
   
TURISMO, BALNEARI: IL GOVERNO CI DEVE SOSTENERE  
 
 Roma - Non c’è una sola ragione per cui il Governo non debba tutelare il settore balneare italiano, costituito da oltre 30.000 imprese e 100.000 addetti diretti. Il Sottosegretario agli Affari Europei Sandro Gozi ha ricevuto, a Palazzo Chigi, una delegazione dei presidenti delle principali Organizzazioni di categoria del comparto balneare (Sib-fipe-confcommercio, Fiba-confesercenti, Assobalneari-confindustria e Oasi-confartigianato), per fare il punto della situazione in merito al futuro delle imprese balneari italiane. L’incontro, cordiale ed approfondito, ha affrontato tutti i temi e consentito di fare chiarezza sul percorso da sostenere per tutelare la categoria. Nel corso dei lavori è stato rilevato - e particolarmente apprezzato - la ribadita e ferma volontà del Governo di fare tutto quanto necessario al fine di salvaguardare le imprese esistenti riconoscendone il ruolo fondamentale nel turismo italiano. Lo stesso Governo, poi, ha confermato di voler proseguire con determinazione presso la Corte di Giustizia Europea, attraverso l’Avvocatura dello Stato, la difesa delle leggi di proroga così da rafforzare nei confronti della Commissione europea il cosiddetto “doppio binario”, nel rispetto dei principi generali di tutela della concorrenza e delle imprese esistenti, garantita dal loro diritto di proprietà aziendale. A tal fine, il Sottosegretario ha richiesto alle Organizzazioni di categoria una collaborazione finalizzata alla raccolta di documentazione - che confermi la rilevanza e la consistenza delle aziende balneari italiane - così da poter rafforzare ulteriormente l’azione presso la Corte di Giustizia e la Commissione Europea. I ritardi nell’emanazione della nuova disciplina sono dovuti, oltre alla posizione “attendista” della Commissione, alla mancanza di alcuni interlocutori istituzionali, (vista l’attuale vacatio del titolare del Ministero degli Affari Regionali), posta la rilevanza delle funzioni sulla materia in capo alle Regioni ed ai Comuni. Durante la discussione si è, altresì, ribadita l’inutilità e l’inopportunità di iniziative singole, che, soprattutto a livello comunitario, rischiano di creare confusione ed equivoci. Il Sottosegretario, viceversa, ha apprezzato il comportamento delle Organizzazioni sindacali presenti all’incontro odierno per la loro unità di intenti e la chiarezza delle posizioni. Il Sottosegretario Gozi ha concluso l’incontro affermando:” Oggi non c’è una sola ragione per cui il Governo non debba tutelare il settore balneare italiano e le imprese che lo costituiscono”.  
   
   
LIGURIA: BENE L’OCCUPAZIONE TURISTICA STAGIONALE  
 
Genova - Prossimo incontro tra il neo assessore regionale al turismo Gianni Berrino e i rappresentanti degli albergatori liguri, per fare il punto sulle richieste del settore, proprio mentre le assunzioni estive crescono del 3,1% rispetto all’anno scorso, secondo i dati raccolti da Fipe, la Federazione Italiana pubblici esercizi. Lo ha comunicato l’assessore al turismo Berrino a margine della seduta  del consiglio regionale. “Fortunatamente i dati sul turismo sono positivi – ha detto Berrino – l’aumentare delle presenze fa incrementare anche il lavoro stagionale e l’occupazione soprattutto giovanile. Con gli albergatori andrò a parlare della possibilità di arrivare finalmente ad una programmazione condivisa, per l’anno prossimo, che ci permetta di vendere la Liguria come prodotto unico, con posti sconosciuti che potrebbero diventare delle eccellenze e garantirci nel prossimo futuro un aumento dell’occupazione”. Agli albergatori l’assessore regionale al turismo chiederà di essere all’altezza della tradizione alberghiera ligure, tenendo conto della grande qualità e tradizione degli alberghi della regione e della grande capacità professionali a tutti i livelli. E di proseguire su questo cammino per mantenere alto il livello di qualità e di accoglienza.  
   
   
TURISMO: PER BRESCIA È L´ANNO DEL CAMBIAMENTO  
 
 Rho-pero/mi - "Per il turismo ´made in Lombardia´, e per quello della provincia di Brescia, questo è l´anno del cambiamento. Stiamo vivendo infatti un momento decisivo, cruciale e particolarmente favorevole, in cui si stanno ponendo le basi per compiere un salto di qualità che può offrire al nostro tessuto economico un´occasione di sviluppo stabile e duraturo". Lo ha detto Mauro Parolini, assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia, durante la tavola rotonda dal titolo ´Territorio e prodotti: gli itinerari del gusto come narrazioni di marketing´, organizzata, a Padiglione Italia, in occasione della terza giornata di protagonismo, nel sito di Expo, della provincia di Brescia. Puntare Su Narrazione Territorio - "Per cogliere le grandi opportunità che offre un mercato in continua crescita come quello del turismo - ha aggiunto l´assessore durante il dibattito promosso dalla Provincia di Brescia e da Pro Brixia - dobbiamo soprattutto continuare a lavorare per superare la frammentarietà, investire sulla formazione e aumentare la consapevolezza di quello che siamo e di quello che abbiamo. Per questo dobbiamo puntare sulla narrazione dell´offerta unica che il territorio bresciano è in grado di esprimere. Diffondere questo racconto in maniera condivisa rappresenta un´azione strategica utile ad aumentare la nostra dimensione e la visibilità nella vastità del mercato globale". Enogastronomia Chiave D´accesso A Territorio - "In questo contesto - ha sottolineato Parolini - l´enogastronomia si configura quindi come un asset fondamentale su cui investire e una chiave d´accesso formidabile non solo per entrare in contatto con le eccellenze che esprime, ma anche per conoscere il territorio di riferimento, la sua storia, il suo artigianato, la cultura, le tradizioni e il capitale umano che si celano dietro queste produzioni. Tutti elementi che concorrono a definire l´attrattività della provincia bresciana e che ci consentono di proporre ai turisti non una semplice visita a una destinazione, ma un´esperienza di viaggio autentica, completa e memorabile". Regione Europea Della Gastronomia - "Nel 2017, insieme alle province di Bergamo, Cremona e Mantova, - ha annunciato Parolini - Brescia sarà inoltre parte della ´Regione europea della Gastronomia´. Regione Lombardia ha sostenuto il processo di candidatura e il riconoscimento che ne è derivato costituisce un´ulteriore opportunità per valorizzare l´attrattività turistica, sostenere le economie locali e promuovere su scala internazionale la cucina tradizionale, quella d´autore e la filiera della enogastronomia e della ristorazione del nostro territorio". Impegno Regione Lombardia Per Brescia - "Expo si sta rivelando un banco di prova importantissimo, che proietta il sistema turistico bresciano nel dopo evento - ha sottolineato l´assessore -, ma è solo il calcio d´inizio di una partita che Regione Lombardia ha iniziato a giocare in anticipo. In provincia di Brescia, solo attraverso il bando dei Distretti dell´Attrattività, abbiamo finanziato, con oltre 1,5 milioni di euro, quattro progetti condivisi di sviluppo che interessano le aree turistiche del Sebino, del Garda, della Valle Camonica e della Franciacorta; con più di 500.000 euro abbiamo promosso quello dell´ Associazione temporanea di Scopo Sistema Brescia per Expo 2015; e con circa 700.000 euro altri progetti a livello provinciale". "Abbiamo ottenuto un risultato sorprendente - ha commentato -, che ha permesso di aggregare soggetti pubblici e privati, di mettere in rete idee e risorse, di integrare diversi settori economici, di generare ulteriori investimenti e di rendere più allettante il nostro territorio per i turisti". Riforma Legge Turismo - "Inoltre - ha concluso Parolini - è in fase di approvazione la nuova riforma legislativa del turismo, che introdurrà elementi di modernità e semplificazione. Stiamo investendo sulla promozione dei laghi, ed è iniziata la fase attuativa di un piano di investimenti da 6,6 milioni di euro dal titolo ´Da Expo al Giubileo´, per consolidare l´incoming turistico e promuovere l´attrattività della Lombardia attraverso la valorizzazione del turismo religioso e di tutti gli altri ambiti meno maturi e più promettenti della nostra offerta, come il cicloturismo, quello delle città d´arte e proprio la food experience".  
   
   
PIANETA LOMBARDIA:OSPITALITÀ E BELLEZZA QUALITÀ DA CONSERVARE  
 
Rho-pero/mi, 21 luglio 2015 - "Sono veramente orgogliosa di dare inizio ai lavori di questa Tavola rotonda, che abbiamo fortemente voluto per rilanciare le ´eccellenze lombarde´ a partire dal percorso Iath, l´International Academy of tourism and hospitality, nella cornice di Expo 2015 e nella sua logica di valorizzazione e rafforzamento del legame fra territorio, cultura e tradizioni alimentari del mondo". Lo ha detto l´assessore all´Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Valentina Aprea, intervenuta, a Pianeta Lombardia, padiglione di Regione a Expo, al convegno ´Global challenges in educazione and hospitality: the case of Iath´. Ospitalità - "Ritengo che l´ospitalità, quella vera, non sia mai soltanto utile - ha aggiunto l´assessore Aprea - credo, al contrario, che l´ospitalità sia una qualità ontologica, che gli uomini sono chiamati a riconoscere come un dato ineliminabile del loro modo di essere nel mondo: uomo e mondo ambedue ospitali, quando sono ospitati; ambedue non soffocati, quando sono accolti in maniera aperta; ambedue tra loro amichevoli quando si curano l´un l´altro". La Bellezza Salverà Il Mondo - "È per questo - ha sottolineato l´assessore - che la bellezza salverà il mondo, dice, ne ´L´idiota´, il principe Myškin. Perché non c´è futuro, se non si pratica l´ospitare per essere ospitati, l´ordinare per essere ordinati, il curare per essere curati". International Academy Of Tourism And Hospitality - "L´international Academy of Tourism and Hospitality, fondazione Its per il Turismo e l´Ospitalità, che Regione Lombardia è stata ben lieta di contribuire a far nascere nel 2014, - ha sottolineato Valentina Aprea - vuole essere un punto di riferimento nazionale e internazionale altamente qualificante nei settori del turismo, della ristorazione e, appunto, dell´ospitalità alberghiera di qualità. Si può anzi dire che sia nata proprio per dimostrare l´importanza di un modo diverso di concepire tutto ciò, sia per la professionalità di chi opera ogni giorno nel settore come imprenditore sia per i giovani che intendono e vogliono formarsi per entrare in questo mondo del lavoro. Non sono infatti, in questione, soltanto tecniche imprenditoriali e professionali da spendere con competenza. Sono in questione, quando si vuole offrire turismo e ospitalità davvero di qualità, anche profondi significati che riscattano qualsiasi riduzionismo tecnico-professionale".  
   
   
TURISMO: INTERVENTO PER APERTURA BOSCO DI LIGNANO  
 
 Trieste - L´amministrazione regionale interverrà con un contributo straordinario di 50 mila euro per opere di qualificazione forestale e ambientale e per la realizzazione di impianti e servizi funzionali alla fruizione pubblica del bosco naturale di Lignano Sabbiadoro. Lo prevede un emendamento al disegno di legge di assestamento di bilancio presentato dalla Giunta su proposta del vicepresidente e assessore alle Attività produttive e al Turismo, Sergio Bolzonello, e approvato oggi in Consiglio regionale. L´obiettivo è quello di aprire alla fruizione pubblica i quasi 20 ettari del bosco naturale che costituisce un polmone verde per la città balneare, ma soprattutto un compendio naturalistico e boschivo incontaminato. Per fare ciò sono necessari interventi di completamento della recinzione (per ragioni di sicurezza), di messa a punto della rete antincendio, di sistemazione delle vie di fuga, di posizionamento della cartellonistica, di collocazione di una struttura per il personale di sorveglianza in corrispondenza del nuovo ingresso sulla via centrale ed infine la ristrutturazione di un fabbricato per i servizi e toilette. Il bosco riveste un rilevante interesse naturalistico per la presenza di specie arboree, arbustive ed erbacee che si sono evolute naturalmente in un bosco che da decenni non è stato alterato nella composizione e nella struttura, ma anche storico e architettonico, trovandosi in un´area che comprende edifici di pregio. "È un intervento che abbiamo fortemente voluto - ha spiegato il vicepresidente Bolzonello - in quanto si tratta di un passaggio storico per Lignano e per l´offerta turistica regionale perché vengono resi fruibili 20 ettari di pineta intatti e finora chiusi al pubblico. Un´operazione che va ad integrarsi con l´apertura della pista ciclopedonale che unisce Pineta con Sabbiadoro, inaugurata lo scorso 4 giugno". "Sarà salvaguardata la valenza naturalistica del sito - ha sottolineato Bolzonello - perché l´area, aperta in orario diurno, sarà vigilata ed è previsto anche un intervento di messa in sicurezza per la prevenzione degli incendi". "Alla valenza turistica sarà associata anche un progetto didattico volto all´educazione ambientale, in tal modo questa azione assume un respiro davvero significativo per l´intero comparto turistico regionale" ha aggiunto il vicepresidente. "Un´operazione resa possibile grazie all´Ente friulano assistenza che, tramite il presidente Giancarlo Cruder, ha messo a disposizione della collettività e del sistema turistico di Lignano questa proprietà di grande rilevanza".  
   
   
ELISOCCORSO IN ALTO ADIGE: STOCKER INCONTRA DELEGAZIONE DELL’AIUT ALPIN  
 
Bolzano - Due elicotteri della Heli Elisoccorso Alto Adige sono operativi tutto l’anno su incarico della Provincia, durante le stagioni estiva e invernale vengono affiancati dal servizio dell’Aiut Alpin Dolomites. L’assessora provinciale Martha Stocker ha incontrato i rappresentanti dell’Aiut Alpin per discutere delle prescrizioni sulla sicurezza e del finanziamento del servizio stagionale di sostegno. I due elicotteri della "Heli Elisoccorso Alto Adige" che stazionano a Bolzano e a Bressanone vengono affiancati per circa sette mesi e mezzo l´anno, durante l´alta stagione turistica, da mezzi e personale dell´"Aiut Alpin Dolomites" con sede a Pontives di Laion. "Il sostegno stagionale garantito dall´Aiut Alpin è un elemento importante nell´organizzazione esemplare dell´elisoccorso in Alto Adige", ha sottolineato l´assessora provinciale alla sanità Martha Stocker incontrando una rappresentanza dell´Aiut Alpin, alla quale ha espresso l´apprezzamento per il servizio assicurato. "Siamo consapevoli che le crescenti esigenze in tema di qualità dei velivoli e dei macchinari, le severe prescrizioni in materia di sicurezza e le nuove direttive Ue costituiscono una sfida per il sistema di soccorso in Alto Adige", ha aggiunto Stocker nel colloquio con Raffael Kostner, Konrad Weirather e Adam Holzknecht, presente anche il deputato ladino Daniel Alfreider. Le questioni principali riguardano tra l´altro i costi e l´attuale tariffa per ogni minuto di volo, che per l´Aiut Alpin è rimasta invariata (56 euro) dal 2009. "Tenendo conto dei costi dell´Associazione Heli, valuteremo la possibilità di un aggiornamento equo ed equilibrato della tariffa per ogni minuto di volo", ha concluso Stocker.  
   
   
TURISMO IN SARDEGNA, QUINTA EDIZIONE BITAS A DORGALI. ATTRARRÀ NUOVI FLUSSI INTERNAZIONALI"  
 
Cagliari - La Borsa internazionale del turismo attivo in Sardegna giunge alla quinta edizione, si terrà a Dorgali e Cala Gonone nella prima settimana di ottobre. Destagionalizzazione, delocalizzazione e diversificazione dell’offerta sono i temi al centro dell’iniziativa che saranno attuati attraverso vari strumenti di promozione. “Nonché, naturalmente, il potenziamento del segmento del turismo attivo" - dice l’assessore Francesco Morandi durante la conferenza stampa di presentazione della manifestazione tenuta oggi - "che vuol dire cicloturismo, trekking, equitazione, arrampicata, diving, triathlon, sport della vela e del mare e tutte le altre tipologie di fruizione del territorio che implicano un coinvolgimento operativo del visitatore". Il sindaco di Dorgali Angelo Carta, osserva: "L´evento si candida a rappresentare quel segmento di turismo che consentirà di allungare la stagione e di coinvolgere in questo settore i Comuni delle zone interne, depositari di attrattori che ben si sposano con lo spirito della Borsa". Le attività. Bitas si caratterizza per la formula del workshop in diverse fasi: la contrattazione, in cui gli operatori isolani del turismo attivo potranno proporre le proprie offerte commerciali ai tour operator; gli educational, durante i quali sarà fornita una visione completa del territorio sotto tutti i suoi aspetti culturali, archeologici, enogastronomici, dei beni immateriali, dell’artigianato artistico, delle tradizioni; i seminari e le tavole rotonde rivolti ad operatori, amministrazioni, studenti. Gli attori del progetto. L’evento sarà organizzato dal Comune di Dorgali, che cofinanzia Bitas con 150mila euro, come previsto dall’avviso pubblico, in collaborazione con l’assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio, che ha stanziato invece 350mila euro. “Ciascuno secondo le rispettive specificità e competenze darà attuazione a una strategia di incentivazione della promozione dell´offerta del turismo attivo e sportivo del territorio regionale anche all’esterno dell’isola”, continua Morandi. Crescita. “Negli ultimi anni l’interesse per il turismo attivo è cresciuto in maniera esponenziale, a livello mondiale, quale forma di contatto con territori meno frequentati - spiega l’assessore - ma con caratteristiche paesaggistiche il cui fascino si è mantenuto intatto e che stanno facendo di questo segmento un volano di sviluppo economico e di promozione”. Bando. La location ed il partner dell’evento sono stati individuati mediante una procedura ad evidenza pubblica destinata a tutti gli enti territoriali (Comuni, Province, Consorzi, Camere di Commercio), pubblici e privati, dei vari territori della Sardegna vocati al turismo attivo, con priorità alle aree che non erano mai state sede della manifestazione. L’accordo tra assessorato e Comune è stato sancito da un Protocollo d’intesa firmato a marzo 2015 e da una successiva convenzione stipulata nel mese di giugno. Expo e Bitas. La Borsa internazionale cade nell’anno di Expo: "L’assessorato punta sulla Bitas quale evento collaterale sul territorio regionale per consolidare l’offerta e attrarre nuovi flussi turistici internazionali verso la Sardegna", conclude l´esponente dell´Esecutivo.  
   
   
MATERA - TURISMO, AFFIDATO ALLA CESP IL PROGETTO SICILIA MADRE TERRA  
 
La promozione del made in Sicilia potrà contare sulla esperienza maturata in ltalia e all’estero, nei diversi programmi di internazionalizzazione dall’azienda speciale Cesp della Camera di commercio di Matera, che ha ottenuto dall’Ente camerale di Siracusa l’affidamento del servizio di “Accoglienza delle Delegazioni Internazionali per il “Expo 2015 Progetto Sicilia Madre Terra’’ per un importo di 151.960 euro. Soddisfazione per l’affidamento per “cottimo fiduciario’’, e in via provvisoria, in attesa di espletare gli adempimenti burocratici previsti dal bando, è stata espressa dal presidente della Camera di commercio Angelo Tortorelli, dal segretario generale Luigi Boldrin e dal direttore del Cesp Vito Signati. “L’assegnazione rappresenta – ha detto il Presidente della Camera di Commercio di Matera, Angelo Tortorelli- un importante riconoscimento per il nostro Ente e per il suo supporto organizzativo, l’azienda speciale Cesp, che negli anni ha dimostrato sul campo competenze e professionalità nella gestione e promozione di importanti iniziative come Siaft, progetto Mirabilia per la rete dei siti Unesco e di partecipazione e valorizzazione di imprese locale in fiere e rassegne specializzate’’. La Camera di Commercio di Siracusa era stata individuata dall’ Assessorato alle Attività produttive delle Regione Siciliana, quale soggetto attuatore del progetto “Expo 2015 Sicilia Madre terra” Progetto di valorizzazione internazionale delle risorse del territorio, che andrà avanti fino al 31 ottobre 2015. Il programma prevede più linee di intervento, oltre ai servizi di accoglienza delle delegazioni internazionali. E tra queste l’organizzazione di incontri B2b per far incontrare operatori locali e stranieri e l’allestimento delle “piazze di promozione’’ (individuate a Catania, Noto, Siracusa e Ragusa) per far conoscere le offerte dedicate all’esplorazione dei paesaggi dell’agroalimentare di qualità e delle risorse culturali e naturali di interesse turistico.  
   
   
SARDEGNA: BANDO PER PROMOZIONE NEGLI ALBERGHI: RICHIESTI CONTRIBUTI PER 1,8 MILIONI DI EURO  
 
Cagliari - Quarantotto domande presentate entro i termini per un totale di contributi richiesti pari a 1 milione e 860mila euro, circa 400mila in più del finanziamento previsto. Sono questi i numeri del bando rivolto alle imprese del comparto ricettivo per l’acquisto di manufatti artistici destinati alla promozione. L’avviso pubblico, scaduto il 10 luglio scorso, è stato attivato dall’assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio. Le strutture, al termine della fase istruttoria, potranno ricevere aiuti, in regime ‘de minimis’, sino a un massimo di 50mila euro per l’acquisto di prodotti artigianali artistici che potranno essere usati sia a fini espositivi, all’interno di corner e vetrine, sia destinati ad attività quotidiane e arredo. Sinergia artigianato-turismo. “La risposta molto esaustiva degli operatori testimonia l’apprezzamento verso l’iniziativa della Regione, tanto da non escludere un’integrazione di risorse – spiega l’assessore Francesco Morandi – I titolari delle richieste hanno ben interpretato il senso dell’incentivo, finalizzato all’ulteriore qualificazione e caratterizzazione identitaria delle strutture. Inoltre - aggiunge l’esponente della Giunta - questo bando ha favorito sinergia e promozione integrata tra artigianato e turismo, aspetto al quale tenevamo in particolar modo”. Vetrina online. Gli albergatori hanno scelto e acquistato i manufatti esclusivamente dal sito Sardegnaartigianato, catalogo on-line gestito dall’agenzia regionale Bic Sardegna. Il portale web è ulteriormente cresciuto grazie al periodo di riapertura delle manifestazioni d’interesse: sono arrivate in tutto 99 domande, 48 nuovi ingressi e 51 artigiani gia presenti che hanno integrato la loro offerta. Oggi la vetrina virtuale è ‘popolata’ da 129 operatori, iscritti ai rispettivi albi competenti per territorio, specializzati nella varie tipologie merceologiche: 34 lavoratori della ceramica, 27 dei tessuti, 24 di gioielli, 17 intagliatori del legno, 6 artigiani del vetro, tre del pellame e tre del settore lapideo, uno specializzato nell’intreccio; per quanto riguarda i metalli si contano 6 lavoratori del ferro battuto, due del rame nonché 5 produttori di coltelleria. La distribuzione geografica degli autori delle produzioni artigiane è capillare: 47 della provincia di Cagliari, 43 di Nuoro, 21 di Sassari e 18 di Oristano. Le pagine web riportano la presentazione dei manufatti con relativo listino prezzi, indirizzi e riferimenti delle aziende. Http://www.sardegnaartigianato.com/    
   
   
2.385 NEGOZI APERTI AD AGOSTO PER I MILANESI E TURISTI PRESENTI IN CITTÀ INVITO CHI NON L’HA ANCORA FATTO AD ADERIRE A MILANO APERTA D’AGOSTO, PER CONTRIBUIRE A RAFFORZARE ULTERIORMENTE L’IMMAGINE DELLA CITTÀ E DEI SUOI SERVIZI PROPRIO DURANTE L’ESTATE DI EXPO  
 
Ottimo avvio per la campagna “Milano Aperta d’Agosto”. Sono infatti già 2.385 le attività che hanno scelto di aderire spontaneamente all’iniziativa voluta dal Comune di Milano e coordinata dall’Assessorato al Commercio, Attività Produttive - in collaborazione con le Associazioni di categoria, gli Ordini professionali e le Associazioni dei consumatori - per sensibilizzare i commercianti a rendere Milano più attiva e accogliente per cittadini e turisti durante l’estate di Expo. “Le adesioni in costante crescita, con +13% in due anni, dimostrano come vi sia, tra gli esercenti di Milano, la volontà di contribuire al successo di Expo: siamo infatti passati dalle 2.106 aperture del 2013 alle attuali 2.385”. Cosi l’assessore al Commercio Attività Produttive e Turismo Franco D’alfonso che prosegue: ”L´aumento delle aperture non solo dimostra come la città abbia voglia di vivere ed essere attiva tutto l’anno e in particolar modo ad agosto, ma è anche il segno delle mutate abitudini dei cittadini milanesi, che preferiscono periodi di vacanza scaglionati durante tutto l’anno piuttosto che concentrati nell’unico periodo estivo”. “Invito chi non l’ha ancora fatto tra gli esercenti - ha proseguito D´alfonso - ad aderire a Milano Aperta d’Agosto per contribuire a rafforzare positivamente l’immagine della città e dei suoi servizi proprio durante questa estate di Expo”. In tutta la città, ad oggi, stando alle segnalazioni effettuate sul sito http://fareimpresa.Comune.milano.it sezione Milano Aperta d’Agosto, sono 2.385 gli esercizi aperti: 262 panifici, 97 i bar e ristoranti, 293 tra ipermercati, supermercati e Gdo, 386 farmacie, 306 rivendite di giornali, 56 veterinari e ambulatori vari, 38 tabaccherie oltre a 73 artigiani e 253 distributori di carburante. Sempre attivi i 96 mercati comunali scoperti che settimanalmente si svolgono in città, oltre ai 247 operatori attivi nei mercati comunali coperti. I dati sono stati elaborati con le segnalazioni di ogni singolo commerciante, operatore o associazione di categoria che ha autonomamente segnalato la propria adesione all’iniziativa, comunicando i giorni di apertura e chiusura e l’orario di esercizio compilando il format on line presente sul portale Fare Impresa del Comune di Milano. Dal prossimo 24 luglio basterà un semplice click sul banner “Milano aperta d’Agosto” presente sul portale http://fareimpresa.Comune.milano.it  per consultare in tempo reale l’elenco aggiornato e la mappa georeferenziata degli esercizi aperti e scoprire l’esercizio più vicino a seconda delle singole necessità.